Tu sei qui

Sicilia: tour in camper nel Trapanese tra terre e sapori

Un breve itinerario in terra di Sicilia, ma intenso da un punto di vista paesaggistico, culturale e gastronomico

In Sicilia si va, di solito, per il mare e per la buona cucina. Entrambe le cose, la rendono appetibile anche e forse soprattutto in bassa stagione, quando il sole comincia a non picchiare come un’incudine e le spiagge sono meno affollate. L’itinerario proposto è molto breve ma intenso da un punto di vista paesaggistico, culturale e gastronomico; state dunque pronti a fare un buco in più alla cintura dei vostri pantaloni perché avete scelto come meta dei vostri viaggi la Sicilia!
Trapani in camper, tra architettura e natura: cosa vedere
camper sicilia trapani complesso annunziataUn itinerario originale per la città prevede la visita del complesso dell’Annunziata, un insieme di cappelle e chioschi le cui origini architettoniche affondano nel 1200, racconta nelle sue diverse trasformazioni i secoli di storia. Solo la facciata è rimasta quella originale mentre l’interno venne ristrutturato durante il XVIII secolo. La chiesa è formata da un’unica navata dove si trova la statua in argento di Sant’Alberto, il patrono della città. Da visitare il chiostro, che con le sue ottanta colonne e otto portoni di ingresso rivela la maestosità della struttura. camper sicilia trapani Torre LignyNella parte superiore del complesso architettonico si trovano le stanze dove alloggiano gli uomini di chiesa e diversi chiostri più piccoli. Nel complesso dell’Annunziata si trova anche la statua in marmo della Madonna di Trapani, oggetto di culto di molti pellegrini che la ritengono artefice di molti miracoli.
Sulle coste trapanesi si trova l’imponente Torre di Ligny
, edificata nel 1670 per necessità di difesa dell’isola, invasioni spagnole e turche. La torre serviva proprio per la salvaguardia della contesissima Trapani. Nel corso dei secoli non perse il suo ruolo di difesa e nell’800 venne dotata di cannoni; fu poi abbandonata e ritornò al suo ruolo “nel campo di battaglia” in occasione della Seconda Guerra Mondiale.
Dove sostare in camper
Il Comune segnala due punti di sosta:
Parcheggio in via Ilio
Parcheggio ai margini di piazza Vittorio Emanuele, di fronte all’hotel Vittorio.
Punto sosta e Camper Service presso la concessionaria Camper e Tour in via Libica (utile anche per noleggio sul posto).

Cosa mangiare
il vero prodotto locale è il tonno, ottimo a ragù o conservato sotto sale (detto tunnina). Da non perdere la bottarga (le uova) con cui qui si usa condire la pasta.
Dove mangiare
La comunità web consiglia a gran voce l’osteria la Bettolaccia. Servizio e cucina sembrano essere le discriminanti vincenti di questo locale che si trova in via Gen. E. Fardella 25. Tel. 092321695.

In camper alla volta di Erice
Erice è un piccolo gioiello medioevale incastonato nella terra siciliana. Visitarla vi porterà via poco tempo e vi calerà in un’atmosfera ovattata fatta di paesaggi silenziosi, strade in pietra e tradizioni. Su iniziativa della Diocesi di Trapani è stato istituito il museo diffuso detto MEMS (Museo di Erice, la Montagna del Signore). Il museo diffuso altro non è che un itinerario che tocca i luoghi da non perdere disseminati nella cittadina. Acquistando un camper sicilia trapani erice duomobiglietto si ottiene una cartina del borgo che viene obliterata ogni volta che si raggiunge una meta di interesse. Tra i luoghi del percorso che meritano una menzione ricordiamo il Real Duomo in stile neogotico, opera di Federico III di Aragona nel 1312, e la chiesa di San Martino (XII secolo) dove si può ammirare anche una numerosa serie di opere d’arte in legno. Immancabile è anche una visita alla Chiesa di San camper sicilia trapani ericeGiuliano (edificata tra il 1612 e il 1515), dove sono custoditi i “misteri”, gruppi statuari che rappresentano le ultime ore della vita di Gesù. La Chiesa di San Giovanni merita una visita soprattutto perché conserva le sculture in marmo più belle conservate ad Erice. Prima di lasciare questo incantevole paesino è d’obbligo una visita al Castello Normanno dove è custodita la testa della statua di Venere Ericina, una significativa testimonianza dell’antico culto romano. Al posto del castello, un tempo sorgeva un faro che fungeva da guida a chi giungeva dal mare verso questo piccolo borgo.
Info: MEMS - Via San Giuseppe, 3 - 91016 Erice Tel. 0923869123 Email:
info@ericelamontagnadelsignore.it
Dove sostare in camper
Parcheggio alberato all'ingresso della cittadina
Se vi trovate da queste parti a fine agosto, poi, tenete presente che dal 27 agosto al 2 settembre 2012 si tiene la camper sicilia trapani  erice custonaci santa mariaFesta di Maria SS di Custonaci, Erice (TP). Questa è una manifestazione particolarmente attesa e sentita dai cittadini; si tratta dei festeggiamenti in onore della patrona e prevede l’allestimento di una serie di altarini votivi presso i caratteristici cortili della città, oltre alla tipica processione della statua della Santa lungo tutte le inerpicate strade del borgo, fuochi d’artificio e lo svolgimento di un corteo storico medioevale. Il corteo storico si svolge il primo giorno di festa e permette al pellegrino di fare un tuffo nel passato tra cavalieri e lancieri.

Cosa mangiare
Tipici di queste zone costiere sono i dolcetti a base di pasta di mandorla:i bocconcini, palline ripiene di cedro e cannella, i “belli e brutti” , dolcetti dalla forma irregolare all’aroma di limone e le più comuni palline al cioccolato. Per gli amanti dei vini questo è un territorio da ricordare per un caratteristico liquore dal colore verde, il Monte Ericino.
Dove mangiare
Segnalato da tantissimi sui forum online è il ristorante La Prima Dea (via Vittorio Emanuele 17, tel.0923869223), di cui la comunità web ama sia la fascia di prezzo abbordabile che l’alta qualità della cucina tipica.
Segesta in camper
Questa città è con Erice uno tra i principali insediamenti dell’antica popolazione degli Elimi del cui passaggio ci sono rimaste poche tracce ma di certo maestose: il grande tempio dorico che si erge sulla collina camper sicilia trapani segesta tempio greco e il teatro, edificato nel III secolo a.C. che sorge sul Monte Barbaro. Le acque termali di questo paese, già note agli antichi, bagnano ancora questa terra sgorgando sulle rive del fiume Caldo e in parte all’interno di una grotta in cui si è così formata una sauna naturale. Un luogo quasi magico per le leggende che si narrano sembra essere la Grotta di Vanella; si dice infatti che nella zona in cui questa si trova, vi sia una grotta entro cui da tempo immemorabile giace un meraviglioso tesoro sepolto. La leggenda vuole che inoltrandosi nel fondo della grotta si trovi una grande statua a protezione di questo tesoro. Si dice che all’interno della grotta siano udibili suoni acquatici che hanno lo scopo, insieme al buio, di confondere le percezioni del visitatore; sembra infatti che chiunque si avventuri nella grotta non faccia più ritorno.

Dove sostare in camper
Punto sosta camper nel parcheggio del tempio Segesta, davanti al ristorante.
Area di sosta comunale nel centro storico del paese

 


Altre utili info sulla zona


 


Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
2.666665

Average: 2.7 (3 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 12.535994000000 - Longitudine: 38.009554000000
Data Aggiornamento: 
29-04-2015
Data Pubblicazione: 
06-08-2012