Tu sei qui

Viaggi in camper: tour in Sicilia

Viaggio in camper in Sicilia


Certamente un viaggio primaverile in camper non vi permetterà ancora di godervi i bagni al mare ma vi darà modo di


vivere la regione in modo più completo, gustandone l’architettura, la storia, l'impareggiabile cibo e i paesaggi mozzafiato. 


Il camper a noleggio
Il tour di quattro giorni si snoda per una zona costiera affascinante, il nord-ovest, partendo dal capoluogo, Palermo, per arrivare a Trapani. La zona costiera della Sicilia che separa queste due grandi città è costellata di suggestivi angoli di mare, preziose architetture e tracce di civiltà antiche.
Da Palermo si andrà a visitare la piccola Monreale, Mondello e Castellammare del Golfo, si procederà poi verso l'entroterra, sulle tracce delle civiltà antiche: vi meraviglierete davanti alle rovine di Segesta. Da qui si ripartirà alla volta della costa, verso Scopello e la splendida Riserva Naturale dello Zingaro, mentre Erice e Trapani saranno le ultime tre mete.
Atterrati a Palermo potrete ritirare il vostro camper direttamente all'aeroporto Falcone e Borsellino. Il sito
www.tinoleggio.it permette di ritirare il camper direttamente all'aeroporto di Palermo ma la riconsegna andrà fatta sempre allo stesso aeroporto. La distanza tra Palermo e Trapani in realtà non giustificherebbe la soluzione di lasciare il camper all'aeroporto di Trapani pagando una maggiorazione; le due città distano infatti solo 113 chilometri di autostrada A 29. Nell'ipotesi di un ritiro giovedì 3 maggio e di una riconsegna domenica 6 maggio di un camper quattro posti semintegrale cilindrata 2300 con chilometraggio illimitato, la tariffa è di 598 euro. Il prezzo include Iva, assicurazioni obbligatorie, costi fissi di uscita, kit bagno, ricarica delle bombole gas per frigorifero, acqua calda e riscaldamento oltre che gli accessori necessari all'utilizzo del camper (cavi corrente e tubi per l'acqua). Navigando online si trovano anche alternative per risparmiare, come quella offerta dal sito www.ideavacanzepa.it, un'agenzia che si trova a Palermo e che offre la possibilità di noleggiare un camper in media stagione per un week end da 255 (bassa stagione) a 300 euro (media stagione, dopo il 25 aprile) a chilometraggio illimitato. La tariffa comprende Iva, assicurazione RCA, Carta verde, furto e incendio, Kasko con franchigia di 1000 euro, tendalino, inverter 300 watt, autoradio, gas, tubo per carico acqua, cavo allaccio 220 volts, prodotti per il wc e (direi utile e necessaria) una confezione di carta igienica. Il centro chiede un periodo minimo di noleggio di tre giorni per poter usufruire della tariffa in media stagione. Il centro noleggio si trova nella città di Palermo, dall'aereoporto potrete agilmente raggiungerlo con il Trinacria Express, un treno di Trenitalia che con soli 5,80 vi porterà dritti alla stazione ferroviaria di Palermo Notarbartolo. Da lì a soli due chilometri (potrete prendere un taxi davanti alla stazione se non avete voglia di fare una camminata), raggiungerete il centro noleggio (maggiori info sul sito). Potete anche approfittare della sezione noleggio che CamperLife.it vi mette a disposizione.
Palermo, tra storia e cultura
Il capoluogo della Sicilia è una città che merita assolutamente una visita approfondita. Assolata durante la maggior parte dell'anno, Palermo è sinonimo di profumi, voci, suoni ma soprattutto è una città simbolo dell'incontr
camper palermo sicilia Palazzo realeo della cultura araba con quella occidentale. Partiti dall'aeroporto, percorrete in camper l'autostrada A 29 e in 33,9 chilometri sarete arrivati in città.
Potrete lasciare il camper presso il parking Green car in via Quarto dei Mille 11b (N 38° 06.6096 E 13° 20.5842). Ottima posizione per visitare il centro storico e successivamente la bella Monreale.
Vi troverete infatti a poche centinaia di metri da piazza Indipendenza dove potrete vedere il Palazzo reale, chiamato Palazzo dei Normanni, attualmente sede dell'Assemblea regionale siciliana. Proseguite oltre, verso Corso Re Ruggiero, e andate a visitare San Giovanni degli Eremiti
. Una chiesa dalle cupole tonde e rosse che per geometrie richiama i minareti e che lo divenne durante la dominazione araba, è circondata da alte palme e vi farà subito respirare un'atmosfera medio orientale. camper palermo sicilia giovanni eremiti chiostroLa chiesetta al suo interno è interessante ma mai quanto il suo lussureggiante giardino. Lasciare la caoticità delle strade assolate e spesso molto trafficate di Palermo per rifugiarsi nel chiostro interno di questo angolo di paradiso, tra fichi d'india e fiori profumatissimi vi sorprenderà. Uscite e andate alla volta della cattedrale della città. Per raggiungerla da San Giovanni degli Eremiti dovrete fare solo un chilometro a piedi lungo la centralissima via Vittorio Emanuele. Una volta giunti alla piazza, soffermatevi a osservare l'architettura di questo luogo di culto, magari godendovi un arancino comprato per strada o un panino con le panelle (specialità palermitana fatta con farinata di ceci fritta). Questa cattedrale racconta delle popolazioni che hanno abitato la città nei secoli, racconta della dominazione araba e del culto cristiano, evoca le sabbie del deserto col suo color ocra scuro. La prima impostazione d'epoca normanna è accompagnata da dettagli gotici e merlatura che ne compongono un aspetto originale. L'ninterno è solenne ma ancora più grandioso è chi riposa tra le sue mura: tra le varie tombe troverete anche quella di Federico II, promotore della Scuola siciliana e della letteratura italiana. Dalla cattedrale, in dieci minuti a piedi potrete arrivare al Teatro d'opera Massimo, da vedere anche solo per ammirare la scalinata dove è stata girata la celebre scena della morte della figlia di Micheal Corleone nel Padrino parte terza.


camper palermo sicilia cattedralecamper palermo sicilia teatro massimo


Anche se è pomeriggio non è tardi per fare un salto al tipico mercato della Vucciria.
Ogni mattina alle cinque tranne la domenica, i venditori allestiscono le loro bancarelle piene di mercanzie variegate. Di chiara importazione nord africana, questo mercato che si estende tra via Roma e via Cassari, è affascinante e ottimo per fare uno spuntino e vivere il folklore locale. Ritornate verso piazza Indipendenza passeggiando, o prendendo uno dei tanti autobus che percorrono la principale via Vittorio Emanuele, per recarvi alle imperdibili Catacombe dei Cappuccini, in Piazza Cappuccini. Sono i sotterranei del convento dei Cappuccini di Palermo, dove si trovano circa 8000 mummie tra cui quella incredibilmente conservata della piccola Rosalia Lombardo, una bambina morta nel 1920 sottoposta al miglior processo di mummificazione conosciuto.
Osservarla è incredibile: sembra che stia dormendo.
La vostra stanchezza saprà dirvi se avete la forza dopo una breve sosta di andare a godervi il tramonto dalla Cattedrale di Monreale, situata a soli due chilometri da Palermo e raggiungibile con la linea Ast389 da piazza Indipendenza.

Tornate al parking green car e passatevi la notte.
Viaggio in camper in Sicilia: secondo giorno, in camper verso il mare
Ѐ ora di lasciare la città delle panelle per andare alla volta della costa. Prendendo l'A29 dirigetevi verso Mondello e mentre siete sulla strada osservate in lontananza, appena imboccata l'autostrada, l'Isola delle Femmine.

camper palermo sicilia isola delle femminecamper palermo sicilia castellammare del golfo
Un isolotto che una leggenda vuole sia stato luogo di prigione per tredici donne turche, abbandonate in questo luogo perché macchiatesi di gravi colpe. In seguito le famiglie, pentitesi di averle abbandonate, dopo sette anni le raggiunsero e decisero di stabilirsi qui, lontano dalla terra ferma. Prima meta del nostro viaggio costiero in camper è il mare dei Palermitani, ossia la simpatica cittadina di Mondello, villaggio di pescatori particolarmente camper palermo sicilia capaci monumento falconepiacevole durante la media stagione, ideale per fare uno spuntino e per passeggiare tra le numerose ville liberty, case di vacanze delle famiglie abbienti di un tempo. Tra queste vi imbatterete in quella che per i Palermitani è una casa dei fantasmi, una villa abbandonata che si chiama "Villa Caboto".
Riprendete il vostro viaggio lungo l’A29 fino ad arrivare all’altezza di Capaci. Qui, proprio lungo l’autostrada, nel 1992, nei pressi dello svincolo persero la vita in un attentato mafioso il magistrato antimafia Giovanni Falcone insieme alla moglie e tre agenti della scorta. Un imponente monumento ne ricorda la scomparsa.

Dopo circa 52 chilometri da Mondello arriverete alla suggestiva Castellammare del Golfo. Alberi in fiore, clima mite e cielo sereno sono lo sfondo ideale per una passeggiata sul lungo mare di questo paesino incastonato tra Capo Gallo e Capo San Vito, in un suggestivo scenario tra mare e montagna. Potete sostare per una breve pausa sulla spiaggia al parcheggio “Playa del sole” . Castellammare nasce come porto dell’antica Segesta, sito archeologico che da qui potrete raggiungere agilmente percorrendo la Sp68 e un tratto della SP57.
Viaggio in camper in Sicilia: Segesta, sulle tracce di antiche civiltà
Giunti a Segesta potrete lasciare il camper davanti al tempio dove c’è anche un ristorante. Il tempio vi accoglierà in tutta la sua magnificenza. Le rovine sono in gran parte intatte lasciando al visitatore un’idea molto  camper palermo sicilia segesta tempioconcreta delle dimensioni e dell’impatto visivo che già durante l’epoca d’oro questo edificio doveva fare ai pellegrini. Edificato intorno al V secolo a.C. dagli Elimi, questo tempio in stile dorico di 36 colonne regge ancora oggi l’intera trabeazione. Rispetto ai tipici templi greci, qui manca la cella centrale, il luogo fondamentale del momento del culto. Gli Elimi potrebbero avere costruito questo tempio per competere da un punto di vista architettonico coi loro nemici greci, che ne avevano edificato uno di immensa bellezza nella vicina Selinunte. Non si sa quindi se anche questo edificio sia stato utilizzato con finalità religiose.
Nelle vicinanze, salendo sui pendii del Monte Narbaro, si trova anche un teatro a pianta greca le cui parti murali sono ben conservate e di cui si distingue ancora nitidamente la skenè (la scena). Godetevi il panorama che si gode da quassù. Questo luogo della Sicilia è spesso usato per la messa in scena di spettacoli di teatro classico. Se avete l’occasione di assistere a una di queste rappresentazioni, (che si tengono solo durante il periodo estivo) non perdete l’occasione. Riprendete il camper finita la visita e tornate verso la costa nord percorrendo la SS 187, alla volta di Scopello, una frazione della cittadina di Castellammare del Golfo ottima da usare come base per avventurarsi nella Riserva dello Zingaro. Per pernottare e organizzare la gita del giorno seguente nella riserva potete servirvi delle aree di sosta e i camping che sono attive nella zona.
Viaggio in camper in Sicilia: terzo giorno, a piedi nella Riserva dello Zingaro
La Riserva dello Zingaro: 1650 ettari di natura incontaminata, si estende lungo 7 chilometri di costa da Scopello fino a San Vito lo Capo. A seconda di quale aspetto naturalistico desiderate approfondire durante la vostra visita è possibile scegliere di camper palermo sicilia castellammare riserva zingaro fare a piedi itinerari più o meno impegnativi. Dettagli esaustivi in merito a flora e fauna presenti ed escursioni possibili sono reperibili sul sito della riserva, dove potrete anche prenotare una visita guidata.
Terminato l’itinerario a piedi godetevi un aperitivo in riva al mare guardando i magnifici faraglioni che si ergono imponenti davanti a voi. Se riuscite, fate un salto fino agli edifici privati della tonnara storica, dove potrete visitare i tradizionali centri di lavorazione del tonno; l’ultima mattanza è avvenuta negli anni ‘80. Una curiosità per gli amanti della serie tv Il Commissario Montalbano: molte delle scene dell’episodio Il senso del tatto, sono state girate qui. La tonnara è parzialmente visitabile dalle 9 alle 19. Per informazioni su come effettuare visite guidate ci si può informare presso l’ufficio del turismo chiamando lo 0163.731020. A questo camper palermo sicilia scopello faraglioni punto, mettetevi in marcia verso Erice. In quaranta chilometri sarete lì e potrete visitare la cittadina sia di sera che al mattino del giorno seguente. Fermate il camper presso il parcheggio gratuito di Viale Porta Spada a pochi metri dal Centro Studi Sportivi. Il centro della cittadina dista solo dieci minuti a piedi.
Viaggio in camper in Sicilia: verso Erice e Trapani
Erice è una suggestiva cittadina della Sicilia caratteristica per il suo aspetto medievale. Cosa fare qui? Passeggiare e rilassarvi.
Strade selciate, muri in pietra, luci soffuse di notte. Questo è un paesino dove camminare al tramonto e perdersi nelle viuzze acciottolate è un vero piacere. Sembra che gli Elimi la eressero per dedicarla al culto di Venere. Oltre alla Chiesa Madre e al Castello normanno, non ci si può perdere il Santuario romano i cui resti sono ad oggi i muri punici, una cisterna e un bagno romano. Quello che impressiona di più di Erice sono comunque le sue mura difensive, serpentoni di pietra che corrono ininterrotti da Porta Spada (dove dovreste aver lasciato il camper), fino a Porta Trapani. Viaggiare in Sicilia è sinonimo di mangiare e, visto che siete nel Trapanese, sarebbe cosa buona e giusta cenacamper palermo sicilia trapanire assaggiando le prelibatezze locali: pasta con le sarde, i “busiati” col pesto trapanese (non adatto se non gradite l’aglio), la caponata, il cous cous di pesce, arricchito di bottarga di tonno. Tonno e pesce spada sono specialità del posto. Sazi, potrete andare a dormire. Il giorno dopo alzatevi di buon mattino per visitare Trapani e darvi poi il tempo di rientrare a Palermo in camper senza correre in autostrada.
Trapani è una città della Sicilia dalle sfumature architettoniche prettamente spagnole. Situata dinnanzi alle isole Egadi, nelle giornate terse il mare offre un paesaggio incomparabile. Parcheggiare il camper in piazza Vittorio Emanuele è consentito. Avventuratevi nel centro città giungendo verso la punta più a est della lingua di terra; qui troverete i quartieri di origine spagnola lasciandovi alle spalle quelli di matrice più medievale. Quello più antico è il Quartiere Palazzo, di prima impronta araba, è stato realizzato dagli Spagnoli nel 1300. Ѐ costituito da tipiche stradine strette ed in origine era recintato da mura.
Un'altra zona d’interesse architettonico è l’attuale Corso Vittorio Emanuele, via delimitata da opulenti edifici barocchi. All’estremità est della città, in via Pepoli, sorge poi il Complesso dell’Annunziata; anch’esso merita una visita per la capace fusione di elementi ornamentali orientali e rinascimentali con un motivo ornamentale fisso: la conchiglia che orna nicchie e colonne. Una chiesa che evoca il mare. Dopo un pranzo a base di cous cous al pesce potrete riprendere il vostro camper alla volta di Palermo. In circa un’ora, percorrendo la A29 arriverete all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino.
Altre soluzioni di sosta nel dbase di CamperLife.it


Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 13.362408000000 - Longitudine: 38.115921000000
Data Aggiornamento: 
08-06-2016
Data Pubblicazione: 
10-04-2012