Tu sei qui

Speciale inverno in camper | tra sci e relax, Bormio e le terme romane

Quando si pensa all’inverno, c’è chi immagina subito il freddo intenso e le immense distese bianche su cui sciare; chi, invece, preferisce il tepore e il senso di benessere fisico e mentale che solo le terme sanno regalare. Si tratta di desideri apparentemente opposti, ma che trovano la loro sintesi ideale in alcune località alpine, italiane e non, divenute ormai mete di culto, tanto per gli animi più sportivi quanto per quelli più “coccolosi”. Con questo articolo, inauguriamo una sorta di “trilogia dell’inverno” dedicata a questi luoghi e alle tante occasioni di divertimento e relax che sono in grado di offrire.
Il primo appuntamento utile per un bel giro in camper è la festa dell’Immacolata che quest’anno ci regala 4 giorni di vacanza, dall’8 all’11 dicembre, per pregustare le intriganti atmosfere dell’inverno.
Un tempo sufficiente per raggiungere la prima località del nostro itinerario montano in tre puntate: Bormio.

Nel cuore dell’Alta Valtellina, Bormio sorge a 1225 metri in una posizione invidiabile, punto di contatto di tre famose valli - Valdidentro, Valdisotto e Valfurva - e porta d’ingresso del Parco Nazionale dello Stelvio, uno dei più importanti patrimoni naturalistici d’Europa.
Le Alpi Retiche - con le creste di Cima Piazzi, Vallecetta e Reit - circondano, anzi abbracciano, il paese, formando un anfiteatro naturale di incredibile bellezza.
Antica contea, Bormio mantiene il carattere di un tradizionale borgo di montagna, con in più l’atmosfera signorile e frizzante di una località turistica frequentata dalle più nobili famiglie europee dell’Ottocento, ma nota sin dai tempi dei romani.
Sono di questa epoca, infatti, i famosi Bagni Vecchi, centro termale di immenso fascino, a cui nel tempo si sono aggiunti gli altrettanto incantevoli Bagni Nuovi e le moderne strutture di Bormio Terme. 
Tutto questo, ai piedi di uno dei comprensori sciistici più famosi al mondo per la qualità della neve e per i panorami spettacolari, ricco di piste mozzafiato e sede annuale delle gare di Coppa del Mondo e per due volte dei Mondiali di Sci.

Partiamo dallo sport. Da Bormio si accede a una ski area che offre oltre 50 km di piste di tutti i tipi e difficoltà, con 15 impianti di risalita, tra funivia, cabinovie, seggiovie e skilift, fino a quota 3012 metri. A due passi dal centro parte la funivia/cabinovia Bormio 2000 (per info: www.bormioski.eu), punto d’ingresso per tutte le piste e le attrezzature sciistiche. La struttura dispone di un ampio parcheggio con area attrezzata per circa 70 camper, con acqua e pozzetto. Costa 8 euro dalle 20 alle 8.
Scesi dalla funivia, potrete raggiungere la pista che fa più per voi, da quella lunga e panoramica dei “Bimbi al sole”, a quella semplice e per tutti degli “Ermellini”, o provare l’adrenalina delle due piste nere, “Betulle” e “Valbella”, e l’incomparabile emozione di scendere per la famosa “Stelvio”, immaginando di seguire le tracce dei più grandi campioni del mondo di sci alpino che si sono ritrovati a competere qui nel 1985 e nel 2005.


Gli amanti dello snowboard e del freestyle troveranno uno snowpark dedicato a loro, lungo 600 metri, tra quota 2300 e 2000 metri, mentre chi è alle prime armi potrà imparare nei due campi-scuola disponibili o affidarsi ai maestri delle diverse scuole di sci presenti.  Dopo un’intera giornata sugli sci, si sa, viene appetito. Per questo, di sera potrete scegliere di scendere tra le viuzze e gli eleganti negozi del paese per godervi un aperitivo a base di bresaola, formaggi e vini della Valtellina, o restare in quota per una suggestiva cena sulle piste, con pizzoccheri e selvaggina. I più adrenalinici potranno arrivarci con il gatto delle nevi e tornare di nuovo sugli sci alla luce della luna o delle fiaccole.
Basterebbe questo a rendere Bormio una meta perfetta per qualche giorno di vacanza.
Ma se lo sport non è la vostra priorità, qui troverete anche un paradiso per chi desidera solo rilassarsi e prendersi cura di sé. Come già accennato, Bormio è, infatti, un centro termale di antichissima tradizione. Le sue acque scaturiscono da ben nove sorgenti a temperature comprese tra i 37° e i 43° C e hanno proprietà disintossicanti, tonificanti, antistress e anti-infiammatorie.

Per chi cerca, oltre al benessere, un’atmosfera rilassante e sospesa nel tempo, i Bagni Vecchi sono l’indirizzo migliore. Dalle vasche romane risalenti a duemila anni fa, alla grotta sudatoria naturale scavata nella roccia, passando per la vasca dell’arciduchessa in legno, perfetta per un bagno romantico in due, o per le saune piene di odori e con piccole finestre da cui ammirare gli scorci di montagna: ogni angolo di queste terme è pronto a stupirvi. Fino a raggiungere la meraviglia nella vasca panoramica all’aperto, a strapiombo sulla valle. Qui potrete restare immersi nella calde acque anche mentre nevica, sporgendo appena la testa per godervi lo scenario naturale circonstante. Un’esperienza da non perdere!
Non meno affascinante è la visita ai Bagni Nuovi, annessi all’elegante palazzina liberty dell’omonimo Grand Hotel.
Il percorso benessere vanta oltre trenta spazi termali, tra cui le sette vasche e piscine all’aperto dei Giardini di Venere, il più grande parco termale all’aperto delle Alpi, dove ritrovare relax e armonia attraverso i profumi della natura e i rumori del bosco. A completare l’offerta, troverete fanghi, saune, bagno turco, cromo e aromaterapia, in un contesto raffinato e dai forti richiami ottocenteschi: un tuffo nella bella epoque.
Chi predilige gli ambienti moderni, ma soprattutto cerca trattamenti più specialistici e cure di tipo sanitario, troverà soddisfazione nelle Terme di Bormio. Recentemente rinnovata e ampliata, questa struttura abbina cure sanitarie (convenzionate con il servizio sanitario nazionale e comprensive di cure inalatorie, percorsi vascolari e fisioterapia) a trattamenti benessere, estetica e massaggi. In più offre un’area sport con una grande piscina termale al coperto e una dedicata espressamente ai più piccoli, con vasche, giochi e piscine.

Informazioni utili
Le Terme di Bormio sono le più indicate per le famiglie, visto che non pongono limiti di età all’ingresso e sono facilmente raggiungibili a piedi, dal parcheggio della funivia verso il centro del paese. L’età minima per l’ingresso ai Bagni Vecchi, invece, è di 14 anni. Situati a 3 km dal paese, non hanno un parcheggio riservato. Se non volete spostare il camper dal parcheggio della funivia, il modo migliore è arrivarci in taxi, dalla stazione bus e taxi nel centro del paese (il costo convenzionato è di 10 euro, divisibili tra i 4 passeggeri). Altrimenti troverete uno spiazzo per il parcheggio lungo la statale per lo Stelvio, sulla sinistra, subito prima di una piccola galleria e del sentiero che conduce ai Bagni. Per essere sicuri di trovare posto, però, vi consigliamo di arrivare la mattina presto, prima dell’orario di apertura (10 - 20, tutti i giorni). A metà strada tra le due scelte, per limite di età (5 anni) e raggiungibilità (a 2 km dal paese) sono i Bagni Nuovi. Qui troverete un parcheggio riservato, ma anche in questo caso dovrete essere tra i primi per garantirvi un posto (apertura, 11-20; venerdì e sabato fino alle 23, con lo speciale programma “Relax sotto le stelle”). Oppure resta la possibilità del taxi convenzionato, allo stesso prezzo dei Bagni Vecchi. 
Per tutte le strutture, la raccomandazione è di prenotare con almeno una settimana di anticipo, perché il ponte dell’Immacolata vedrà l’arrivo di molti turisti. Potete farlo comodamente online.
Ecco i riferimenti:

Potete cogliere l’occasione per prenotare anche massaggi e trattamenti benessere specifici, non inclusi nel costo dell’ingresso.
Come arrivare e dove sostare
Bormio si raggiunge senza troppe difficoltà da Milano in circa 3 ore e mezza, procedendo sulla SS 36 verso Lecco e da qui sulla SS 38 attraversando Sondrio e poi Tirano, fino a destinazione. Da Brescia, raggiungete prima il Lago d’Iseo, poi prendete la SS 42 fino a Edolo e da qui procedete per il Passo dell’Aprica. Solo chi proviene da Bolzano farà bene a informarsi prima sulla viabilità del Passo dello Stelvio.

L’area attrezzata più comoda per la sua vicinanza agli impianti sciistici e alle terme resta quella accanto alla funivia Bormio 2000, di cui abbiamo parlato in precedenza - per la sosta in camper -
In alternativa, vi segnaliamo un’interessante agricampeggio nella vicina e altrettanto famosa Santa Caterina Valfurva. Annesso all’agriturismo Baita de Naségn, l'agricampeggio è caratterizzato da un grande prato senza piazzole delimitate, con camper service, presidio ecologico e allacci elettrici (prezzo: 12 euro al giorno, 15 con la corrente). Il paese, gli impianti e le terme distano qualche chilometro, ma potrete usufruire dell’accoglienza dell’agriturismo e soprattutto della sua cucina a base di prodotti tipici, coltivati sul posto con metodi biologici.
Chi desidera maggiori servizi potrà fermarsi al Camping Cima Piazzi (www.cimapiazzi.it), pochi chilometri prima di Bormio, che offre 80 piazzole, ristorante-pizzeria e bar immersi in una piacevole vallata. Ci si arriva dalla statale 38 deviando, dopo una lunga galleria, per Cepina e proseguendo lungo la strada nazionale fino a Tola Valdisotto.
Se volete conoscere le altre aree di sosta in zona, verso nord nei pressi di Livigno e a sud intorno a Ponte di Legno, consultate il database di camperlife.it utilizzando il link in fondo a questa pagina.
Per ulteriori approfondimenti sulla vostra visita a Bormio, alla ski area, alle terme e su tutte le altre attrazioni della zona, vi consigliamo questi link: www.valtellina.it e www.bormio.info.
Niente rammarico però, se non riuscite a partire in camper per il ponte dell’Immacolata, non perdete la seconda puntata dello “Speciale inverno in camper”, dedicata a Courmayeur e le terme di Pre-Saint-Didier. Seguirà poi un terzo appuntamento, sempre da vivere in camper, che riguarderà Merano e il Trentino

 

Le immagini di questo articolo sono tratte dalla Rete, se ne riconoscono i diritti di proprietà intellettuale ai legittimi detentori anche se non espressamente citati


 


 


 


Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 10.378203000000 - Longitudine: 46.467660000000
Data Aggiornamento: 
25-03-2015
Data Pubblicazione: 
26-11-2011