Tu sei qui

Trekking, i sentieri più belli da raggiungere in camper: Umbria, Lazio e Campania

In camper alla scoperta dei percorsi escursionistici più belli del centro Italia

Se avete provato i percorsi di trekking più belli di Trentino e Liguria ed avete voglia di provarne di diversi, oppure non avete avuto il piacere in ragione di una distanza eccessiva, la seconda tappa del nostro excursus votato al trekking potrebbe comunque fare al caso vostro.

Umbria - Lazio: Cammino di San Francesco
Dalla contemplazione della natura nasce spesso un senso di ammirazione per la sua grandiosità che induce al raccoglimento e a un coinvolgimento di tipo quasi spirituale. È quello che accade di certo a chi sceglie di percorrere il Cammino di San Francesco: un percorso che, alla bellezza e dei paesaggi, somma la suggestione storica e religiosa emanata dai luoghi dove il santo visse e si rivelò al mondo.

camper umbria trekking assisi Tra foreste, monti, valli, eremi, santuari e splendide città medievali, il Cammino compone un grandissimo circuito escursionistico di oltre 200 km dal cuore dell’Umbria fino al Lazio, giungendo idealmente fino a Roma. I tratti da esplorare sono davvero moltissimi, per cui ci limiteremo a segnalare i più celebri e facilmente raggiungibili in camper.

Le aree più interessanti dal punto di vista naturale e spirituale sono quella che parte da Assisi, città originaria del Santo e tra i più importanti patrimoni storico-artistici d’Italia e del mondo, e scende verso sud lungo la valle spoletina e quello ad anello che circonda la Valle Santa di Rieti.

Il sentiero Assisi-Spoleto si suddivide in un primo tratto di 14 km da Assisi a Spello, percorribile in circa 6 ore. Partendo dalla Porta dei Cappuccini ad Assisi, raggiungerete su mulattiere e stracamper umbria trekking spellode sterrate l’antico Eremo delle Carceri (dove San Francesco e i suoi seguaci si ritiravano in preghiera), isolato e immerso nel verde, salendo poi tra fitti boschi di lecci verso il Monte Subasio e ridiscendendo fino al bellissimo borgo di Spello, allungato su un crinale del monte.

Da qui parte la seconda tappa (21 km, 8 ore) che costeggiando la Via Flaminia conduce a Foligno, poi a Sant’Eraclio e, attraverso colline di ulivi, fino a Trevi.

L’ultima tappa porta a Spoleto dopo 22 km di cammino tra uliveti, torrenti e monasteri, nella valle più amata da San Francesco, al punto da destare in lui quel profondo senso di ammirazione per la natura che lo accompagnò per tutta la vita.
Come arrivare e dove sostare in camper
Potete raggiungere in camper questo itinerario da ovest, percorrendo la A1 con uscita a Valdichiana (se arrivate da nord) o Orte (per chi viene da sud) e proseguendo poi sulla E45 oppure da est, lasciando la A14 a Cesena (da nord) o Civitanova (da sud) fino a confluire sempre sulla E45.

A secondo dei tratti che intendete affrontare a piedi troverete diverse aree di sosta per camper.

Ad Assisi, nel parcheggio di Porta Nuova, vicino la chiesa di Santa Chiara (14 posti) o in quello di via vittorio emanuele II, lungo la salita per entrare nel paese, sulla sinistra.
A Spello, lungo la Via Centrale Umbra, presso gli impianti sportivi comunali: 70 posti, con pozzetto, a pagamento.
A Trevi, troverete un camper service comunale accanto agli impianti polisportivi e un punto di sosta vicino alla caserma Carabinieri.

L’altra area ideale per un trekking leggero sulle orme del Santo è quella ai piedi di Rieti, dove si concentrano così tanti luoghi legati alla sua vita, da valere il nome di Valle Santa.

camper lazio trekking terminilloIl santuario di Poggio Bustone a 820 metri d’altitudine è il nodo in cui si incrociano i sentieri più piacevoli. Da qui potete scegliere di procedere verso il Faggio di San Francesco, a circa 9 km di distanza, o salire fino a quota 1540 verso il Monte camper lazio trekking greccioTerminillo lungo un bel sentiero di circa 18 km che vi condurrà dapprima al Sacro Speco, il cuore geografico e spirituale dell’intero Cammino di San Francesco: in questa piccola grotta, infatti, il Santo raggiunse i momenti più intensi della sua fede e il suo più profondo contatto con Dio.

Altri due percorsi possibili sono quello che scende per circa 20 km fino a Greccio e al suo eremo, famoso per aver ospitato il primo presepe della storia, o quello che in circa 3 ore (13 km) porta al silenzioso Santuario de La Foresta, da cui in altri 40 minuti di cammino si può raggiungere anche il centro di Rieti.

Chiude l’anello escursionistico della Valle Santa, il percorso che da Rieti riporta a Greccio, passando per il Santuario di Fontecolombo.
Come arrivare e dove sostare in camper
Le aree attrezzate per camper più vicine agli itinerari sono quelle a Pian de’ Valli, sul Terminillo, al termine di uno dei sentieri che collega a Poggio Bustone. Una è nel piazzale “I tre faggi”, in frazione Pian de Valli, l’altra è 1 km più a sud al valico di Campoforogna, a 1700 metri.

Più a valle, troverete un’area di sosta comunale a Rieti, in via Cottorella e una a Contigliano all’interno della stazione di Servizio Q8 (SS 79, km 6) con pozzetto, elettricità e servizi igienici.

Campania: Sentiero degli dei
Agli dei mitologici è invece intitolato uno dei sentieri paesaggisticamente più sensazionali della nostra Penisola, che domina dall’alto la splendida Costiera Amalfitana. In questo caso, il misticismo non c’entra: il Sentiero degli Dei è chiamato così esclusivamente per la bellezza dei panorami che offre.
camper campania trekking costiera amalfitanaIl percorso propone diverse varianti e appendici, ma il tratto più noto e da non perdere è quello “basso” che parte da Bomerano, frazione di Agerola, e dopo circa 8 km e circa 3 ore di cammino giunge a Nocelle, regalando scorci indimenticabili sul mare, sulla scogliera che si getta a picco tra le onde, con lo sguardo che spazia fino a Sorrento camper campania trekking costiera amalfitana sentiero degli deie all’isola di Capri.
Aggrappato alla costa tra i 600 e i 450 metri, immerso in una macchia mediterranea sempre più fitta via via che si procede, il sentiero non presenta particolari difficoltà. Una volta arrivati a Nocelle, quindi, dovreste avere ancora forze a sufficienza per affrontare i 1500 scalini che scendono giù fino a Positano, che vi ripagherà a pieno della fatica con il suo fascino intramontabile.

camper campania trekking costiera amalfitana mille scalini sentieroPer chi vuole allenare le gambe, esiste una variante “alta”, che parte dai 659 metri di Santa Maria di Castello, sale fino a Capo Muro a quota 1079 per poi ridiscendere fino a Bomerano e congiungersi al tratto basso. La camminata è più lunga e faticosa, ma offre una vista panoramica eccezionale.
Come arrivare e dove sostare in camper
La Costiera Amalfitana e i suoi sentieri si raggiungono dalla A3, con uscita a Castellammare di Stabia o Vietri sul Mare. A causa anche della conformazione geografica piuttosto impervia, non ci sono aree di sosta dedicate ai camper nella zona, ma vi segnaliamo il Camping Beata Solitudo ad Agerola, semplice, economico e dotato dei servizi di base, dove troverete informazioni utili su come raggiungere e affrontare il Sentiero degli Dei e i tanti altri percorsi di trekking della zona. Altra utile soluzione per la sosta è l'agriturismo Mare e Monti di Tramonti, convenzionato con CamperLife, che offre sei posti camper con servizi. Per visitare il tratto di Costiera intorno a Positano, segnaliamo anche le aree attrezzata a pagamento Oasi Verde a Piano di Sorrento, dotata di tutti servizi, e il parcheggio nel piazzale San Michele a Furore.

Seguite questo link per leggere anche l'articolo sui percorsi di trekking più belli di Trentino e Liguria

 

Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
31-10-2014
Data Pubblicazione: 
07-09-2012