Tu sei qui

Un Natale diverso | Gli editoriali di CamperLife

L'editoriale di dicembre del nostro Direttore, dedicato alle festività che molti di noi trascorreranno nella propria casa a quattro ruote.

camper camperlife rivista camperistiInsolito e fantastico il Natale arriva ogni anno sulla Terra come dal nulla. Anche se con gli anni si è persa gran parte della magia che si perpetua negli occhi dei bambini, resta ugualmente il fascino di questa atmosfera ricca di usanze religiose e pagane: dai riti della Vigilia, alla tradizione dei regali ai bambini, ai familiari, agli amici e, perché no, anche a noi stessi. Nella grande kermesse del “villaggio globale” forse per alcuni si sono persi i tratti tradizionali di questa festa, concentrandosi solo sugli acquisti, diventati veri protagonisti dell’evento o, a dispetto del famoso proverbio “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, scegliendo come unico grande regalo, un viaggio anche all’altro capo del mondo. C’è però anche chi non sopporta feste e regali e senza sensi di colpa parte proprio per fuggire dal Natale.

Per altri - e spererei non pochi - questa tradizione serve ancora a tener viva la memoria, a non dimenticare riti e tradizioni, compresa quella della buona cucina con cibi e pietanze strettamente legate a questa ricorrenza. La festa, con tutte le sue tradizioni di addobbi, simboli e scambio di doni - grazie ai quali si gioisce per la felicità degli altri - si perpetua anche nelle nostre case con le ruote. E proprio qui l’intimità e il calore della nostra dinette rendono ancora più vivo e autentico questo momento magico. I simboli del Natale come la stella, il vischio, l’alberello di abete carico di luci e addobbi e la tavola imbandita, sono il corollario di questa saga familiare che possiamo festeggiare ovunque. Anche nella caravan in tenuta da neve, come nel camper con le catene montate o, più semplicemente, bene attrezzato per la località che abbiamo scelto. Infatti, a dispetto delle coordinate geografiche e del clima, per molti sostenitori del turismo itinerante, Natale e camper sono un binomio ampiamente consolidato.

Per chi invece ha acquistato da poco un veicolo ricreazionale, questo forse sarà un Natale diverso: quello della scoperta che la sua magia non ha confini. La festa più celebrata in assoluto emana incanto ovunque si vada e, tradizioni a parte, lo spirito che unisce i paesi e i luoghi più distanti è identico per tutti. Il Natale abbellisce le grandi città d’arte come il paesino sperduto tra le montagne, regalando a tutti momenti di grande suggestione; anche ai “camperisti alle prime armi”, assolutamente inconsapevoli delle piccole e grandi difficoltà di chi viaggia e campeggia d’inverno. Ma l’inesperienza è il punto di partenza di ogni futuro esperto. Ad addolcire i possibili imprevisti, ecco i profumi di spezie, di cioccolata e cannella dei mercatini dell’Avvento, pieni di luci, ghirlande e musica che riempiono l’aria di un’atmosfera da fiaba. Prepariamoci quindi ad un Natale da viaggiatori, come del resto lo sono i personaggi protagonisti di queste festività; da Gesù nato durante un viaggio, ai Re Magi in pellegrinaggio guidati da una cometa e, per la gioia dei bambini, l’universalmente conosciuto Babbo Natale in giro per il mondo con slitta e renne, alla più italiana Befana che sancisce, da calendario, la fine delle festività. Ma regala, al tempo stesso, un’ulteriore occasione di festa da trascorrere insieme. E chissà se, all’insaputa di tutti, anche Babbo Natale non si sia organizzato e alle renne abbia attaccato al posto della vecchia slitta una bella caravan comoda e capiente.

 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
01-12-2018
Data Pubblicazione: 
01-12-2018