Tu sei qui

Tutte le novità del 2020 sulle meccaniche per i camper

Tutte le novità del 2020 sulle meccaniche per i camper

Fiat Professional

All’esordio il Ducato con i nuovi motori Euro 6d-temp da 120, 140, 160 e 180 CV; più performanti e rispettosi dell’ambiente. Nuovo il cambio automatico “9Speed” e gli innovativi sistemi di assistenza alla guida

Con buona pace per la concorrenza, Fiat Professional si autodefinisce “il migliore chassis per camper sul mercato, accompagnato dalla più completa gamma di servizi per il cliente”. Difficile contraddire questa affermazione, che ha solide radici, rafforzata dai crescenti consensi degli ultimi dieci anni e convalidati dalle 500.000 famiglie che in Europa hanno scelto un camper su base Ducato.  Adeguando i motori alla più recente normativa Euro 6d-temp su consumi ed emissioni, il Ducato continua oggi ad essere la base preferita nella stragrande maggioranza degli allestimenti.

La gamma motori è adesso composta da un propulsore a gasolio da 2,3 litri, con quattro declinazioni di potenza: 120, 140, 160 e 180 CV. Tutti dotati della tecnologia Multijet 2, che assicura miglior efficienza e riduzione dei consumi. Ciascun propulsore presenta specifiche caratteristiche costruttive, come il design del turbocompressore, dei pistoni e della fluidodinamica. Da sottolineare nel confronto con le precedenti meccaniche, non tanto la scomparsa del poco utilizzato nel settore autocaravan 2.0 115 CV, quanto le prestazioni del nuovo 120 CV a 2.750 giri, che vanta la stessa coppia di 320Nm a 1.400 giri del precedente 130 CV.

Per questo molti produttori camper hanno messo in catalogo come motore base il 120 CV, lasciando al cliente la possibilità di scelta per gli altri 3 motori più performanti. In particolare per un allestimento medio fino alle 3,5 ton, la motorizzazione ideale è il 140 CV da 3500 giri, il cuore della gamma, che si dimostra versatile ed elastico con i suoi 350 Nm di coppia a soli 1400 giri (+9% rispetto al 130 Multijet) ed è disponibile sia con cambio manuale, che con l’avanzato cambio automatico “9 Speed” (vedi box). 

Proseguendo, il 160 CV assicura lo stesso comportamento su strada del precedente 180 CV, a fronte di emissioni più basse, mentre il 180 CV con 450 Nm di coppia (+12% rispetto al modello precedente) è riservato a chi ricerca le migliori prestazioni e un comfort di guida assoluto; specie in abbinamento alla nuova trasmissione automatica. Tutti i nuovi propulsori in gamma, oltre al consueto filtro antiparticolato diesel, adottano un post-trattamento basato sul processo SCR (Riduzione selettiva catalitica) che richiede di un serbatoio (19 lt) riempito di un riducente (urea) commercialmente noto come “adBlue”. 

Tra i dispositivi di assistenza alla guida installati di serie sul nuovo Ducato Euro 6d-temp, ricordiamo l’ESC, il sistema elettronico per la stabilità del veicolo che, quando necessario, frena e toglie potenza per ridurre la velocità e che include: il Roll-over mitigation che riduce il rollio e migliore la stabilità, anche in curva, l’LCA che sorveglia la distribuzione del carico e interagisce con l’ESC, l’ASR che evita il pattinamento delle ruote in partenza, l’MSR che scongiura la perdita di aderenza in caso di brusche scalate di marcia, l’HBA che aiuta la frenata di emergenza e l’Hill Holder che mantiene fermo il veicolo nelle partenze in salita.

A questi, Fiat Professional propone ulteriori sistemi, come il nuovo FBC che individua gli ostacoli e, verificata l’esistenza di un pericolo di collisione imminente, allerta il conducente e interviene azionando autonomamente una frenata di emergenza. Le attenzioni di Fiat Professional nei confronti della clientela si convalidano inoltre con il costante sviluppo di servizi di assistenza sempre più avanzati. Primo fra tutti il Call Center dedicato alla clientela camper, che garantisce un servizio professionale, continuo e di qualità elevata, pronto a intervenire in qualsiasi momento, anche per una semplice informazione turistica.

Ed è per questo che Fiat Professional si definisce “Leader in Freedom”, un concetto che significa “una promessa al cliente”: quella di garantirgli vicinanza e soluzioni a qualunque problema possa sorgere durante la sua vacanza. Per questo, il call center Fiat Professional multilingue in 51 Paesi europei risponde 24 ore al giorno, sette giorni su sette al numero verde (00800 34281111) dedicato ai camperisti. 

Cambio automatico “9Speed”

L’innovativo cambio automatico “9Speed”, assicura il massimo comfort di guida grazie alle 9 velocità, garantendo lo sfruttamento ottimale della coppia e la massima efficienza del carburante. È possibile scegliere tra tre modalità di guida: Normale, Eco (in autostrada a “velocità di crociera”) e Power (a pieno carico e su pendenze ripide). Due le modalità operative: “Drive”, la centralina in automatico sceglie e innesta le marce in base a velocità, carico, pendenza e “Autostick” che ad esempio in caso di cambi di marcia frequenti o tratti a elevata pendenza, consente di mantenere una marcia più bassa, con un conseguente miglioramento delle prestazioni ed evitando il surriscaldamento. 

Citroën Jumper & Peugeot Boxer

Il gruppo francese PSA con i marchi Citroën e Peugeot è una solida realtà sempre più presente nel mondo del camper. Pur appartenendo allo stesso gruppo, commercialmente sono due entità completamente diverse nel fornire ai costruttori di camper le meccaniche Citroën Jumper e Peugeot Boxer.  Come è facile intuire osservando la cabina di guida, nascono nello stesso stabilimento italiano della Sevel di Atessa dove è prodotto anche il Ducato.  L’accordo con Fiat Professional esclude i motori e i vari optional gestiti autonomamente dalle rispettive Case. Per questo, i due marchi francesi nelle nuove gamme Jumper e Boxer hanno sostituito il motore da 2.0L con il motore 2,2L Blue HDI proposto con 3 livelli di potenza: 120, 140 e 165 cavalli, tutti con cambio manuale a 6 rapporti ed efficienti in termini di consumi e di emissioni di CO2. Le gamme Jumper e Boxer si arricchiscono inoltre di nuovi equipaggiamenti al servizio del comfort, della sicurezza e della manovrabilità. Ad esempio, Citroën Jumper propone il sistema di sorveglianza dell’angolo morto (che tiene in considerazione anche la presenza di un rimorchio) e l’avviso di traffico posteriore, che rileva i veicoli provenienti da sinistra o destra, entro una distanza di 50 metri, quando si inserisce la retromarcia. 

MERCEDES

Sono stati i van Marco Polo e Sprinter le due stelle esposte da Mercedes sotto i riflettori del Salone del Camper

In rappresentanza della flotta van del marchio della stella, Mercedes-Benz Italia è presente al Salone del Camper di Parma con il conosciuto Marco Polo, desiderato da molti appassionati del turismo itinerante che hanno come punti fermi la massima mobilità e la giusta funzionalità.

Dotato di tetto sollevabile e letto integrato e interni nello stile Mercedes con cucinino, armadietti, e un divanetto biposto come cuccetta, Marco Polo consente a 4 persone di viaggiare e riposare comodamente. Le tre motorizzazioni diesel a 4 cilindri garantiscono brillanti prestazioni e ridotti consumi di carburante. Il pacchetto BlueEfficiency con funzione Eco start/stop e batteria AGM da 12 V 95 Ah è presente di serie. La motorizzazione di punta è il 190 CV (Marco Polo 250 d con cambio automatico 7G-Tronics Plus). Degno compagno, lo Sprinter disponibile nella moderna e tecnologicamente avanzata versione attuale con trazione anteriore, sempre più adottata nelle molteplici trasformazioni in van e autocaravan, ma disponibile - e spesso utilizzato - anche con trazione posteriore o integrale. La motorizzazione più adottata è quella 4 cilindri da 2.2 litri Euro 6c 143 CV con cambio a sei marce. In opzione il 177 CV abbinato al cambio automatico 9G. Tra le più complete la lista dei sistemi di assistenza alla guida che comprende dispositivi come il cruise control adattivo, il sistema antisbandamento, il riconoscimento della stanchezza del conducente, l’Attention Assist e il Park Assist abbinato alla telecamera per la retromarcia. 

Volkswagen

Tutta l'attenzione sui nuovi Grand California 600 e Grand California 680 

Lungamente atteso dopo il debutto al Caravan Salon dello scorso anno, ecco arrivare per i moltissimi sostenitori dei van Volkswagen - e qui un finalmente ci vuole - il Grand California nelle due versioni disponibili: “600” lunga sei metri e “680”, più lunga di 80 centimetri che hanno come base l’attuale Volkswagen Crafter all’insegna della connettività e dei dispositivi di assistenza alla guida. Caratteristica fondamentale nelle due versioni, la presenza del vano toilette con wc, lavabo a ribalta e doccia. Nella zona posteriore abbiamo nel Grand California 600 un letto fisso trasversale, mentre nella versione più lunga 680 è longitudinale con leggero incavo centrale che facilita la salita. La zona centrale, oltre al bagno sono disposti la dinette, pensili con doppi sportelli sovrapposti e il blocco cucina con due fuochi, lavello e frigorifero ad apertura laterale da 70 litri.  A richiesta, nel Grand California 600 è disponibile il tetto con mansardina sul fronte con  letto indicato per due ragazzi (la lunghezza varia da 160 a 190 cm). Per i due Grand California il motore è il turbodiesel 4 cilindri TDI ad iniezione diretta da 177 CV. A richiesta la trazione integrale 4Motion, e scopriremo a Parma se anche per l’Italia. Assente il piccolo California nell’annunciata nuova versione 6.1, all’insegna di nuovi sistemi infotainment e di assistenza, all’esordio a fine agosto 2019 al Caravan Salon, con motori turbodiesel da 2,0 litri e potenza fino a 199 CV; visibile però al momento nel solo disegno di progetto. 

Le altre meccaniche

Il Ford Transit versione 2020 è facilmente riconoscibile per il nuovo frontale caratterizzato dal cofano motore ridisegnato, la nuova griglia anteriore, i fari dal nuovo design dotati di luci diurne a LED e il nuovo profilo dei paraurti. Totalmente nuova anche la plancia di forma più lineare e il volante. Invariate invece le meccaniche 2.0 TDCI 130 e 170 CV alle quali si aggiunge anche un 185 CV e un cambio automatico a 10 rapporti ad alta efficienza. 

Anche per il Renault Master nuovo frontale e luci diurne a LED a forma di C. Ridisegnata anche la plancia. Aggiunti inoltre ulteriori sistemi di assistenza alla guida. Restano le 6 motorizzazioni 2.3 dCi, con la potenza maggiore ora portata a 180 CV. L’Iveco Daily trazione posteriore è innanzitutto partner degli allestimenti top di gamma, quasi sempre motorhome e con portata superiore ai 35 quintali. Ha potenti motori High Efficiency SCR da 2.3 e 3.0 litri con potenze che fra i 120 e i 210 cv. tutti in regola con l’attuale normativa europea antinquinamento. n

Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
0
No votes yet
Data Aggiornamento: 
15-11-2019
Data Pubblicazione: 
13-11-2019