Tu sei qui

Weekend in camper alle Cinque Terre

In camper tra mare e colline, splendidi panorami e meravigliosi borghi.

Essere dichiarate Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco regala grandissimo prestigio. Ma il fascino delle Cinque Terre (Monterosso, camper liguria cinque terreVernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore) è qualcosa di magico, che va oltre questo seppur importante riconoscimento. Infatti, i quasi 20 chilometri di costa, la cui unicità è assicurata da un'area marina protetta e da un parco nazionale, di questi luoghi lasciano davvero senza fiato. Tra rocce a strapiombo sull'acqua, splendide baie e meravigliose spiagge, fondali profondi e mare cristallino, sentieri e mulattiere da cui si possono ammirare viste fantastiche, qui tutto è davvero straordinario. In un weekend o, per chi vuol prendersela con comodo, in 4-5 giorni di vacanza in camper alle Cinque Terre si possono visitare tutti i posti più suggestivi della zona. Per le caratteristiche del luogo, però, può essere vantaggioso lasciare il camper in qualche paese vicino, dove si trovano aree attrezzate, e spostarsi in treno. 
In camper: meglio sostare nei campeggi
Proprio per la conformazione del territorio, con le alture che arrivano fino a ridosso del mare, spostarsi in camper nelle Cinque Terre non è molto agevole. Le strade, infatti, sono molto strette, con salite e discese piuttosto ripide, e le possibilità di parcheggio assolutamente limitate. Questo però non deve scoraggiare i camperisti, che possono scegliere tra diverse soluzioni. Nella vicina e graziosa Levanto, dove gli amanti del windsurf possono cimentarsi in questo sport, si può lasciare il camper in molti campeggi (Camping Cinque Terre, Acqua Dolce, Camping Albero d'Oro eccetera).
Un po' più distante dalle Cinque Terre rispetto a Levanto è Sestri Levante, dove ci si può sistemare ai Camping Mare e Monti o La Pineta. Da entrambi i paesi, è possibile raggiungere comodamente le Cinque Terre in treno. Chi invece vuole andarci in camper, può usufruire del parcheggio a pagamento di Monterosso, vicino sia al centro sia alla spiaggia e di quello di Riomaggiore. Tuttavia, quest'ultimo ha soltanto 15 posti ed è in forte pendenza.

Da Monterosso a Vernazza, lungo il Sentiero Numero 2
Raggiunta Monterosso come si preferisce (in camper oppure in treno), ecco che comincia il viaggio nelle Cinque Terre. Questo paese, con i caratteristici vicoli stretti, merita assolutamente una visita . Umonterosso camper cinque terre liguriana volta raggiunto il mare, si schiude poi un orizzonte meraviglioso, da cui si può ammirare la tipica costa a strapiombo . Chi vuole può rilassarsi sulla spiaggia, di sabbia e abbastanza estesa, mentre i più avventurosi possono percorrere (esclusivamente a piedi) il Sentiero Numero 2, che conduce fino a Vernazza. Lungo questo tragitto, che si inerpica per le alture a ridosso del mare, è possibile osservare panorami davvero incantevoli e vedere da lontano prima Monterosso e, quasi alla fine della camminata, Vernazza.
Di tutte le Cinque Terre, questo è forse il paese più caratteristico, con la sua piazza principale che si affaccia sulla spiaggia con il porticciolo e il castello con la torre, da cui un tempo si avvistavano i nemici e oggi si guarda il mare e i territori circostanti. In confronto a Monterosso, qui i vicoletti sono ancora più angusti perché il paese è quasi schiacciato tra le acque e i rilievi che ha alle spalle.

La Via dell'Amore attraversa le Cinque Terre
Se la passeggiata lungo il Sentiero Numero 2 ha stancato, a questo punto è meglio tornare al camper in treno per prepararsi alla giornata successiva. Il punto di partenza ideale è Riomaggiore, raggiungibile sia con la ferrovia sia con il camper (ma attenzione, come già detto i posti del parcheggio sono pochi e la pendenza è notevole). Questo paese ha il suo fulcro nella via principale, che parte dal mare e sale verso la montagna. Ai lati della strada maestra, si sviluppa un groviglio di piccole vie, simili a quelle di Vernazza e Monvia dell'amore camper riomaggiore cinque terre liguriaterosso. Da Riomaggiore parte la famosa Via dell'Amore, un sentiero che collega questo paese a Monterosso, passando per tutte le Cinque Terre. Da Riomaggiore a Manarola il percorso, scavato nella roccia della costa, permette di ammirare numerose piante, tra cui fichi d'India, agavi, pitosferi e violaciocca. Giunti allo splendido borgo di Manarola, si può decidere se seguire il tragitto che gira attorno alla Punta Bonfiglio o cimentarsi in una breve salita. Proseguendo lungo la Via dell'Amore si arriva a Corniglia, altro meraviglioso borgo dai caratteristici vicoletti. Da qui, poi ci si rimette in cammino verso Vernazza, osservando splendidi scorci di macchia mediterranea, vigneti e uliveti che hanno contribuito a rendere celebre questa zona. L'ultima parte della Via dell'Amore corrisponde con il Sentiero Numero 2, con arrivo a Monterosso, che abbiamo già descritto.
Soprattutto per chi ha raggiunte le Cinque Terre in camper e preferisce poi muoversi in treno, può essere utile la Cinque Terre Card Treno, che permette di muoversi senza pagare il biglietto sulla ferrovia tra Levanto e La Spezia Centrale e di accedere gratuitamente ai percorsi pedonali. Il costo per un fine settimana della Card è di 19 euro. Chi invece pensa di usare poco o nulla il treno può scegliere la Cinque Terre Card (12 euro per un week end), che consente l'accesso gratuito ai sentieri pedonali e offre altri servizi.

I prodotti caratteristici
I prodotti tipici di queste zone sono la rinomata focaccia, fatta con l'olio di produzione locale, ingrediente fondamentale anche del pesto di questi luoghi, con cui condire un piatto di trofie o di pansotti. In quanto a panetterie e ristoranti, alle Cinque Terre non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Maggiori informazioni sui paesi della Liguria potete trovarle sui diari di viaggio in camper oppure potete cercare altri spunti nel nostro archivio

 

 

 


Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
24-10-2016
Data Pubblicazione: 
24-04-2012