Tu sei qui

Tour della Corsica in camper

Scopriremo le bellezze di una viaggio attraverso l’isola francese, dove gli aspetti naturalistici prevalgono sull'organizzazione e sulle strutture.

Per effettuare un tour abbastanza ricco, lungo le località delle coste, senza tralasciare i luoghi più caratteristici della parte interna dell’isola, il percorso in camper necessita di circa tre settimane tra mare e natura. Per approfondire al meglio il soggiorno nell’interno dell’isola con i suoi rilievi, il "Desert des Agraites" con la "Plage de Saleccia" e il "dito", famoso per la sua selvaggia bellezza e per la forma a indice rivolto verso Genova e la Liguria, avremmo bisogno di altre due settimane per compiere l'intero percorso, ma… la zona meriterebbe un tour a parte!

Il campeggio ed il parcheggio del camper in Corsica sono strettamente regolamentati.
Sono presenti decreti prefettizi o comunali che possono proibire il campeggio libero; per questo è bene informarsi presso i sindacati di iniziativa o municipi sulle possibili aree di sosta - vedi le info utili per il camperista -. Dunque, in Corsica è vietato il campeggio libero per problemi di sicurezza, visto l'alto numero di incendi estivi; ciò non toglie che ci siano buoni campeggi, non particolarmente esosi, quasi tutti con camper-service, market e piazzole di ragionevoli dimensioni. Importantissimo per il camperista che intraprende il viaggio è procurarsi l'adattatore francese per la colonnina della piazzola. Chiedendo ai proprietari è comunque possibile sostare per la notte nei piazzali dei ristoranti o altri luoghi privati, meno facile è invece l'approvvigionamento d'acqua al di fuori delle strutture preposte.

Inizia il Tour: Livorno-Bastia-Ghisonaccia
Iniziamo il nostro viaggio a Bastia, dopo 5 ore di traghetto da Livorno. Da Livorno sono disponibili diverse compagnie per la tratta fino a Bastia; il tragitto dura circa 4 ore ed il costo dipende come sempre dal periodo, giorno della settimana, dimensioni del mezzo e numero di persone a bordo.

camper corsica isola francia mare ghisonacciaGiunti sulla costa corsa, con direzione verso Cap Corse, si incontra un incantevole paesino con spiaggia di ciottoli, porticciolo e piazzette pedonali: Erbalunga. Qui è possibile cenare in uno dei numerosi caratteristici ristoranti (vedi info tecniche). Il parcheggio dietro l'ufficio postale è ampio e gratuito anche per i camper.
Pochi km a sud di Bastia si estende la riserva naturale dell'Etang de Biguglia, una laguna separata dal mare da una stretta lingua di terra, sulla quale sorgono alcuni campeggi e villaggi, molti dei quali propongono escursioni a cavallo, oltre ai soliti sport acquatici. Poi, facendo rotta verso sud, si può scegliere di soggiornare a Ghisonaccia, presso il campeggio "Arinella Bianca". Qui la costa è piatta e caratterizzata dalle lunghe spiagge su un bel mare. Ma la vera Corsica deve ancora iniziare.

La Costa Orientale: Ghisonaccia-Porto Vecchio-Rondinara
camper corsica isola francia ghisonaccia spiaggiaIl viaggio continua quindi con una sosta nei pressi di Moriani-Plage, una lunga spiaggia di sabbia sulla quale si affacciano campeggi, residence e qualche accesso pubblico. La costa orientale, pur avendo meno attrattive di altre località corse, sa offrire dei bei paesaggi e rare occasioni di stupore come, ad esempio, l'Etang d'Urbino (poco più a sud di Aléria). Più a sud, a Solenzara, sfocia in mare il fiume omonimo, risalendo il quale (lungo la D268, per almeno 10 o 20 km) si incontrano meravigliosi camper corsica isola francia costa frastagliataposti, dove fare il bagno nelle sue acque temperate, o più semplicemente divertirsi in un parco-avventura.
Anche se si sceglie di proseguire verso le costa, alcuni tratti di strada non sono di facile andatura per il camper, a causa dell’aspetto frastagliato della costa. Ad esempio, la strada N198 abbandona nuovamente la costa per ritrovarla a Portocamper corsica isola francia costa orientale-Vecchio, dove troviamo una affollata e turistica antica cittadella. Poco a sud di Porto-Vecchio ci sono alcune spiagge considerate tra le più belle della Corsica ma, visto che sono anche le più affollate (soprattutto ad agosto), saltando le famose Plage de Palombaggia, Santa Giulia e Baie de Rondinara, è bello scoprire luoghi meno conosciuti come Santa Manza (o come riportano alcuni cartelli: Sant'Amanza), dove è facile sostare con il camper a ridosso della spiaggia. Altra tappa in zona, ma non agevole ai camper per via dello scarso parcheggio, è la Plage de Calalonga, paradiso dello snorkeling.
Appena passato Porto Vecchio, sulla sinistra, una strada piuttosto stretta ma agevole costeggia la "Punta di u Cerchio" sul golfo di Porto Vecchio e, dopo, il borgo di Piccovagia porta alla "Plage de la Palombaggia". Dopo questa sosta, continuando per la stessa strada, si esce sulla N198 e, proseguendo a sud direzione Bonifacio, si raggiunge in breve l'incrocio a sinistra con la D158 che porta a Suartone e di seguito al campeggio "Rondinara". Dal campeggio, un sentiero in discesa porta alla splendida spiaggia che può valere da sola l'intero viaggio.

Il Sud: Rondinara-Bonifacio-Propriano
Il tour continua con la tappa più meridionale del viaggio: Bonifacio, dal particolare porto e la caratteristica cittadella arroccata. A ridosso della città, si può sostare con il camper presso il camping "L'Araguina", che si trova sulla sinistra prima di entrare nella zona portuale. Il campeggio non è molto accogcamper corsica isola francia rocher du lionliente, ma è comunque riparato dal sole e dal vento, nota dolente della zona, e avendo dei costi abbastanza bassi rappresenta un'alternativa al parcheggio. Per la visita della città, è consigliabile servirsi del trenino (5€), che parte dalla marina ed in pochi minuti vi conduce alla città alta. Dalle mura della citadelle, oltre alle magnifiche falesie bianche dell'estremità sud dell'isola e le note Bocche di Bonifacio, si scorge la costa della Sardegna.
Da Bonifacio ci si sposta verso nord, seguendo la N196 e, passando sul tratto di strada sopra la baia di Roccapina, si può ammirare la "Rocher du Lion", roccia scolpita dalla natura con la forma inconfondibile. Lungo la stessa strada, si incontrano le città di Sartène, Portiglio e la punta di Campomoro; per arrivare, proseguendo sulla strada nazionale, alla città di Propriano, con le sue sabbiose spiagge, sia all'estremo ovest della città che poco più a nord. E’ possibile sostare presso il campeggio"Tikiti", lontano dal mare, ma molto bello e spazioso.

La Costa Occidentale: Propriano-Ajaccio-Calvi
Lasciata Propriano, percorrendotutta la strada costiera (D157, D155 e D55) fino a Porticcio, e passando per camper corsica isola francia ajaccioPortigliolo, Ruppione, si trovano spesso campeggi e parcheggi sovraffollati, essendo la zona più turistica della costa occidentale, soprattutto se si sceglie di effettuare il viaggio durante l’alta stagione estiva.
Una volta giunti ad Ajaccio, troviamo il suo centro piccolo e superaffollato dal traffico, così per godere al meglio del paesaggio è preferibile proseguire sulla costa, verso ovest fino a P.nte de la Parata, da cui si possono ammirare le Iles Sanguinaires. Purtroppo, il traffico e la difficoltà di trovare parcheggi liberi non rendono facile l’accesso dei camper nel centro della città.
Curiosità: La città di Ajaccio organizza ogni anno una settimana dedicata al personaggio di Napoleone camper corsica isola francia ajaccio napoleoneBonaparte, sua città natale. Quest’anno la settimana scelta è dal 12 al 16 giugno. La città di Ajaccio ha previsto di offrire in questa occasione ai visitatori e agli "Aiaccini" un percorso picchettato d'animazioni del passato che permettano a tutti di scoprire o riscoprire il nostro ricco patrimonio napoleonico. Nei luoghi emblematici della città imperiale sarà offerto visite guidate a tema, un film festival napoleonica gioca esclusiva con la famiglia Bonaparte, concerti originali, musical e balli imperiali, laboratori divertenti per bambini, mostre nuove, la scoperta di autori, illustratori e designer, conferenze che farà luce sul personaggio di Napoleone Bonaparte, banchetti e serate di festa con i colori del bambino di Ajaccio.camper corsica isola francia capo rosso mareProseguendo la costa e seguendo la D81, si arriva a Cargese, con possibilità di sosta presso il campeggio "Torraccia", appena dopo il paese in direzione Porto. Da qui un sentiero abbastanza lungo porta alla bella "Plage de Chiuni", regno dei surfisti. Cambiando strada, la D824 è una strada molto bella, anche se dalla cartina potrebbe sembrare particolarmente difficile. camper corsica isola francia l’ile russePer 13 km si scende fino al campeggio a pochi metri dalla spiaggia, con delle indimenticabili vedute sul Capo Rosso, dove svetta la "Tour de Turghio", una delle tanti torri genovesi dell'isola, ma in una posizione decisamente strategica con vista su tutto il golfo di Porto.

Dopo Porto, sempre seguendo la D81, si giunge alla riserva naturale di Standola. Infine, con direzione la città di Calvi, si prosegue verso L'lle Rousse sulla N197; qui, è presente per la sosta il campeggio "A Marina" di Algajola, vicino alla bella spiaggia che si raggiunge attraversando i binari della piccola linea ferroviaria locale.

Passando per l'interno: Vizzavona e Corte- L'Île-Rousse e Calvi
Lasciata quindi Ajaccio, il viaggio può continuare verso nord lungo la N193, scegliendo l’interno della Corsica, anziché le strade della costa.
La strada comincia a salire inesorabilmente, mentre si attraversano paesaggi quasi "alpini" e si giunge ai 1163 m slm del Col de Vizzavona tra pinete e boschi meravigliosi. Da qui è possibile intraprendere diverse camminate e trekking di varie difficoltà, compreso il GR20, verso piccoli laghetti o cascate. camper corsica isola francia  calvi centro cittàDopo altri 2 colli (circa 800 m slm), si giunge a Corte. La città si visita in poco tempo; Corte è anche una tappa del "Mare a Mare Nord" (Moriani-Cargèse), uno dei numerosi itinerari escursionistici che attraversano la Corsica.
La discesa da Corte verso la zona della Balagne è scorrevole e non presenta particolari difficoltà. Percorrendo la recente strada N1197, che collega Ponte Leccia con la costa e che giunge nei pressi del mare, all'estremo occidentale del Désert des Agriates, troviamo la Plage de l'Ostriconi. Le altre città della Balagne che meritano una visita sono L'Île-Rousse, vivace cittadina marinara; Algajola, tranquillo villaggio con alcuni campeggi a ridosso della spiaggia; ed infine Calvi, con la pineta sull'ampia spiaggia, il porto turistico, la cittadella arroccata ed le vie del centro piene di ristoranti e negozietti vari. Poco più ad ovest di Calvi una strada sterrata scende fino al camper corsica isola francia calvi portoGolfe de la Revellata, bellissimo luogo, ma la cui strada è quasi inaccessibile ai camper.
Tornando lungo la litoranea D81bis, che offre paesaggi spettacolari a strapiombo sul mare (calvi belvedere corsica), il camper può agevolmente percorrere 30 km sull’asfalto ed arrivare a Galéria, piccolo paesino con una immensa spiaggia di ciottoli multicolore dove sfocia il fiume Fango o Fangu. Seguendo, invece, la strada che risale il fiume, all'altezza di Tuarelli si trovano dei posti meravigliosi dove fare il bagno, nelle acque limpide e temperate del Fango, che in qualche tratto formano delle pozze profonde e adatte ai tuffi!

Infine, si può tornare a nord, lungo la D81 interna, lasciare la Balagne, proseguendo per Ponte Leccia e Casamozza, sulla costa orientale, e concludere il tour nei pressi di Bastia, con la sosta a La Marana - Biguglia, a cui abbiamo già accennato precedentemente.

Informazioni utili per il camperista

  • Office de Tourisme de Bastia, Place Saint Nicolas, tel 04 95 54 20 40 - fax 04 95 54 20 41
    mail:
    ot-bastia@wanadoo.fr.
  • Office de Tourisme de Ajaccio, 3 bd du Roi Jérôme Bp 21, tel 04 95 51 53 03 - fax 04 95 51 53 01.
  • Office de Tourisme de Cargèse Rue du Docteur Dragacci 20130 Cargèse, tel 04 95 26 41 31 - fax 04 95 26 48 80.
  • Erbalunga,ottima cucina e con belvedere sul mare Le Restaurant ‘Le Pirate’ (chiusura annuale gennaio-febbraio; per prenotazioni: 04-95332420).
  • camper corsica isola francia montagneGhisonaccia, campeggio "Arinella Bianca" (GPS N 41°59'55" E9°26'32" ), adatto per portatori di handicap, con numero di piazzole per itineranti: 140 (80-120m2).
  • Suartone, campeggio "Rondinara" (GPS: 41°4128’23’’N-9°15’47’’E), con market e camper-service.
  • Bonifacio, camping "L'Araguina" (GPS: 9°9'53"E-41°23'28"N).
  • Propriano, campeggio "Tikiti" (GPS: 8°55'16"E, 41°40'57"N).
  • Cargese, campeggio "Torraccia" (GPS: 8°35'51"E-42°9'44"N).
  • Algajola, campeggio "A Marina" (GPS 42.609767-8.87421).
Aree di sosta camper
  • Comune di Vico, Via:Loc. U Mintrastetu, Coordinate GPS: 42° 7‘ 49'' N 8° 42‘ 20'' E. Per arrivarci, prendere l’uscita Ajaccio sulla RD81 dir. Sagone.
  • Comune di Ghisonaccia, Loc. Bruschetto, Coordinate GPS: 41° 59‘ 45'' N 9° 26‘ 37'' E .
  • Comune di Calenzana, Loc. Suare, route de la Foret-Bonifato, Coordinate GPS: 42° 30‘ 8'' N 8° 47‘ 30'' E. Per arrivarci, seguire la strada D81, in dir. Galéria/Porto passando per l’interno.
  • Comune di Bonifacio, Via: RN98, Coordinate GPS: 41° 25‘ 5'' N 9° 10‘ 44'' E.

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
2
Average: 2 (3 votes)
Data Aggiornamento: 
13-02-2017
Data Pubblicazione: 
12-07-2012