Tu sei qui

Storie sull'acqua, ad Amsterdam

Viaggio in camper nella capitale dei Paesi Bassi tra musei di fama mondiale e suggestivi scorci della "Venezia del Nord" con i suoi oltre 600 ponti
camper olanda amsterdam mulini a vento
Una città circondata da acque con tanti ponti e scorci incantevoli. Una città piena di biciclette e costruita su un ex pantano strappato alle acque del mare. Amsterdam è anche una città controversa e famosa per il suo quartiere a luci rosse e per la tolleranza nei confronti delle droghe leggere. Amsterdam ha ospitato la storia di Anna Frank e quella di Vincent Van Gogh. Amsterdam è una città da scoprire e da cui farsi conquistare. Il suo centcamper olanda amsterdam  canaliro storico è una delle più ampie aree rinascimentali d'Europa, concentrata per lo più nella zona del vecchio porto, in cui splendidi edifici del XVI e XVII secolo si affacciano su una serie di canali semicircolari.
I canali di Amsterdam, sono più di 100, attraversati da 600 ponti in pietra, che uniscono più di 90 isole, e fiancheggiati da case con camini dalle forme più disparate. Lungo il Singel, uno dei quattro canali principali, in origine il fossato di difesa della città nel periodo medievale, ci sono le houseboat, le case ricavate dai battelli ancorate sul canale. Una di queste è De Poezenboot che ospita 150 gatti.
I canali principali di Amsterdam sono quattro: il Singel, Herengracht, Keizersgracht e Prinsengracht. Essi formano un semicerchio attorno al centro storico chiuso a nord dal fiume IJ, chiamato fiume ma che più precisamente è un estuario. Dall'altro lato dell'IJ c'é una delle nuove parti della cittá, Amsterdam Nord, mentre a sud, est ed ovest la cittá si estende per diversi chilometri oltre la cittá vecchia. Uno dei punti nevralgici e di interscambio per poter visitare Amsterdam è la Stazione Centrale verso la quale confluiscono quasi tutti i mezzi di trasporto pubblici e da cui si può proseguire a piedi o in bicicletta per intraprendere la scoperta della capitale dei Paesi Bassi.
Pedalando tra acqua e storia
Immaginando un percorso in città si può partire dalla Stazione Centrale e scattarecamper olanda amsterdam  piazza dam una foto al "palazzo delle biciclette", una struttura avveniristica dove ogni giorno migliaia di persone parcheggiano la propria bici. Da qui andando verso sud si arriva nel luogo nevralgico della città, Piazza Dam da cui deriva proprio il nome di Amsterdam. Impossibile non notare l'obelisco di 22 metri dedicato alle vittime della Seconda guerra mondiale al centro della grande piazza su cui si affacciano il Grand Hotel Knasncamper olanda amsterdam  palazzo realeapolsky e il Museo delle cere di Madame Tussauds. Qui si può visitare anche il Palazzo Reale (Koninklijk Paleis), la residenza della famiglia reale olandese in stile neoclassico e costruito alla fine del 1600. Altro punto di interesse è la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk), anch'essa della metà del 1600, sede di eventi culturali e luogo dove avvengono le incoronazioni dei sovrani olandesi.
Dopo aver visitato la piazza si può pensare a fare shopping lungo la bella Kalverstraat fino a raggiungere la piazzetta Spui dove si tengono ogni settimana diversi mercatini artistici. Si prosegue poi verso il famoso e suggestivo Cortile delle Beghine (Begjinensteeg). Si tratta un complesso di case risalente al 1346 circa che ospitava le Beghine di Amsterdam, donne non sposate che in passato aiutavano poveri e malati senza aver preso i voti. Questa pratica è andata avanti fino al 1976, adesso il quartiere ospita anziani e giovani attirati dai bassi affitti. Nel cortile si trova anche una minuscola cappella medievale da visitare. Da qui la giornata può terminare girovagando tra i canali e ammirandone gli scorci suggestivi. Un consiglio è quello di andare verso ovest ad esplorare il quartiere.
Amsterdam piena di sorprese
Per gli amanti dell'architettura contemporanea Amsterdam è una città da scoprire. Innanzitutto, non bisogna camper olanda amsterdam nemo renzo pianoperdere la visita a NEMO, il Centro delle Scienze, progettato dall'architetto italiano Renzo Piano, ha la forma della prua di una nave. Si trova a 15 minuti di cammino dalla Stazione Centrale e da qui è possibile visitare l'intera zona circostante oggetto di un'ardita riqualificazione sin dagli anni '90. In particolare, è interessante la riqualificazione che ha interessato l'isoletta di Java di Amsterdam. Per chi ama l'architettura, si può programmare una visita alla città di Almere realizzata circa 40 anni fa in una zona costituita soltanto da un fondale marino prosciugato. Tra gli architetti che vi hanno lavorato troviamo Rem Koolhaas e Ben van Berkel.
Un altro luogo da non perdere è la casa di Anna Frank, la ragazzina ebrea che ha camper olanda amsterdam  casa anna franklasciato nel suo diario uno dei più toccanti racconti sull'Olocausto ebraico. La casa, in realtà l'ufficio del padre di Anna, si trova in Prinsengracht 263, a nord-ovest rispetto al museo Nemo. Nell'ufficio vi era una libreria mobile che celava l'ingresso al minuscolo appartamento dove vivevano la famiglia Frank, la famiglia Van Pels e Fritz Pfeffer. Il 4 agosto 1944, dopo il tradimento di qualcuno, il posto venne scoperto e tutti vennero deportati in diversi campi di concentramento; solo Otto Frank, il padre di Anna, sopravvisse. Documenti storici, fotografie, film e oggetti originali appartenuti alle vittime, sono tra le cose che potrete trovare nel museo. Il diario originale di Anne Frank e i suoi quaderni sono ancora lì in mostra. L'orario di apertura della casa dal 15 marzo al 14 settembre è dalle 9.00 alle 21.00, dal 15 settembre al 14 marzo dalle 9.00 alle 19.00.
Spostandosi verso sud-est si può andare a visitare la Heineken Brouwerij, una delle glorie nazionali olandesi, nella sua imponente sede ottocentesca trasformata in un birrificio-museo, l'Heineken Experience. Qui si possono scoprire tutti i segreti dei passaggi produttivi dell'azienda e della sua storia. Il museo è aperto dal martedì alla domenica con orario 10-18. Il museo è aperto dalle 9.00 alle 21.00 dal 15 marzo al 14 settembre (il sabato fino camper olanda amsterdam mulino De Gooyeralle 22.00) e dal 15 settembre al 14 marzo dalle 9.00 alle 19.00. La visita richiede circa un'ora e le persone con disabilità fisiche e motorie potrebbero avere problemi a girare per gli angusti spazi.
Una delle icone dei Paesi Bassi è il mulino a vento. Alcuni si possono ammirare anche in pieno centro ad Amsterdam. Il De Otter, un ex segheria, e il De 1200 Roe, ancora oggi abitato, sono esemplari autentici del XVII secolo. Però il consiglio è di visitare il mulino De Gooyer, datato 1725, e usato per produrre farina. Il mulino si trova a pochi passi verso est dalla Stazione Centrale, proseguendo lungo il canale, in via Funenkade, 5. Dopo la visita potete anche passare all'adiacente birreria Brouwerij 't Ij che produce una famosa birra.
Per chi ama il luccichio dei diamanti, che hanno reso famosa la città nel mondo, si può fare un passaggio allo Jodenbuurt per ammirare i negozi al dettaglio di diamanti, gli Sparkler.
camper olanda amsterdam  quartiere luci rosseDopo questa carrellata di luoghi iconici della città, non può mancare il quartiere a luci rosse compreso nel quadrilatero tra Zeedijk (nord), Kloveniersburgwal (est), Damstraat (sud) e Warmoesstraat (ovest). Ovviamente, questa non è un'area da visitare quando si viaggia in famiglia, ma se si vuole capire che cosa rappresenti uno dei luoghi più controversi d'Europa, si può spendere un'ora girando per questo dedalo di vicoli caratterizzati dalle luci rossastre dei neon e dalle famose vetrine. È, comunque, una delle attrazioni più visitate della capitale olandese con folle di turisti, tra cui si mischiano anche spacciatori e borseggiatori, quindi è consigliabile stare attenti a borsa e portafogli. In zona sono presenti alcuni esempi della più antica architettura olandese con ottimi bar, ristoranti, librerie e coffee shop, dove si vendono marijuana e derivati della cannabis che in Olanda è tollerata per l'uso individuale.
Amsterdam dei Musei
La capitale olandese è sede di alcuni dei musei più importanti al mondo. e tra questi sono assolutamente da non perdere il Museo di Van Gogh e il Rijksmuseum. [FOTO Rijksmuseum] Entrambi richiedono molto tempo, camper olanda amsterdam Rijksmuseumsoprattutto l'ultimo.
Per gli amanti di Vincent Van Gogh, il museo a lui dedicato è una tappa imprescindibile. All'interno vi sono custodite centinaia di opere del pittore, padre dell'Espressionismo. Non solo dipinti, ma anche disegni, stampe, documenti e lettere che raccontano della sua vita. Fu aperto nel 1973 grazie alla cognata e alla nipote di Van Gogh che offrirono l'importante collezione al Paese con la precisa condizione che le opere non avrebbero mai lasciato l'Olanda. In esposizione troviamo: "I mangiatori di patate", "La camera di Vincent ad Arles", "Ramo di mandorlo" e una delle versioni dei "Girasoli".
Il Rijksmuseum ha sede in un vasto edificio risalente alla fine del XIX secolo dove camper olanda amsterdam Museo Van Goghsono esposti i capolavori di Vermeer, Hals, Steen, Rembrandt, incluso il celeberrimo "La ronda di notte". La struttura originaria del museo risale al 1809, voluto dal nipote di Napoleone Bonaparte, Luigi Bonaparte. Il museo fu ampliato (per ospitare altre opere), nel 1872, con la costruzione di un edificio in stile neo-rinascimentale, opera del maestro Cuypers, lo stesso che realizzò la bella stazione centrale di Amsterdam. La decorazione dei muri esterni dell'edificio rappresenta la storia dell'arte in Olanda. Dalla facciata posteriore sporgono le statue di famosi artisti olandesi. Nonostante l’ampliamento, per le sempre più numerose opere in mostra, dal 1895 il museo fu costretto a trasferire i quadri degli artisti viventi nel Stedelijk Museum. Il Rijkmuseum è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00. Lo Stedelijk è chiuso il lunedì, gli altri giorni è aperto dalle 10.00 alle 17.00, mentre il giovedì ha l'apertura prolungata fino alle 22.00.
Come arrivare ad Amsterdam
Partendo dal centro nord il tragitto è di circa 1200-1300 km e ci si impiegano circa 20-22 ore a percorrerlo. Il suggerimento è quello di dividerlo in due tappe. Un itinerario possibile è quello di percorrere l'A2 in direzione Chiasso e utilizzare il tunnel del San Gottardo per arrivare in Svizzera e, possibilmente, arrivare a superare la dogana verso l'ora di sera. E' importante ricordare che se si decide di usare l'autostrada è necessario comprare la "vignette" l'abbonamento del costo di 40 CHF valido per 14 mesi. Nel caso ne foste sprovvisti ad un controllo incorrereste in una multa di 100CHF.
Dopo il confine si può sostare nell'ampio parcheggio e ripartire di buon ora per le seguenti 12-14 ore verso l'Olanda passando per la Germania. Qui si può optare per una sosta nella bella Koln (Colonia) oppure proseguire verso la mèta in una traversata no-stop che con i bambini a bordo potrebbe rivelarsi problematica.
Una volta arrivati ad Amsterdam è necessario fare attenzione alle strade e impostare il navigatore sulle arterie principali, perché alcune vie sono molto strette e non praticabili per i camper. In ogni caso, Amsterdam come quasi tutte le capitali del nord Europa ha un ottimo sistema di trasporto pubblico e non è necessario, pertanto, prendere un campeggio troppo vicino al centro città.
Inoltre, se decidete di viaggiare in estate è consigliabile caricare le biciclette per apprezzare al meglio il più organizzato sistema di mobilità ciclabile d'Europa.
Dove sostare in camper
Camping Vliegenbos a 5 KM di distanza dal centro e aperto da aprile a settembre. Si tratta di un campeggio frequentato maggiormente da giovani ed è in una bella area verde. Indirizzo: via Meeuwenlaan 138 - Coordinate GPS: 52° 23‘ 21'' N 4° 55‘ 33'' E
Camping Zeeburg vicino al centro cittadino e circondato dall'acqua.Indirizzo: via Zuider IJdijk 20 - Coordinate GPS: 52° 21‘ 55'' N 4° 57‘ 30'' E
Per la sosta in aree attrezzate, rimandiamo alla consultazione del database di Camperlife sezione Olanda .
 

Le foto dell'articolo sono pubblicate per gentile concessione dell'Amsterdam Tourism & Convention Board (ATCB)

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
25-03-2017
Data Pubblicazione: 
24-09-2012