Tu sei qui

Un week-end a contatto con la natura al Parco Sigurtà

A pochi chilometri da Verona si trova un angolo naturalistico considerato tra i più incantevoli in Italia e in Europa

E’ il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio, che ogni anno richiama migliaia di visitatori. Un luogo dove vivere momenti di puro relax, conoscere innumerevoli varietà botaniche e floreali e intraprendere un emozionante viaggio nel passato.
“Se vuoi essere felice per una notte trovati un’amante. Se vuoi essere felice per un anno sposati. Ma se desideri che la felicità duri per tutta la vita, pianta un giardino”. Lo diceva Confucio e con ogni probabilità aveva ragione. Ma per essere felici non occorre piantare un giardino, forse è sufficiente semplicemente visitarlo. Basta raggiungere il Parco Giardino Sigurtà, alle porte di Verona, per vivere emozioni indimenticabili. Un angolo di verde definito da botanici di fama internazionale come tra i più incantevoli del vecchio continente e che ogni anno attrae migliaia di amanti della Natura.    

600.000 metri quadrati dove scoprire scorci suggestivi, numerose varietà floreali e panorami mozzafiato: le Cinque Grandi Fioriture (in ordine cronologico Tulipani, Iris, Rose, Ninfee ed Aster) che si alternano maestose per tutto il periodo di apertura, la Meridiana Orizzontale, l’Eremo, il Giardino delle Piante Officinali, la Grande Quercia, il Grande Tappeto Erboso, i 18 laghetti fioriti, il Belvedere di Giulietta e Romeo. Senza dimenticare i 40.000 Bossi, vere e proprie sculture viventi dall’aspetto surreale, frutto della Natura e della sapiente mano dell’uomo.  

Visitare il Parco Sigurtà non significa solo lasciarsi ammaliare dalla sua straordinaria bellezza, ma anche conoscerne la lunga storia, caratterizzata dal passaggio di personaggi illustri come gli imperatori Napoleone III e Francesco Giuseppe I d’Austria, premi Nobel e autorità politiche. 

LA STORIA DEL PARCO: UN VIAGGIO INIZIATO 4 SECOLI FA
L’origine del Parco, perfetta fusione tra un Parco storico e un Giardino moderno, risale al 1617. La sua inusuale denominazione di “Parco Giardino” lo rende unico nel suo genere: il termine “Parco” indica infatti un’area boschiva caratterizzata da alberi ad alto fusto, mentre “Giardino” si riferisce ad uno spazio delineato da aiuole dove sono coltivati fiori e piante ornamentali. 
Ma si deve al Dottor Carlo Sigurtà il merito di aver creato un Parco tra i più incantevoli al mondo. E tutto grazie ad un calesse. Era infatti il 1941 e il Dott. Sigurtà si recò a Valeggio sul Mincio, località famosa per i calessi, con l’intento di acquistarne uno, vista la carenza di benzina dovuta alla guerra. Tuttavia, una volta giunto in paese, il caso volle che finì per comprare anche una tenuta agricola di grandi dimensioni. Grazie a un diritto secolare di attingere l’acqua dal Mincio, il Dott. Sigurtà anno dopo anno diede vita al Giardino, trasformando le aride colline moreniche in un luogo di rigogliosa vegetazione.
Domenica 19 marzo 1978 il Parco fu aperto per la prima volta al pubblico: fu subito un successo e in poco tempo famosi botanici e semplici amanti della Natura lo elessero come meta prediletta. Nel corso dei secoli l’oasi naturalistica ha visto il passaggio di personaggi illustri. Nel 1792 il poeta veronese Ippolito Pindemonte vi soggiornò per qualche giorno, ospite dello zio, il Marchese Antonio Maffei. L’armonia geometrica dei giardini e la bellezza sorprendente dei panorami colpirono così profondamente il letterato che compose l’epigramma (“Si dilettosa qui scorre la vita/ ch’io qui scrupolo avrei farmi eremita”) che ancora oggi i visitatori possono leggere nel Bosco a lui dedicato.
Qualche decennio dopo, durante la Seconda Guerra d’Indipendenza (1859), gli imperatori Francesco Giuseppe I d’Austria e Napoleone III osservarono dal Poggio degli Imperatori il campo di battaglia in occasione delle giornate decisive degli scontri di Solferino e San Martino.

Durante il ‘900 la famiglia Sigurtà ha accolto diversi ospiti importanti: alcuni premi Nobel, come Alexander Fleming, Selman Waksman, Gerhard Domagk, Konrad Lorenz e Albert Sabin, il principe Carlo d’Inghilterra, l’ex primo ministro inglese Margareth Thatcher, il regista Luchino Visconti, il giornalista Indro Montanelli e il violinista Uto Ughi. Recentemente anche il Cavaliere Silvio Berlusconi, grande appassionato di giardini, ha scoperto le meraviglie del Parco. 

“PUCK” E LA FATTORIA DIDATTICA
Visitare il Giardino Sigurtà è sempre un’esperienza che arricchisce gli occhi e rinfranca lo spirito, grazie anche alle diverse proposte di visita che incontrano i gusti e le esigenze di tutti. Ci si può infatti concedere una rilassante passeggiata tra Bossi e specchi d’acqua, mentre chi ama le comodità può scegliere tra i golf-cart dotati del sistema di rilevamento satellitare GPS e i divertenti trenini panoramici (“Itinerario degli Incanti”, 7,5 km, 30 minuti circa). I più sportivi possono scoprire il Parco con la propria bicicletta o noleggiandone una direttamente all’entrata; per conoscere invece la storia e tutte le curiosità sul Giardino, non resta che salire sullo Shuttle elettrico per una visita personalizzata di circa un’ora in compagnia di una delle nostre guide.

I più piccoli non possono perdersi una tappa alla Fattoria Didattica: si tratta dell’antica fattoria che sorge nella zona agricola e che nel 2009 è stata riaperta al pubblico e trasformata in area ludico-didattica per le famiglie e le scuole. Un’occasione unica per avvicinarsi al mondo animale in modo divertente e per scoprire i segreti dell’antico mestiere del fattore.

GLI EVENTI DELLA STAGIONE 2010
Parco Giardino Sigurtà non significa solo abbandonarsi al più completo relax e scoprire angoli di verde permeati di storia, ma anche vivere momenti di piacevole intrattenimento. Come in ogni stagione, anche quest’anno il Giardino propone un fitto calendario eventi che accontenta i gusti di grandi e piccini: dalle esibizioni delle scuole di musica inglesi nei mesi estivi ai laboratori gratuiti per i più piccoli e le famiglie; dalle rievocazioni storiche all’appuntamento con il Cosplay, l’occasione per tutti i bambini e per gli appassionati di fumetti, videogiochi, manga e film fantasy di conoscere i loro beniamini! E ancora: eventi e avventure per i giovani visitatori del Parco grazie al laboratorio L’albero in una scatola e alla domenica da brivido con Maghi e Streghette nel Giardino degli Incanti.
Il calendario eventi completo è disponibile sul sito
www.sigurta.it.

I TANTI APPUNTAMENTI PER L'ESTATE 2010 DEL PARCO GIARDINO SIGURTA'
Un ricco calendario di eventi per il pubblico caratterizzerà la stagione 2010 del Parco Giardino Sigurtà, con tante novità. Numerosi saranno infatti i nuovi appuntamenti pensati per le famiglie: dai laboratori dedicati alla primavera alla rievocazione dei giochi del passato. Senza dimenticare che ritorneranno gli eventi più amati dai visitatori grandi e piccoli, come speciali visite guidate e i laboratori didattici d’autunno.

Anche quest’anno il Parco Giardino Sigurtà riserva un’attenzione speciale ai suoi visitatori, presentando un ricco calendario eventi con tante novità soprattutto per le famiglie. 

ll prossimo 29 luglio alle 15.30, arriverà per la prima volta al Parco la Thurrock Youth Orchestra, gruppo londinese composto da 40 elementi. Il loro repertorio accontenterà tutti i gusti: non mancheranno infatti brani di musica classica e leggera, oltre a colonne sonore di film come Titanic, Forrest Gump e Pirates of the Caribbean. 

Domenica 1 agosto alle 15.30 direttamente dall’Inghilterra giungeranno i 40 artisti della East Hertfordshire Youth Orchestra. I visitatori del Giardino riconosceranno così le melodie delle canzoni dei Beatles e i più noti motivi di musica leggera e classica. 

Giovedì 5 agosto alle 16 arriverà la York Concert Band, 40 musicisti del nord dell’Inghilterra. Chi giungerà al Parco potrà ascoltare brani di Glenn Miller, Gershwin, Haydn e Handel, senza dimenticare famosi musical come Le Miserables, Il Re Leone e Joseph. 

Due settimane più tardi, giovedì 19 agosto, la Shepley Band allieterà con le sue melodie la permanenza dei visitatori al Parco. A partire dalle ore 15.30 il gruppo, composto da 45 elementi, eseguirà i motivi più conosciuti della musica classica e leggera come La marcia di Radetzky e Yesterday e colonne sonore di film, tra cui Gladiator. 

Domenica 5 settembre tornerà al Parco il magico mondo del Cosplay, ovvero la passione di vestirsi come i personaggi dei cartoni animati. Un’occasione imperdibile per i più piccoli e per tutti gli appassionati di fumetti, videogiochi, manga e film fantasy per conoscere i loro beniamini ed assistere ad una magica sfilata! 

Nel mese di settembre le foglie del Parco si “tingono” di caldi colori. Ecco allora un appuntamento imperdibile per i più piccoli. Domenica 12 settembre con Maschere di foglie, novità di questa stagione, i partecipanti potranno realizzare delle inusuali maschere in cartoncino rivestite con coloratissime foglie. 

Invece domenica 26 settembre si terrà la Festa dell’albero, nuovo laboratorio in cui i bambini potranno creare particolarissimi alberi utilizzando tecniche artistiche differenti come il mosaico, il collage, l’acquerello e altre ancora, tutte da scoprire!
In autunno invece torneranno due divertentissimi appuntamenti che negli anni scorsi hanno registrato un grande successo tra i giovani visitatori. Domenica 10 ottobre si terrà il laboratorio L’albero in una scatola, in cui i bambini, insieme a mamma e papà e aiutati dalle operatrici didattiche del Giardino, potranno cimentarsi nella realizzazione del proprio specialissimo albero!

 Mentre domenica 24 ottobre in occasione di Halloween ritornerà il laboratorio da bbbbrivido Maghi e Streghette nel Giardino degli Incanti: un’occasione imperdibile per scoprire gli angoli più segreti del Parco e realizzare la maschera da mago o streghetta. Il resto sarà una sorpresa! 

Domenica 7 novembre sarà l’ultimo giorno di apertura della stagione. Per salutare tutti i visitatori e dare appuntamento al 2011, il Giardino farà omaggio di una speciale visita guidata alla scoperta delle bellezze e dei colori dell’autunno. 

Per partecipare ai laboratori dedicati ai bambini è necessario iscriversi presso la biglietteria del Parco la domenica mattina. Saranno organizzate due sessioni: la prima dalle ore 11 fino alle 13 e la seconda a partire dalle ore 14.30 circa. Ogni gruppo sarà formato da massimo 25 partecipanti e le attività si svolgeranno nelle vicinanze della Fattoria Didattica. Pagando il biglietto d'ingresso (ragazzi dai 5 ai 14 anni: euro 6,00; adulti: euro 12,00) si avrà diritto a partecipare gratuitamente ai laboratori. 

In caso di maltempo la Direzione si riserva il diritto di annullare la manifestazione o posticiparla a nuova data. 

INFORMAZIONI GENERALI
Nella stagione 2010 il Parco resterà aperto sino al 7 novembre, tutti i giorni con orario continuato, entrata dalle ore 9:00 alle ore 18:00 e uscita alle ore 19:00. Nei mesi di marzo, ottobre, novembre entrata dalle ore 9:00 alle ore 17:00 e chiusura alle ore 18:00.
Invece per una pausa gustosa immersi nei suoni e nei profumi della Natura sono inoltre a disposizione cinque chioschi con servizio bar, oltre a diverse zone appositamente allestite per pranzi al sacco e picnic. Senza dimenticare i due shop gadget dove è possibile acquistare tisane, cartoline, tazze e tanti altri ricordi da portare a casa!

Per informazioni sui prezzi e i dettagli visitate il sito web.

Nelle vicinanze del Parco ci sono diverse interessantissime mete: Valeggio sul Mincio, borghetto, ma anche Mantova e Verona, ovviamente passando per il lago di Garda, un ricco panorama di bellezze da esplorare e visitare. 

Il Parco si trova a Valeggio sul Mincio (VR) e in paese ci sono diverse soluzioni di sosta per i nostri VR (verifica gli spazi di sosta

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
5

Average: 5 (2 votes)

Data Aggiornamento: 
20-04-2015
Data Pubblicazione: 
23-07-2010