Tu sei qui

Sweet Cremona | Weekend in camper

Profumo di mandorle e di cioccolato. Monumenti grandiosi e antiche botteghe artigiane. E uno sbuffante treno a vapore. Cremona a novembre è una meta da mettere in calendario

Sweet Cremona
Famosa per il Torrazzo, la torre più alta d’Italia, per le sue specialità enogastronomiche, torrone e mostarda fra tutte, e per l’arte liutaria. Questa è la carta d’identità di Cremona. Spesso non toccata dai classici itinerari turistici, la città, adagiata sulla riva sinistra del Po, cattura da lontano per via delle sue torri che fanno capolino tra i tetti della case. Avvicinandosi al centro storico medievale, si può ammirare da vicino la fattura dei monumenti: in Piazza del Comune subito attirano l’attenzione il Duomo e il battistero ottagonale in marmo.
Racconta J.V. Widmann in “Sicilien und andere Italiens, Reisen mit Johannes Brahms” che “Brahms fu sopraffatto dall’aspetto grandioso della facciata marmorea che incombeva con favolosi contorni romantici, una sinfonia tumultuosa di pietre, un’opera d’architettura gestuale, dalle forme ardite e possenti”. Dopo circa 160 anni, l’effetto che il Duomo fa al visitatore sensibile è ancora lo stesso. E non è da meno il Torrazzo, che con i suoi 112 metri domina la città. Molto bella è la salita sulla cima, da cui si gode di uno stupendo panorama che spazia fino al Po. Ma tutto il centro storico custodisce un ricco e variegato patrimonio culturale e monumentale; per non parlare dei musei, che costituiscono un sistema tra i più importanti a livello nazionale.

Torrone, importazione araba
La cosa sicura è che già nel Cinquecento Cremona era famosa per il torrone e che in un manoscritto del XVII secolo, conservato alla Biblioteca Passerini Landi di Piacenza, addirittura si trovava una minuziosa descrizione del procedimento per preparare il Torrone di Cremona, del tutto uguale a quello che usa oggi chi ancora fa il torrone col metodo artigianale. Incerta però è la sua origine: si dice che siano stati gli Arabi a diffondere questo dolce in tutta l’area mediterranea; questa è l’ipotesi più accreditata, ma, poco importa… Quello che conta è che Cremona è la patria del torrone e che il mese di novembre offre un’occasione speciale per assaggiare questa prelibatezza a base di mandorle e per scoprire la città: la festa del Torrone, in programma dal 21 al 29 novembre.

Aria di festa
La festa del torrone è un grande appuntamento che ogni anno richiama a Cremona migliaia di turisti. La manifestazione è davvero bella e varia, proponendo un mix di eventi immersi nel cuore della cittadina. Il centro storico si riempie di stand commerciali con espositori di torrone, cioccolato e dolciumi, provenienti da tutta Italia e dall’estero. Pensate che durante la scorsa edizione sono state vendute ben 60 tonnellate di torrone! Quest’anno si spera di superare questi numeri e le premesse ci sono tutte, visto che la festa si svolge per ben 9 giorni con circa 150 iniziative di carattere enogastronomico, culturale e di intrattenimento. Un sicuro richiamo per migliaia di turisti fra cui tantissimi camperisti, attirati dalle bellezze cittadine e dagli eventi in calendario. Tanti gli appuntamenti quindi tra show cooking con grandi nomi, installazioni spettacolari come quella in piazza del Comune, con opere dolciarie che vanno a comporre uno spartito musicale completo di pentagramma, chiave di violino e note musicali, e degustazioni guidate. Da non perdere la rievocazione storica di sabato 28 novembre del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza che parte dal cuore di Milano, l’avvincente Palio del Torrone, la gara di tiro con l’arco  presso la Loggia dei Militi e lo spettacolo di chiusura della festa, il 29, che, come da tradizione, si tiene nella suggestiva Piazza del Comune, un mix di effetti scenici spettacolari e di interpretazioni live.

A Cremona con Free Time TreNord
Quest'anno sarà possibile raggiungere Cremona da tutte le stazioni ferroviarie della Lombardia con un prezzo speciale da parte di TreNord. Nel costo del biglietto è compresa la visita guidata alla città e l'accesso ad alcune agevolazioni in convenzione. I biglietti sono in vendita anche online sul sito web della società di trasporto ferroviario

Informazioni utili per il camperista

Informazioni turistiche
Turismo Cremona: IAT Cremona, Piazza del Comune 5; tel. 0372/406391; e-mail:

;
Festa del torrone: Sgp; e-mail:

; www.festadeltorronecremona.it
Come arrivare a Cremona in camper
Da Milano prendere via Crema -  S.S. Paullese; da Chiasso prendere le autostrade A9, A1, A21 Como-Milano-Piacenza; dal Brennero imboccare le autostrade A22, A4, A21 Bolzano-Verona-Brescia; da Venezia percorrere le autostrade A4, A21 Venezia-Brescia-Cremona; da Genova seguire le autostrade A7, A21 Genova-Voghera-Piacenza, mentre da Roma percorrere le autostrade A1, A21 Roma-Firenze-Bologna-Fiorenzuola.
Cosa vedere a Cremona
Tutto il centro storico medievale, almeno una fra le 150 botteghe liutaie ancora in funzione e il Museo del Violino
Da non perdere
Eccezionalmente per la Festa del Torrone è aperto alla visita il cortile del quattrocentesco Palazzo Fodri, ricco di fregi in cotto e di affreschi. Il Palazzo costituisce forse il miglior esempio del Rinascimento lombardo a Cremona, dovuto alla particolare interpretazione dei maestri dell’area cremonese e cremasca degli stimoli culturali provenienti dalla corte sforzesca.
Dove sostare in camper a Cremona
In occasione della festa del torrone è stata creata un’area sosta camper riservata nel piazzale  Atleti Azzurri d’Italia (via Portinari del Po); GPS: Lat. 45.12861  Long. 10.00417. Orari: il venerdì dalle 17 alle 21, il sabato dalle 8 alle 21 e la domenica dalle 8 alle 14. In questi orari è prevista la presenza di personale Aem; nelle notti di venerdì e sabato sarà presente un addetto della vigilanza. Autobus per il centro gratuito ogni 20 minuti. Nelle altre aree cittadine sarà posto il divieto di parcheggio. Per prenotare la sosta nei giorni della festa inviare una mail a g.damiani@linea-gestioni.it.
Altrimenti, sempre in occasione della festa, a disposizione dei camperisti c’è il Camping Parco al Po, aperto appositamente per l'evento e con prezzi ad hoc per i camper; GPS: Lat: 45.119878 - Long: 10.00895.
 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
18-11-2015
Data Pubblicazione: 
18-11-2015