Tu sei qui

Viaggio in Austria e Germania | Viaggiare in camper

È forse la più famosa delle piste ciclabili europee: da Passau in Germania, a Vienna in Austria, la ciclabile del Danubio stupisce con il suo percorso di circa 300 chilometri tra vallate, gole ombrose, verdeggianti vigneti e cittadine ricche di storia e fascino

Sua maestà il Danubio
Passau – Vienna. Due città, due nazioni, due estremi di un fantastico viaggio "camper & bici" inseguendo la corrente del Danubio. Per molti cicloturisti, la pista che si snoda sulle rive del Danubio e che collega le due città è semplicemente “la Passau-Vienna”, tanto è grande la sua fama. A ragione potrebbe essere incoronata la regina delle ciclabili europee, per la bellezza dei paesaggi, per la qualità dei servizi, per il fascino antico delle cittadine che si incontrano. In più questa pista, a differenza di altre che seguono il corso di un fiume, è doppia: cioè spesso si può pedalare sia sulla riva destra sia sulla riva sinistra. L’itinerario ufficiale, sempre ben segnalato, è uno solo, a volte di qua a volte di là del fiume, ma nulla vieta di pedalare a piacimento sull’altra sponda o di effettuare itinerari ad anello. La Passau-Vienna è parte dell’incredibile pista Eurovelo 6 (www.eurovelo.com) che collega l’Atlantico al Mar Nero in 3.653 chilometri attraversando 10 nazioni europee.

camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubio

Una classica per tutti
Non solo è famosa, è anche facile. La pista è adatta a tutti, famiglie con bambini e cicloturisti attempati compresi. È sempre pianeggiante a parte qualche rara e breve salita – in particolare nella zona collinare del Wachau – ed è dotata di un’eccellente segnaletica. I frequenti cartelli verdi rettangolari con la scritta “Donauradweg”, il nome in tedesco della ciclabile del Danubio, non ammettono indecisioni. Il tracciato si sviluppa generalmente su pista dedicata con fondo in asfalto ma non mancano tratti su strade a basso traffico e tratti promiscui. Per passare da una sponda all’altra del fiume, oltre ai ponti stradali ci sono le dighe delle centrali elettriche (non sempre percorribili) e caratteristici piccoli traghetti in legno che trasportano bici e pedoni (www.donauradweg.at per il territorio dell’Alta Austria, www.donau.com per la Bassa Austria). I frequenti paesi che si affacciano sulle rive del Danubio assicurano assistenza, uffici informazioni, punti ristoro, alloggi e campeggi. Si incontrano anche importanti centri culturali come Passau, Grein, Melk e Krems sino alla splendida Vienna, intervallati da una grande varietà di paesaggi naturali e agresti dove regna la quiete. L’itinerario sperimentato copre la quasi totalità dei 330 chilometri di pista, volutamente è stata saltata la città di Linz e alcuni tratti fra un punto tappa e l’altro. Trovata una confortevole sistemazione al camper, un giorno si pedala sulla riva del Danubio verso destra e ritorno, un giorno verso sinistra e ritorno, un giorno si parte per un itinerario ad anello, un altro ancora per una mini crociera sul fiume. E quando piove si sposta il camper un po’ più in là verso Vienna.

camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubiocamperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubio

Tutto inizia a Passau
La città di partenza della Donauradweg è Passau, in Germania ma a soli quattro chilometri dal confine con l’Austria. È una città deliziosa e molto particolare perché costruita alla confluenza di tre fiumi (Danubio, Inn e Ilz) che la dividono in tre parti. La vista migliore è dall’alto della possente fortezza, la Veste Oberhaus, sulla riva sinistra. Da lì si nota camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubioimmediatamente un’altra caratteristica di questa zona: l’intenso traffico navale sul fiume, sia commerciale sia turistico. Incrociare grosse imbarcazioni mentre si pedala sarà una costante fino a Vienna. Dopo Passau ci attende una grande attrazione naturale, le famose Gole di Schlögen, ampie anse circondate da ripidi pendii montuosi e fitti boschi. È uno dei tratti più belli di tutto il percorso. Poi la valle si apre e prende il sopravvento la campagna coltivata con paesi come Aschach ed Eferding che meritano una sosta. Altra tappa, non piacevole ma dovuta, è Mauthausen con il suo tristemente noto campo di concentramento (www.mauthausen-memorial.org). È un’esperienza forte. Fortunatamente la placida corrente del Danubio ci restituisce un po’ di serenità e a Grein i pensieri divengono più lievi. Il paese è una località con case colorate, balconi fioriti e con il più antico teatro municipale di tutta l’Austria.

Nella bassa Austria
Già da lontano si vede ergersi sulla riva del Danubio la grande abbazia benedettina di Melk, inconfondibile per il camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubiocolore giallo-oro che la riveste, di giorno un faro risplendente. Il borgo è punto sosta di numerose crociere sul fiume e il centro storico è rallegrato dal vociare dei numerosi turisti. Siamo ormai nella regione del Wachau, camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubiouna stretta e ridente vallata abitata già nella preistoria e oggi vocata alla produzione di uva, vino, albicocche e prodotti derivati. L’Unesco ha inserito il territorio danubiano del Wachau nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità come Paesaggio Culturale. Testimonianza delle antiche origini culturali della regione è il museo archeologico di Willendorf, che espone la copia della famosa Venere di Willendorf qui ritrovata nel 1908 e che risale a 29.500 anni fa. Vigneti e frutteti accompagnano lungo la ciclabile e, al termine di un’ansa del Danubio, si scorge il campanile azzurro di Dürnstein. Si narra che nel castello del paese fu imprigionato per qualche mese anche Riccardo Cuor di Leone. Dopo una sosta a Krems e dopo piacevoli curve, controcurve e rettilinei, gli amanti dell’arte si dovranno fermare a Tulln per visitare il Museo Egon Schiele (www.egon-schiele.eu), protagonista dell’espressionismo austriaco, e per ammirare la fontana-monumento dedicata al poema dei Nibelunghi.

camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubiocamperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubio

Infine Vienna, la capitale
A Vienna arrivateci in bici! L’attraversamento della periferia verso il cuore antico della città stando sul sellino della bici camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubioè indimenticabile. Allo stesso tempo è così facile che pare di essere accompagnati per mano. Non capita infatti spesso di poter entrare in bici in una metropoli e di non dover litigare con il traffico cittadino e con il dedalo di strade urbane. Chi ci guida pian piano e tranquillamente verso il centro di Vienna è il Donaukanal, il Canale del Danubio. Fu costruito tra il 1870 e il 1875 in seguito alla regolamentazione del Danubio ed è il ramo più meridionale di Vienna. Si estende per 17,3 chilometri ed è affiancato da sponde riservate al transito di pedoni e biciclette. Una vera e propria pista ciclabile in tutta sicurezza che taglia la città! In estate, sul Canale del Danubio prendono vita tanti bar, pub, ristoranti, locali di tendenza dove mangiare e bere e piccole spiagge artificiali. Relax di giorno e movida la notte. Qui si trova anche la zona più estesa di Vienna dedicata al graffitismo legale, con le fiancate del canale decorate da coloratissimi e ben fatti murales. Da non perdere. Poi a Vienna c’è tutto il resto, da vedere o rivedere utilizzando la bici o i trasporti pubblici.

camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubio

La forza dell'impero
Vienna è una città seriosa, austera, fredda come il marmo dei suoi maestosi edifici. Una città che per la sua storia di capitale dell’impero austro-ungarico ti costringe spesso con il naso all’insù, in ossequiosa contemplazione dell’antico potere che continua a esprimersi nell’imponenza dell’architettura. Vienna è anche una città con un’intensa vita culturale, con grandi spazi verdi e con quartieri contrassegnati da un’architettura moderna e innovativa. Il cuore antico ruota attorno a Stephansdom, il duomo, la cui costruzione risale al XII secolo. La zona è pedonalizzata e ricca di raffinati negozi, palazzi sontuosamente decorati, locali, vicoli e ampie corti. Fra le tante attrazioni imperdibili ci sono il Rathaus, il municipio, la residenza imperiale dell’Hofburg, il palazzo del Belvedere, il castello di Schönbrunn ma anche la Maria-Theresien-Platz, il Prater, luogo di divertimenti per eccellenza, e la Torre del Danubio. Da lassù, dall’alto della torre, ecco di nuovo il nastro d’argento del Danubio, qui incanalato, che continua tranquillamente il suo viaggio. Prossima tappa Bratislava, capitale della Slovacchia. Il fiume ha una forte forza simbolica: collega l’Europa da ovest a est, “attraversa Paesi diversi, lingue, culture, religioni, tradizioni e sistemi politici e diventa un simbolo della babele del mondo contemporaneo, con vari confini di ogni genere, anche quelli che ognuno ha dentro di sé e ha paura di varcare”. (Claudio Magris, “Danubio”, ed. Garzanti) n

Durata viaggio: 20-25 giorni
Chilometri percorsi: da Passau a Vienna sono pressappoco 330 chilometri

Informazioni utili per il camperista

Come arrivare a Passau in camper
Per giungere a Passau, punto di partenza di questo viaggio, si può scegliere se passare dal Brennero o da Tarvisio. Con la prima soluzione si procede per Innsbruck e Monaco, con la seconda per Villach e Salisburgo. Prima di partire per l’Austria è necessario procurarsi l’apposito contrassegno, la vignetta, per viaggiare sulle autostrade austriache. Si acquista in tutti gli autogrill prima del confine.

Dove sostare in camper lungo il Danubio
Lungo tutto il corso del Danubio sono abbastanza numerosi i campeggi e le aree sosta camper, sia sulla riva destra sia sulla riva sinistra. Alcuni sono grandi campeggi con ogni tipo di servizio, dal minimarket alla piscina, altri sono essenziali spiazzi verdi in riva al fiume dove non manca la tranquillità. Anche in estate si trova generalmente posto. In qualche occasione è difficile raggiungere i campeggi, perché non sono segnalati, sono nascosti e non visibili, si trovano al termine di una stretta strada o, ancora, sono la dependance di un gasthaus. Macamperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubio ci sono! È abbastanza importante decidere su quale riva del fiume si desidera sostare perché da questa variabile dipende il percorso della pedalata che si andrà ad affrontare: i ponti per passare da una riva all’altra non sono frequenti e i piccoli traghetti con trasporto bici si trovano solo in alcune località. A titolo indicativo suggeriamo di seguito alcuni punti posti vicino al tracciato della pista ciclabile, da cui partire e pedalare.
Vichtenstein: Punto sosta camper di fronte al Camping Kasten, in località Kasten di Vichtenstein, lungo la Nibelungen Strasse, a circa 20 chilometri a est di Passau, GPS: N 48° 32' 49.207'' E 13° 39' 1.821''.
Haibach ob der Donau: Campeggio gestito dal Gasthof Steindl Nikolaus in località Inzell, in riva al Danubio, , GPS: N 48° 26' 53.214'' E 13° 51' 48.567''. La posizione è idilliaca, nel bel mezzo delle Gole di Schlögen, da non perdere. Per giungervi, la strada è stretta e coincide con il percorso ciclabile, prestare attenzione.
camperlife viaggi in camper Austria germania bicicletta Vienna danubioAu an der Donau: Camping & Pension Au, Hafenstraβe 1,  GPS: N 48° 13' 40.001'' E 14° 34' 44.831''. Ampia struttura posta a circa 30 chilometri a est di Linz e nelle immediate vicinanze del porto turistico fluviale di Au.
Rossatz: Camping Rossatz, Rossatzbach 21,  GPS: N 48° 13' 56.1'' E 15° 18' 36.504''. Piccolo campeggio in riva al Danubio, circondato da vigneti e campi di alberi da frutto, nella regione del Wachau.
Tulln an der Donau: Camping Donaupark, Donaulande 76,   GPS: N 48° 11' 44.268'' E 16° 25' 18.12''. In riva al Danubio, ampio e tranquillo, dotato di numerosi servizi.
Klosterneuburg: Camping Donaupark, In der Au 1,   GPS: N 48° 11' 1.68'' E 16° 11' 39.119''. È il campeggio ideale per raggiungere Vienna sul sellino della bici, la città dista infatti circa 15 chilometri.
Vienna: Camping Neue Donau Action & Fun, Kaisermühlendamm 119,  GPS: N 48° 7' 23.97'' E16° 15' 50.429'' . È il più centrale dei tre campeggi di Vienna e il Prater si trova in linea d’aria di fronte, sull’altra sponda del Danubio. Più lontana dal centro è l’area sosta camper, nella periferia sud di Vienna in Perfektastrasse 49, GPS: N 48° 8' 13.002'' E 16° 18' 59.018''. È aperta tutto l’anno 24 ore su 24, si trova a circa 150 metri dalla metropolitana.

Info turistiche
I siti di maggior riferimento da consultare prima e durante il viaggio sono www.donauradweg.at , www.danube.at e www.donauregion.at. Offrono informazioni sul territorio dell’Alta Austria, indicativamente dalla città di Passau fino a Grein. Ci sono informazioni sul percorso, sui campeggi, sui traghetti e tanto altro. Anche in italiano.
Il sito www.donau.com è specifico per la Bassa Austria, cioè per l’ultimo tratto prima di giungere a Vienna. Insieme a tante utili informazioni, suggerisce anche il percorso intero già suddiviso in tappe, dall’Alta Austria alla Bassa Austria fino a Vienna.
Il portale www.wien.info è interamente dedicato alla città di Vienna, dove trovare anche informazioni sulle piste ciclabili e app da scaricare per il cicloturismo in città. Anche in italiano.

Guide e Carte

  • “Pista ciclabile del Danubio. Da Passau a Vienna”, edizioni Esterbauer-Cycline: illustra tutto il percorso ciclabile lungo le rive del Danubio, sia su quella sinistra sia su quella destra.
  • “Ciclovia del Danubio. Da Passau a Vienna”, Alberto Fiorin, Ediciclo Editore: questa guida presenta un itinerario selezionato dall’autore, a volte su riva destra a volte su riva sinistra, che coincide pressappoco con il tracciato ufficiale della pista.
  • “Donauradweg 2. Von Passau uber Wien nach Bratislava”, edizioni Kompass: comoda cartina 1:50.000 (1 cm=500 metri) a fisarmonica, in materiale antistrappo e antipioggia, da tenere sempre nella borsa da manubrio della bici.
  • “Danube cycle pat. From Passau to Bratislava”, e-brochure in inglese e tedesco scaricabile da www.donauregion.at: è una ricca guida con una miriade di informazioni aggiornate di anno in anno, utilissime per pianificare la pedalata lungo il Danubio.
  • Comprende cartina del percorso, punti di informazione, traghetti, campeggi, alberghi, ristoranti, attrazioni culturali e naturalistiche, negozi assistenza bici. La versione in cartaceo è disponibile negli uffici del turismo lungo il Danubio.

 

Autore: 
Arianna Mantovani
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
28-09-2018
Data Pubblicazione: 
19-07-2018