Tu sei qui

Trekking, i sentieri più belli da raggiungere in camper: Trentino e Liguria

In camper alla scoperta dei percorsi escursionistici più incantevoli, da fare a piedi senza troppa fatica. 

L’estate è finita, ma non la voglia di stare all’aria aperta. I weekend autunnali sono l’ideale per scampagnate e passeggiate a contatto con la natura. Ecco allora alcuni tra i percorsi di trekking leggero più noti e caratteristici della nostra penisola, da nord a sud, con consigli su come affrontarli, come raggiungerli in camper e dove sostare.

Scarpe da tennis, abbigliamento comodo, zaino in spalla e si parte.

TRENTINO - Sentiero Planetario
Il primo itinerario che vi proponiamo è un classico percorso montano del Trentino, che parte da Santa Cristina Val Gardena, località nota soprattutto agli appassionati di sci, ma che vanta bellezze paesaggistiche tali da attrarre turisti e amanti della natura anche al di fuori della stagione invernale.

camper trekking trentino val gardena santa cristinaDa qui, ai piedi della vetta dolomitica del Sassolungo passava la vecchia linea ferroviaria che attraversava la valle, costruita durante le Prima Guerra Mondiale e smantellata nel 1960 quando il suo tracciato venne trasformato in un sentiero e adibito a passeggiata.

camper trekking trentino val gardena sassolungoQuello che più distingue questo percorso dai moltissimi altri che solcano le valli e i monti del Trentino è la capacità di unire la bellezza e la maestosità dello scenario naturale circostante allo stupore per qualcosa di decisamente più vasto e affascinante: l’universo. L’idea alla base del Sentiero Planetario, infatti, è quella di creare una sorta di passeggiata nel Sistema Solare che si snoda di pari passo a quella “terrestre”. A cambiare, ovviamente, sono le proporzioni. Lungo il percorso, dunque, vi imbatterete in riproduzioni dei 9 pianeti del nostro sistema realizzate in scala 1:1,868 miliardi, compiendo per ogni passo l’equivalente di 1 miliardo e 200 milioni di km nello spazio!
camper trekking trentino planetario mappaPensato principalmente con uno scopo ludico e didattico, il sentiero presenta una pendenza ridotta ed è pertanto facile da affrontare anche per i bambini, che avranno l’opportunità di imparare qualcosa di più sull’affascinante mondo delle galassie, grazie agli interessanti pannelli informativi disseminati lungo il percorso.

Il Sentiero Planetario è lungo complessivamente 11 km da svolgere metà all’andata e metà al ritorno lungo il medesimo percorso che, con un dislivello massimo di poco più di 200 metri, da Santa Cristina, a 1400 metri, si allunga in direzione est, superando Selva di Val Gardena e terminando a Plan, vicino al capolinea della vecchia ferrovia, a 1580 metri.
Come arrivare e dove sostare in camper
Santa Cristina dista circa 40 km da Bolzano. La via più agevole per raggiungerla in camper è attraverso la A22 del Brennero, uscendo a Chiusa/Val Gardena e seguendo le indicazioni.

Saliti fino al centro del paese, troverete un parcheggio vicino gli impianti di risalita del Sassolungo, senza servizi.

In zona, trovate anche un’altra area adibita a parcheggio, sterrata e senza servizi, più o meno alla fine del Sentiero Planetario, 1 km più a est del centro di Selva di Valgardena.

LIGURIA - Sentiero Azzurro e Via dell’Amore
Dai monti, scendiamo verso il mare in Liguria, nelle Cinque Terre, alla volta di uno dei più famosi percorsi escursionistici d’Italia: il sentiero n.2 del C.A.I., meglio noto come Sentiero Azzurro. Anche in questo caso, si tratta di un tracciato pensato non tanto per chi predilige l’approccio muscolare e sportivo al trekking, quanto per chi desidera una passeggiata rilassante al contatto con la natura e ricca di scorci panoramici da ammirare.

camper trekking liguria sentiero azzurro

Il Sentiero Azzurro si inerpica lungo la costa ligure per 12 km, in uno dei punti più suggestivi delle famose Cinque Terre, collegando i borghi di Riomaggiore e Monterosso.

Il tratto originario risale addirittura al Medioevo quando rappresentava l’unica, tortuosa via di comunicazione tra i paesi del litorale e alterna tratti acciottolati a mulattiere, gradinate e stretti passaggi immersi in una rigogliosissima vegetazione che mescola gli arbusti tipici della macchia mediterranea a vigneti terrazzati, con accenni esotici dati dalla presenza di agavi, fichi d’india e pitosfori. In un tripudio di colori camper trekking liguria sentiero azzurro via dell amore scorcioe profumi che conquista. Sarà per questo, insieme alla bellezza del mare sottostante e al fascino dei piccoli borghi che si incontrano lungo il percorso, che il tratto iniziale e più famoso del sentiero è stato ribattezzato con il nome di Via dell’Amore. Lunga appena 1 km, la via è in realtà un comodo lungomare lastricato, realizzato negli anni ’30 e ripristinato totalmente nel 1995, che unisce Riomaggiore a Manarola e percorribile in 25 minuti.

Da qui il Sentiero Azzurro prosegue con la seconda tappa da Manarola a Corniglia (2,8 km e percorrenza di 1 ora), la terza da Corniglia a Vernazza (3,4 km per 1 ora e 45 minuti di cammino) e da qui fino a Monterosso (3,8 km in 2 ore).

Per percorrerlo per intero bastano 5 ore, ma potrete scegliere di dedicargli anche un weekend, scegliendo di fermarvi a visitare i paesi che attraversa, assaggiare le specialità gastronomiche locali e godere a pieno dell’aria, della bellezza e dello spirito selvaggio delle Cinque Terre.
Come arrivare e dove sostare in camper
Il sentiero è accessibile da entrambe le estremità a un costo di 5 euro a person
camper trekking liguria sentiero azzurro monterossoa. Se programmate altre gite nei dintorni, potete optare per la Cinque Terre Card (12 euro nel weekend, con sconti e promozioni in base ai giorni e all’età) che include vari altri percorsi, trasporti, musei e centri di osservazione.
Per iniziare il percorso da Riomaggiore, uscite a La Spezia dalla A12 Genova-Livorno o dalla A15 Parma-La Spezia e da qui proseguite sulla SS 370. A Riomaggiore potete lasciare il camper nel punto di sosta a pagamento vicino al parcheggio dei bus, che dispone di 15 posti, ma in forte pendenza.

Per intraprendere il sentiero da Monterosso, lasciate la A12 a Brugnato Borghetto e seguite la strada in direzione Pignone, Soviore e Monterosso.

Qui troverete un parcheggio a pagamento sul mare, in prossimità del centro.

Se poi l’esperienza vi è piaciuta ed avete voglia di fare qualche chilometro in più - con il camper, ovviamente-un’idea potrebbe essere quella di approfondire i percorsi di trekking più belli del centro Italia. Vi abbiamo infatti preparato un'altra serie di interessanti itinerari che hanno per oggetto il Cammino di San Francesco, tra Umbria e Lazio, e il Sentiero degli Dei, sulla costiera amalfitana.

 

Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
3.933335

Average: 3.9 (15 votes)

Data Aggiornamento: 
10-11-2014
Data Pubblicazione: 
07-09-2012