Tu sei qui

Sul Garda con il camper

Il lago di Garda è patrimonio di Lombardia, Veneto e Trentino ed è il piu’ grande lago europeo

Questa meraviglia della natura offre acqua, montagne, arte, divertimento e…cultura. Le sue sponde hanno ispirato, in ogni epoca, grandissimi nomi della cultura come Catullo, Virgilio, Goethe, D’Annunzio e a tanti altri qui hanno vissuto.
Questo grande lago nasce circa 10.000 anni fa, quando il riscaldamento del clima causò il ritiro dei Ghiacciai delle Alpi. Le sue misure sono importanti con una lunghezza di 52 chilometri ed una larghezza che varia da 4 chilometri a nord a 17 chilometri a sud. L'estensione è di 370 chilometri quadrati e la profondità arriva a 350 metri. Questi dati fanno capire perché da molti tedeschi il Garda sia quasi considerato il loro mare

Nulla potrà sostituire una visita a queste sponde dove spessissimo regna il sole, elemento che è parte del territorio e che segue dall’alto la maturazione dell’uva da cui nascono vini noti a livello mondiale, favorendo anche la produzione dell’olio.
Ogni regione del Garda è nota per alcuni specificità, per alcuni paesi in particolare. Non vogliamo togliere nulla agli altri paesi che sono sempre di intensa bellezza ma a titolo di esempio citiamo Sirmione per la Lombardia, Lazise per il Veneto e Torbole per il Trentino. Ogni paese è diverso dall’altro; Sirmione, una penisola spettacolare che ci accoglie con il suo castello è un elegante paese dove regnano due stabilimenti termali e la natura ha dato il meglio di sè stessa. Lazise è il riassunto della dominazione veneziana con i suoi palazzi ed il lungolago. Torbole è un paradiso per chi ama il vento e gli sport collegati.
Anche il panorama cambia, dolce in Lombardia e Veneto, forte in Trentino dove le montagne si affacciano nell’acqua.
Il Trentino offre itinerari diversi, storici, enogastronomici, culturali, sportivi. Dove il lago e le montagne si incontrano il risultato è unico e la bellezza da gustare lentamente. Il sole incamerato in estate rende l’inverno mite, favorendo un clima particolare.
Anticipiamo che, non potendo parlare diffusamente di tutte le località entreremo nel merito solo di alcune. Questo non significa che le altre siano di minore importanza o bellezza ma esigenze redazionali ci impongono una selezione.
La punta piu’ settentrionale del lago è in Trentino, là dove si incontrano monti, valli e l’acqua azzurra del Garda. Qui troverete i paesi di Nago e Torbole e la conosciutissima Riva del Garda
Secondo diverse persone questa zona è la più bella e suggestiva del lago. Noi non esprimiamo opinioni così nette perché riteniamo che questo lago sia eccezionale in ogni luogo ma è certamente vero che solo qui il clima mediterraneo sposa montagne oltre i 2000 metri. Eppure, in riva al lago fioriscono ulivi e limoni. Questa zona è il punto di riferimento degli sportivi, mountain bikers, escursionisti e windsurfers, che cavalcano i suoi venti.

I paesi della riva trentina sono Riva del Garda, Arco , Torbole ed altri.

Riva del Garda:
Si trova nell'angolo nord-occidentale ed è il primo centro del Garda settentrionale.Qui, nonostante la latitudine crescono limoni, olivi, allori e palme che certo siamo piu’ abituati vedere al sud e sorgono le montagne del Gruppo Brenta, ideali per le vie ferrate.
Riva del Garda è una delle basi per la vela e il windsurf con il vento della mattina il Pelèr, e quello pomeridiano, l'Ora.
Dominata dagli Scaligeri e dai Veneti, Riva offre chiari segni della sua storia nell'architettura dei palazzi del centro storico. La Rocca del 1124 è diventata la sede del Museo Civico e della Pinacoteca.
Fanno da degna cornice a Riva del Garda il Monte Rocchetta e il Monte Baldo, rendendo ancor piu’ spettacolare questo già magnifico paese.

Torbole:
Situato nell'angolo nord-orientale del Lago di Garda è tra le località europee più visitate ed amate dei patiti del windsurf. A riprova di questa vocazione, Torbole attira a settembre di ogni anno moltissimi turisti grazie al Surf Festival. Torbole è ottimo per chi è esperto ma anche coloro che vogliono iniziare potranno trovare ciò che cercano tra le diverse scuole che insegnano il windsurf.Non solo vento e non solo acqua ma anche tanta montagna e bicicletta. Le montagne circostanti e il monte Baldo sono un vero invito all’aria aperta ed avventura.

Arco:
Situata a nord della piana dell'Altogarda, è un bel paese dominato dal suo castello, considerato tra i più belli e suggestivi delle Alpi. Il maniero è noto anche a livello internazionale considerato che la sua figura è ospitata al Louvre all’interno dell’ acquerello di Albrecht Dürer "Le Val D’Arco/Fenediger Klausen".
Arco gode di un bel clima mite dovuto alla sua posizione, protetta dalle montagne e alla vicinanza del lago ed è importante meta degli appassionati di arrampicata con le sue palestre di roccia.
Non a caso qui, da 20 anni ,a settembre, si tiene il Rock Master, competizione di arrampicata per il titolo mondiale. Inoltre Arco offre numerose possibilità per praticare la Mountain Bike.

Area Camper:
Riva del Garda: A 50 mt a Nord del porto turistico S.Nicolò, ingresso Est di Riva, in via Brione
Torbole: 'Tr@nsit', in via del Sarca Vecchio 5, in direzione Riva del Garda,
Arco : Nelle vicinanze del ponte sul fiume Sarca, gratuito
Arco: Agritur Michelotti", via Soccessure, 2, 5 posti a pagamento su prato, illuminazione, elettricità
La sponda orientale del Garda è chiamata “Riviera degli Olivi” e presenta un continuo susseguirsi di insenature, piccoli paesi, castelli e naturalmente di….olivi. Il Monte Baldo domina il panorama dalla parte settentrionale, regalando una vista incomparabile dall’alto.

Malcesine:

Piccolo paese dai tanti interessi naturali e culturali, ospita opere di molti artisti nelle sale e nei giardini del Palazzo dei Capitani e del Castello Scaligero.
Goethe, Kafka ,Klimt, Baroni, Belluzzi della Mainolda, Minders  da Genk Ottavio Giacomazzi di Malcesine, ed altri hanno vissuto a Malcesine o ne sono stati ospiti e qui hanno lasciato profonde tracce del loro passaggio.

Bardolino:
A questo paese deve il nome il famoso vino DOC, parte fondamentale della sua economia.
L’origine ha radici lontane, risalendo alla civiltà palafitticola Italica. Bardolino fu sempre un paese conteso. Divenne un nucleo abitato in epoca romana.
Il suo centro storico è circondato dai resti della mura scaligere, con grandi torri, antiche chiese, parchi e ville venete.
La città offre numerose opportunità per gli sportivi dalla vela al canottaggio, sci nautico, mountain bike ed equitazione.

Lazise:
Ci accoglie con le sue mura e si propone nel suo concentrato di “ Venezianità”, con le sue case, gli stemmi della “Serenissima”, la quiete che l’avvolge.Il suo lungo lago è molto bello ed al termine del paese, nei dintorni del campeggio comunale, parte una bella passeggiata da fare solo a piedi o in bicicletta che conduce a BardolinoPer gli amanti delle Terme segnaliamo che a Colà di Lazise, a pochi chilometri, godranno di uno degli stabilimenti termali piu’ belli da noi mai visti, “Villa dei Cedri” All’entrata ci accoglie un parco secolare e proseguendo si incontreranno due laghi termali naturali. Su una collinetta domina la villa nobiliare. Nessun problema per i camper in quanto il bel parcheggio offre una parte riservata dedicata anche al pernottamento.
In questa zona si trova un’altissima concentrazione di Parchi di divertimento come Gardaland, Caneva World, Movieland , il Giardino Sigurtà, il Parco Acquatico Cavour.
Anche l’interno offre grandi possibilità come Valeggio sul Mincio e, a proposito del Mincio, ricordiamo che su questo fiume si organizzano magnifici giri a cura dei “Barcaioli del Mincio”.
Facciamo un’eccezione e segnaliamo con dovizia di particolari l’area camper di Monzambano, gestita in modo superbo dagli amici camperisti del paese. Quest’area risulta essere il piu’ evidente esempio di come il “turismo che viaggia” sia un’eccellente risorsa per il territorio. L’area ha così valorizzato un paese dell’entroterra gardesano, ha portato turismo in una zona certamente bella ma forse poco valorizzata. I gestori dell’area organizzano anche molte manifestazioni a tema che vengono poi comunicate agli iscritti del sito via mail.
A parte questo, l’area è perfetta, così come ciascuno di noi se la potrebbe immaginare. E dunque, non perdete l’occasione per andarci.
Area Camper:
Monzambano: Area Camper di Monzambano, via Alpini
Colà di Lazise: Solo parcheggio a Villa dei Cedri
Bardolino: camper parking 'Serenella', poco prima della stazione di servizio Agip, sulla sinistra percorrendo la statale verso Garda
Bardolino: Solo parcheggio "Prandini", via Leopardi, in direzione Riva del Garda.
Lazise: Parking 'Lazise Dardo', loc. Dosso, segnalato.

Parchi di Divertimento
Gardaland
Gardaland: www.gardaland.it
Caneva World: www.canevaworld.it
Movieland: www.theparks.it
Giardino Sigurtà: www.sigurta.it
Parco Termale Villa dei Cedri : www.villadeicedri.com
Barcaioli del Mincio . www.fiumemincio.it

Sirmione
E' considerata da molti “la perla del Lago di Garda” . Il castello, le strette ed eleganti vie, l’impossibilità di entrarvi con la macchina se non autorizzati, la cura estrema nel mantenimento e le sue Terme la rendono una meta turistica di alto profilo. Il panorama qui è dolce ed il verde e l’azzurro spesso si confondono mentre l’occhio vaga tra castelli, rocche, chiese e piccoli paesi. Oltre alla Rocca è da non perdere una visita alle “ Grotte di Catullo”. Il poeta che qui visse ma che non è stato, in realtà, il vero abitante di questa monumentale villa. Il nome si deve comunque alla sua famiglia, identificata come proprietaria dell’abitazione. Tra gli altri luoghi citiamo una bella e minuscola chiesa che troverete appena entrati in paese alla vostra sinistra, la Chiesetta di Sant'Anna. Risalente al 1400, fu eretta presso il castello per la guarnigione. Conserva affreschi votivi del 1500 e una Madonna dipinta su pietra, con lo stemma scaligero sulla cornice. Da vedere anche la Chiesa di San Pietro in Mavino. Esistente già già in epoca longobarda, pare sia stata costruita da pescatori del luogo, sui resti di un tempio pagano; il campanile romanico risale al 1070 e nel 1300 vi fu un rifacimento della chiesa. La struttura a capanna è chiusa da tre absidi, di cui le laterali assai piccole. All’interno sono conservati affreschi del XII-XVI sec.
Area Camper:
Area attrezzata comunale, Piazzale Montebaldo, poco prima del castello.
Area attrezzata sosta camper a Lugana SS11 .2 km dopo semaforo, passata Sirmione direzione Peschiera.
Limone, Desenzano, Padenghe, Moniga, Manerba sono altri Limonecaratteristici paesi che costellano questa riva e che vale la pena di inserire in un tour gardesano. In particolare, a nostro parere, consigliamo una sosta a Manerba per una serie di motivi. Dove fino a poco tempo fa vi era anche una bella area a noi riservata, ora chiusa per merito dei “ soliti noti”, si sviluppa un sentiero percorribile solo a piedi o in bicicletta che porta ad un promontorio che si staglia sul lago e che offre una vista a strapiombo meravigliosa. Per giungervi seguite le indicazioni che portano all'Area Naturale. Poi, nei mesi caldi, Manerba offre al turista un percorso davvero particolare; poco distante dalla costa vedrete una piccola isola , l’Isola dei Conigli. In alcuni orari l’acqua diventa piuttosto bassa e permette di raggiungerla a piedi camminando nel lago. Per i buoni camminatori esiste anche il percorso, tutto in salita, ai resti del castello. Un'annotazione:Ci dispiace molto per la chiusura dell’area, era particolare, un grande prato tenuto benissimo da un proprietario molto preciso. Un sentito ringraziamento a chi ha contribuito alla sua chiusura!
Area Camper
Desenzano: Nel parking a pagamento sul tetto dell'autosilo in via Gramsci.
Gardone:
La Storia, l’Arte, la Poesia hanno vissuto qui, unite nella dimora di Gabriele D’Annunzio, il Vittoriale, da lui donato al popolo italiano prima della morte. Nel 1925 venne dichiarato monumento nazionale. La casa è unica e in tutto il mondo non esiste nulla di neppure lontanamente comparabile.
Occupa un terreno di nove ettari in cui si trovano edifici, piazze, viali, fontane fra cui la casa del poeta, la Prioria, il Museo della Guerra, il Mausoleo, il Mas che effettuò la Beffa di Buccari, la nave Puglia incastonata nella collina, un auditorium dove si può ammirare l'aeroplano con il quale lo scrittore compì il famoso volo su Vienna, il teatro all'aperto costruito che può ospitare 1500 persone. La Fondazione del Vittoriale degli Italiani è aperta al pubblico ed è visitata da 180.000 persone l'anno.
Area Camper
Gardone: Via Preite
Il Vittoriale: www.vittoriale.it
Ma il lago di Garda, al di là dei singoli paesi offre il meglio di sé dal battello. Per questo vi  raccomandiamo di imbarcarvi concedendovi di vedere la maestosità di questo gioiello della natura dal suo fulcro; il lago, appunto.

Punta San Vigilio:
Non è un paese ma luogo d’intensa magia, stretto tra il monte ed il lago. La punta si identifica con una villa abitata da un uomo così fortunato da poter godere solo della bellezza del luogo senza preoccupazioni materiali.

Non a caso il suo motto era “ beatus ille qui procul negoti i” (beato chi vive lontano dalle preoccupazioni materiali).
Qui hanno soggiornato Pietro l’Aretino, Maria Luisa d’Austria, lo zar Alessandro II, Winston Churchill, l’attore Laurence Olivier, Carlo d’Inghilterra e Juan Carlos di Borbone.
Per la sosta coi camper vi suggeriamo di consultare il nostro dbase,  (vai al dbase)

 


Per gentile concessione di famiglieincamper.com


 


Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
1

Average: 1 (1 vote)

Data Aggiornamento: 
19-04-2015
Data Pubblicazione: 
29-04-2008