Tu sei qui

Turismo e relax nel verde dei Colli Euganei

Con i loro profili conici che sovrastano morbide colline tondeggianti, i Colli Euganei esercitano su chi li osserva un fascino suggestivo, che invita a scoprirne da vicino scorci e paesaggi naturali, in cui anche la presenza dell’uomo è integrata con armonia.

camper veneto colli euganei panoramaIstituito nel 1989, il Parco dei Colli Euganei si estende su quasi 19.000 ettari a sud-ovest di Padova, raccogliendo come in un anello i maggiori rilievi collinari della Pianura Padana. Queste piccole alture, il cui picco è rappresentato dal Monte Venda, di appena 601 metri, spuntano come dal nulla nel piatto e continuo paesaggio padano, suggerendo l’idea di piccole isole, quasi di un arcipelago galleggiante nel mare di campi verdi coltivati tutt’intorno.

Immersi in una natura “antica”
L’impressione non è in fondo così sbagliata, dal momento che la loro conformazione è il risultato di un processo evolutivo di origine vulcanica verificatosi milioni di anni fa quando qui era tutto mare. Le eruzioni portarono all’emersione di picchi e coni vulcanici, di cui le attuali colline sono l’ultima, esigua testimonianza. Il successivo processo di erosione delle acque e degli agenti atmosferici ha portato alla creazione delle bizzarre formazioni rocciose che caratterizzano la zona.

camper veneto colli euganei panoramacamper veneto colli euganei panorama
Ma i Colli devono la loro peculiarità paesaggistica anche alla presenza di rocce sedimentarie, formate da depositi calcarei di acque marine e fluviali, che presentano tracce di antichissimi fossili marini.
 
Il legame con l’acqua, ancora oggi molto forte per la vicinanza del fiume Po e dei suoi tanti affluenti, è alla base del sorprendente numero di specie vegetali che rende il territorio euganeo un vero paradiso verde. Qui, nel giro di pochi chilometri, una fitta macchia di arbusti mediterranei come il corbezzolo, l’erica, il cisto, la ginestra, il leccio e l’asparago convive a contatto con boschi di castagni e querce, tipici dei climi montani.
camper veneto colli euganei panoramacamper veneto colli euganei panorama
A una così grande biodiversità corrisponde un altrettanto ricca varietà faunistica che conta animali del sottobosco come volpi, tassi, ghiri, donnole, faine e delle zone collinari come cinghiali e daini, oltre a più di 120 specie di uccelli tra stanziali, migratori o di passaggio.
camper veneto colli euganei faunacamper veneto colli euganei fauna
Non è dunque raro avvistare predatori diurni e notturni, quali poiana, sparviero gufo, e barbagianni, a cui si aggiungono anche i classici abitanti dei boschi come fringuelli, scriccioli, pettirossi e i frequentatori delle zone umide come gli aironi.
camper veneto colli euganei sparvierocamper veneto colli euganei airone
Per godere appieno di queste bellezze naturalistiche, l’ente del Parco dei Colli Euganei ha predisposto tantissimi sentieri di diversa difficoltà, percorribili a piedi o in bicicletta e dotati di segnaletica orientativa, pannelli informativi e piacevoli aree di sosta.
I giri del monte Venda, del Cinto, del Fasolo o il sentiero atestino sono solo alcune dei numerosi itinerari escursionistici, capaci di regalarvi panorami stupendi in ogni stagione: dai toni caldi e cangianti dell’autunno, alle atmosfere terse o sognanti dell’inverno, all’esplosione di colori e profumi primaverili.
Per informazioni sulle caratteristiche dei singoli percorsi, vi invitiamo a visitare il sito dell’ente parco (con cartografie in pdf scaricabili) o recarvi presso i Centri Visita e i Punti Informativi presenti nei Comuni del Parco.

Dove l’architettura incontra il paesaggio
Se all’aspetto paesaggistico volete unire anche quello artistico, culturale e gastronomico, l'itinerario più indicato è probabilmente l’Anello dei Colli Euganei (Sentiero E2) che segue il perimetro del Parco, permettendo di apprezzare le diverse alture rocciose da ogni punto di vista e collegando borghi, rocche, castelli, eremi e monasteri di grande fascino.
Pensato per essere percorso in bicicletta, è un riferimento perfetto anche per un giro in camper.
Arrivando da Padova, la prima tappa è a Battaglia Terme, da cui potete proseguire, in senso orario, scendendo verso Arquà Petrarca, Monselice, Este e da qui risalire lungo il versante occidentale fino a Lozzo Atestino e Teolo, per poi ripiegare verso est fino a Torreglia, Montegrotto e Abano Terme.

Ognuno dei paesi citati merita sicuramente una visita, ma tra le tappe da non perdere segnaliamo, in ordine di marcia:
- il Castello del Catajo a Battaglia Terme, una via di mezzo tra un castello militare e una villa principesca, che ospita anche l’esotico Giardino delle Delizie e il Cortile dei giganti, anticamente adibito a tornei;
camper veneto colli euganei Battaglia Terme il castello Catajocamper veneto colli euganei Battaglia Terme terrazze del castello Catajocamper veneto colli euganei Battaglia Terme castello Catajo panorama
- l’impianto medioevale di Arquà Petrarca, che conserva la casa e la tomba del grande poeta di cui il borgo riprende il nome;
- il Castello Cini a Monselice, un complesso di edifici che si include l’antico Castelletto (XI e il XII secolo), la Torre di Ezzelino e il rinascimentale Palazzo Marcello, dove è raccolta una vastissima collezione di armi, tavoli, sedie, quadri, arazzi, letti, soprammobili, attrezzi da cucina medievali e rinascimentali;
- il Castello Marchionale di Este, coevo al precedente, della cui struttura originale rimane oggi solo la spettacolare cinta muraria a merlatura guelfa di quasi un chilometro di perimetro, puntellata da dodici torri e due imponenti masti;
- il Castello di Valbona a Lozzo Atestino, cinto da mura con torri pentagonali agli angoli e mastio centrale, sede di una mostra fotografica permanente sui castelli padovani e anche di un ristorante;
- la straordinaria Abbazia di Praglia, nel comune di Teolo, risalente al 1100 e appartenente ancora oggi all’ordine benedettino, che unisce in un unico corpo monumentale la basilica, diversi pregevoli chiostri, le sale del refettorio monumentale e del capitolo e l’antica biblioteca;

camper veneto colli euganei Praglia Abbaziacamper veneto colli euganei abbazia praglia chiostro

- la Villa dei Vescovi nei pressi di Terraglio, tra le più belle ville venete cinquecentesche grazie al suo gusto classico e alle eleganti architetture del loggiato perimetrale, della terrazza e dello scalone antistante (di proprietà del FAI è visitabile solo in determinati giorni);
- l’Eremo di S. Maria Annunziata del Monte Rua che chiude tra le sue mura la semplice chiesa del 1542 e quattordici piccole celle di clausura simili a casette, ognuna con un suo orto recintato;
Più all’interno rispetto al tracciato dell’anello, sorge il comune di Galzignano nel cui territorio sorgono i suggestivi e imponenti ruderi del Monastero degli Olivetani sul Monte Venda e Villa Barbarigo a Galzignano Terme, con quello che viene riconosciuto come uno dei giardini seicenteschi più belli e importanti d’Italia, per dimensioni (circa 15 ettari), per vegetazione (800 alberi e 126 varietà) e per architettura (70 statue, sentieri, laghetti e un complesso sistema di fontane, tutt’ora funzionante).
camper veneto colli euganei Villa Barbarigo giardinicamper veneto colli euganei  Villa Barbarigo giardini fontanacamper veneto colli euganei Villa Barbarigo giardini laghetto

Appuntamento con il relax e i sapori
Il solo pensiero di quanto c’è da fare e da vedere nell’area dei Colli Euganei vi stressa? Rilassatevi: il Parco ospita anche centri termali rinomati in tutto il mondo per le proprietà delle loro acque, dei fanghi e dei trattamenti offerti.

camper veneto colli euganei terme abanocamper veneto colli euganei terme montegrotto
Il sistema delle Terme Euganee conta oltre 130 stabilimenti e circa 220 piscine, concentrati nei comuni di Abano Terme, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Galzignano e Teolo. Le acque sgorgano a una temperatura media di 75°C e sono ricche di numerosi sali minerali provenienti dallo scioglimento delle rocce.
 
Per un weekend di svago e relax, il territorio euganeo vi accoglie anche con numerose specialità enogastronomiche, vini, miele e olio su tutte, al centro dell’offerta degli agriturismi della zona e di manifestazioni ed eventi popolari.
camper veneto colli euganei prodotti tipicicamper veneto colli euganei vino
Ecco quelli principali, previsti per quel che rimande della stagione autunnale:
- il 25 novembre, ad Arquà Petrarca, si tiene la Festa dell’Olio Novello, dedicata alle diverse tipologie di oli veneti;

camper veneto colli euganei olio novello

- il 25 novembre, 1° e 9 dicembre, da Teolo partono le Escursioni sui Colli Euganei, itinerari collettivi guidati all’interno del Parco, diversi per ogni appuntamento, ma sempre di grande interesse panoramico e non troppo impegnativi da affrontare;
- dal 08 dicembre all’8 gennaio, nel centro storico di Este è allestito il Paese delle Meraviglie, un bel mercatino natalizio con tante attività e iniziative pensate per calarsi al massimo nella magica atmosfera delle feste.

Come arrivare e dove sostare in camper sui Colli Euganei
I colli Euganei sorgono al centro di un sistema viario molto ramificato e pertanto sono facili da raggiungere in camper. Chi arriva da nord e da ovest, può percorrere la A4 verso Venezia e uscire a Grisignano di Zocco (procedendo in direzione Montegalda, Cervarese S.Croce e da qui verso Abano Terme) oppure a Padova Ovest (in direzione Abano Terme).
Padova Ovest è l’uscita più comoda anche per chi proviene da Nord-est, mentre da sud l’autostrada su cui immettersi è laA13, con uscita direttamente a Terme Euganee - Monselice.
Seguendo l’itinerario ad anello consigliato, il primo punto di sosta per camper si incontra a Battaglia Terme, in via Galzignana, gratuita, vicina al centro, con area pic-nic, apertura annuale.
Arquà Petrarca dispone di un parcheggio a pagamento, alle porte del centro storico, tranquillo, panoramico.
A Baone, l’Agriturismo Alba, mette a disposizione dei camperisti, tutto l’anno, 25 piazzole a pagamento con elettricità e servizi.
A Este troverete un parcheggio gratuito in via Tacito, di fronte al cimitero (affollato nel periodo di Ognissanti), mentre se decidete di visitare l’Abbazia di Praglia potrete sostare nel parcheggio antistante.
Ad Abano Terme è stata attrezzata di recente un’area di sosta per camper a pagamento all'interno del complesso termale "Mamma Margherita", in Via Santuario 130, con acqua, luce, scarico acque, accesso alle piscine termali (prenotazione consigliata, tel. 049 8669350)
Infine, a Montegrotto Terme, è disponibile un ampio parcheggio gratuito presso il parco naturalistico e didattico Casa delle Farfalle.

 
Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 11.653290000000 - Longitudine: 45.282617000000
Data Aggiornamento: 
19-03-2018
Data Pubblicazione: 
16-11-2012