Tu sei qui

Salone del Camper 2018: novità Mobilvetta

Si sta seduti “faccia a faccia“ nei divani trasversali dei K-Yacht Tekno Line MH86 e MH 90.  Il nuovo interno “cappuccino” affianca il classico mobilio ciliegio. Riconfermate le altre serie K Silver iI Kea e K-Yacht Tekno Design

Squadra che vince non si cambia. Casomai si completa e si migliora. Così Mobilvetta, posizionata nei mercati medio-alto e alto, ribadisce per il 2019 il suo inconfondibile stile e la sua classe con una serie di interventi che non stravolgono più di tanto il catalogo. Tra le novità più evidenti le due nuove piante dei motorhome K-Yacht Tekno Line MH86 e MH 90, ambedue caratterizzate dal living con divani fronteggianti “face to face” che dilata lo spazio conviviale del soggiorno. Identica anche la cucina centrale e il bagno passante con box doccia e toilette fronteggiante che dividono la zona giorno da quella notte. La camera posteriore nel nuovo K-Yacht Tekno Line MH86 prevede due letti gemelli sopra al garage, mentre nell’MH 90 c’è un matrimoniale centrale a penisola regolabile elettricamente in altezza. Le due novità sono lunghe 744 cm e, come per gli altri K-Yacht, sono allestite su chassis Ducato Euro 6 con la disponibilità in opzione del telaio ribassato AL-KO.

camper camperlife rivista camperisti

Restando in gamma K-Yacht Tekno Line, per tutti i 5 motorhome che oggi definiscono la serie, ecco la possibilità di scelta tra il classico mobilio colore ciliegio e il nuovo colore “cappuccino”, più delicato che indubbiamente amplia l’interno. Confermate le precedenti tappezzerie con l’aggiunta per il nuovo colore del mobilio, la selleria in ecopelle “Prestige brown”. A rafforzare le qualità di tutta la produzione Mobilvetta, tra le tecniche introdotte per la stagione 2018/2019 segnaliamo nei motorhome K-Yacht Tekno Line e nei semintegrali Kea P la nuova porta d’ingresso Hartal con chiusura centralizzata e la sovrastante nuova luce esterna, la copertura in plastica delle minigonne laterali, le maniglie degli sportelli di servizio, adottate anche nei mansardati Kea M, mentre per l’interno dei motorhome K Silver I la novità è il tavolo che ruota a 360°. Inoltre, su tutta la produzione la portata del garage è fino a 300 kg e per gli allestimenti su chassis Fiat la possibilità in opzione di innalzare la portata a 3.850 kg (per la quale occorre però la patente C o C1) con la possibilità, rivendendo il veicolo, di riportare a 3.500 kg il peso massimo consentito.

camper camperlife rivista camperisti

Le proposte

Sfogliando il catalogo, tutto allestito su Fiat Ducato e disponibile nelle tre potenze di 130, 150 e 180 cv, al vertice dei desideri dei clienti Mobilvetta si riconfermano i tre K-Yacht Tekno Design presentati lo scorso anno e caratterizzati dal forte carattere e da una evidente attenzione alle forme. Il tutto completato dalle molte innovazioni tecniche e da una dotazione di serie da primi della classe. Identica nei tre modelli la lunghezza di 7 metri e 44. Appena un gradino sotto i K-Yacht Tekno Line che hanno debuttato 3 anni fa. I 5 modelli, comprese le 2 new entry, hanno tutti lunghezze superiori ai 7 metri e come i K-Yacht Tekno Design hanno la possibilità in opzione del telaio AL-KO. Dedicati alla clientela che intende avvicinarsi al mondo dei motorhome Mobilvetta, spendendo una cifra inferiore rispetto a quella necessaria per un K-Yacht, i tre motorhome K Silver-I dall’identica lunghezza di 7 metri e 38. Tutta la produzione motorhome ha piante che prevedono letti gemelli o letto centrale con bagno passante. Con le serie Kea M e Kea P l’offerta si sposta rispettivamente ai tre mansardati e tre semintegrali targati Mobilvetta. Da segnalare il semintegrale Kea P67, l’unico allestimento sotto i sette metri (699 cm) con letti trasversali sopra al garage come il mansardato Kea M 74, che però è lungo 726 cm.

camper camperlife rivista camperisti

Azienda e prodotto

Il marchio, che ha le radici nella terra dei camper che è la Toscana, è una delle eccellenze dell’autocaravan made in Italy, grazie ad uno staff che anno dopo anno continua ad amalgamare al meglio passione, bellezza, innovazione e allo stesso tempo tradizione. Rappresenta, assieme ad Elnagh e McLouis, il Gruppo Sea che a sua volta è parte del Gruppo Trigano. Tutta la produzione Mobilvetta utilizza la tecnica costruttiva iTech 4.0, che elimina completamente gli elementi in legno dalla struttura di pavimento, pareti e tetto. Quest’ultimo adotta la stessa tecnica costruttiva delle pareti con rivestimento interno ed esterno in vetroresina, coibentazione in Styrofoam, struttura perimetrale e rinforzi interni in resina composita. Stessa tecnica anche per il pavimento completato da un rivestimento interncamper camperlife rivista camperistio in resistente pvc antiscivolo. Disponibili anche specifici optional invernali come il parabrezza o il pavimento riscaldato. Inoltre, sia i Kea P che i K-Yacht Tekno Line possono fregiarsi di aver recentemente superato il test climatico di Grado 3 realizzato in base alla classificazione dell’isolamento termico e del riscaldamento secondo la normativa europea EN 1646-1. 

Focus on: K-Yacht Tekno-Line 86 “Cappuccino”

A dispetto del nome che ricorda quello dei sai indossati dai monaci predicatori di una vita modesta o della bevanda mattiniera servita al bar, questa versione non è certo dismessa e neppure alla portata di tutti. Questa finitura soddisferà per eleganza e raffinatezza, di sicuro chi ha trovato forse troppo “sgargiante” i conosciuti e ampiamente diffusi interni “ciliegio” che fino ad oggi hanno personalizzato tutta la più recente produzione Mobilvetta. Nello specifico, l’impressione che l’interno sia più spazioso rispetto agli arredi ”ciliegio” è forse più immediata in altre piante che in questa.

www.mobilvetta.it

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0
No votes yet
Data Aggiornamento: 
28-09-2018
Data Pubblicazione: 
23-08-2018