Tu sei qui

Salone del Camper 2018: non solo camper, speciale meccaniche

Al Salone del Camper troneggia come sempre il Ducato arrivato alla 6ª generazione. Fiat Professional offre ai camperisti anche altre opportunità, come il compatto Talento e il pick up “Fullback” perfetto per le cellule scarrabili.

Fiat Professional

Il Ducato nasce nel più grande stabilimento di veicoli commerciali leggeri d’Europa: il sito industriale Sevel di Atessa, in Val di Sangro, che abbiamo avuto l’opportunità di visitare e che sarà argomento di un reportage nei prossimi mesi. camper camperlife rivista camperisti meccanicheNel futuristico stabilimento Sevel, a partire dal 1981 vengono realizzate le basi “su misura” per ogni specifico utilizzo. La combinazione tra carrozzerie, motori, cambi e livree porta infatti alla produzione di oltre 13.000 versioni differenti. La scelta ampia e apprezzata ha dato come risultato oltre 3 milioni di Ducato prodotti dal 1981 a oggi e destinati agli usi più svariati; ognuno dei quali richiede precise priorità. Per le basi dei motorhome - circa il 55% della produzione Ducato 2017 - sono doti irrinunciabili l’elevato standard di qualità, le molteplici varianti della carrozzeria, la forma squadrata e regolare del vano di carico nei furgonati, la versatilità del telaio e la guida automobilistica. Queste qualità lo rendono il best seller  in Europa e ne fanno la base ideale per la conversione in camper. La leadership di Ducato è nata prima di tutto dalla sua supremazia tecnologica e dalla sua capacità di anticipare i bisogni del cliente, ma si è consolidata grazie anche allo sviluppo di servizi sempre più avanzati. Primo fra tutti il call center dedicato alla clientela camper, che garantisce un servizio professionale, continuo e di qualità elevata, pronto a intervenire in qualsiasi momento, anche per una semplice informazione turistica. Ed è per questo che Fiat Professional si definisce “Leader in Freedom”, un concetto che significa “una promessa al cliente”: quella di garantirgli vicinanza e soluzioni a qualunque problema possa sorgere durante la sua vacanza. Il call center Fiat Professional multilingue in 51 Paesi europei risponde 24H, sette giorni su sette al numero verde dedicato ai camperisti. Inoltre con l’offerta Mopar Vehicle Protection è possibile estendere la garanzia “Maximum Care” sino a cinque anni anche alle componenti meccaniche ed elettriche, offrendo anche l’assistenza stradale. E da quest’anno l’offerta può essere sottoscritta entro i primi 12 mesi dalla data di prima immatricolazione del camper.

Azienda e prodotto

Trentasette anni fa nello stabilimento Sevel lavoravano 607 persone e la produzione giornaliera era di 70 unità. Oggi, con 6.370 persone, i veicoli prodotti al giorno sono 1.170 che ben evidenziano il successo del Fiat Professional Ducato. In catalogo le molteplici possibilità di allestimento, due motori (2 litri 115 cv e 2,3 litri 130,150 e 180 cv cv) e una corposa lista di possibili accessori. L’offerta Fiat Professional per il nostro settore continua con il Talento con motori turbo diesel e twinturbo fino a 145 cv. Rivolto al mondo delle cellule abitative per pick-up il Fullback, disponibile con trazione posteriore o integrale in 4 diverse configurazioni e con motore turbodiesel 2,4 litri da 150 cv o 180 cv.

Disponibile in 9 lingue e visitato oltre 70 mila volte al mese, il sito Fiat Camper permette al camperista di raccogliere e verificare tutte le informazioni sullo stato della manutenzione del suo veicolo. Si somma ai social media che forniscono, in tempo reale, informazioni e consigli alla community di camperisti che alimenta anche quella virtuale di “Fiat Professional for Recreational Vehicles” con oltre 56.000 persone iscritte alla pagina Facebook dedicata.
www.fiatcamper.com

PSA

Entrambe fanno parte del gruppo francese PSA e stanno espandendo la propria influenza nel settore camperistico: Citroën e Peugeot presentano a Parma le novità a proposito di meccaniche e motori.

Pur appartenendo allo stesso gruppo francese PSA, Citroën e Peugeot si muovono autonomamente nel rastrellare nuovi clienti nel mondo del camper, rispettivamente soprattutto con le meccaniche Citroën Jumper e Peugeot Boxer, che nascono nello stesso stabilimento italiano della Sevel di Atessa dove è prodotto anche il Ducato. L’accordo con Fiat Professional non riguarda però i motori, e così nei due marchi francesi troviamo i recenti 3 propulsori BlueHDi 2.0 lt da 110, 130 e 160 cv progettati direttamente da PSA e prodotti in Francia, a Tréme, tutti Euro 6 e dotati dell’ultima tecnologia SCR-Adblue. Ad oggi è Citroën, che collabora più assiduamente con i costruttori di camper europei, fornendogli, come fa anche Peugeot, sia furgoni completi che autotelai. Citroën ha inoltre realizzato una pagina web dedicata al camper ed era presente alla Fiera “T&O  Turismo e Outdoor” di Parma. Oltre al Jumper, Citroën propone come minivan anche lo SpaceTourer disponibile in tre lunghezze (5,30 mt, 4,96 mt e 4,60 mt), Da parte sua Peugeot ha Expert, ottima base per camper con tetto a soffietto.

camper camperlife rivista camperisticamper camperlife rivista camperisti

Le altre meccaniche

Anche Ford, Iveco, Renault, se pur non presenti con un loro stand, partecipano al Salone presentando le basi per le diverse trasformazioni in autocaravan.

Se è il Fiat Ducato la meccanica dominante, al Salone del Camper sono presenti valide alternative che offrono meccaniche ricche di accessori e dal prezzo invitante o si sono specializzate per una particolare nicchia di mercato. Ford propone il Transit EcoBlue a trazione anteriore, posteriore o integrale in un’unica cilindrata da 2.0 lt. Le potenze erogate sono: 105 cv, di solito per i furgonati primo prezzo, 130 cv e 170 cv. Iveco, con il Daily Euro 6 trazione posteriore, si è specializzata per essere partner negli allestimenti top di gamma. È spesso la base di motorhome con portata superiore ai 35 ql riservati alle patenti C e C1. Ha motori High Efficiency SCR da 2.3 e 3.0 litri con potenze che oscillano fra i 120 e i 210 cv. Renault, infine, con il Master a trazione anteriore, posteriore o integrale, ha sostenitori sia dai costruttori che dai clienti che apprezzano l’affidabilità delle meccaniche 2.3 dCi Twin Turbo disponibili in varianti di potenza, da 110 a 165 cv.

camper camperlife rivista camperisticamper camperlife rivista camperisti

camper camperlife rivista camperisti

www.ford.it  www.iveco.com www.renault.it

Mercedes

Le stelle Mercedes più brillanti sono quelle che campeggiano nei Marco Polo, Marco Polo Horizon, Classe V Rise e sul nuovo Sprinter esposti al Salone del Camper.

Sono quattro i modelli presentati da Mercedes-Benz Italia per mostrare le molteplici possibilità del marchio della stella nel settore del turismo itinerante e all’aria apertcamper camperlife rivista camperistia. Tre nascono dalla base del nuovo Classe V Diesel 2.143 cc con potenze da 136 a 190 cv e sono il pluripremiato Marco Polo con tetto sollevabile e letto integrato e interni nello stile Mercedes con cucinino, armadietti e un divanetto biposto come cuccetta, in modo da consentire a 4 persone di riposare comodamente. Più essenziale il Marco Polo Horizon che offre a un massimo di cinque viaggiatori il letto integrato nel soffietto e la panca a 3 posti che ribaltata all’indietro si trasforma in cuccetta. Classe V Rise è invece la monovolume di Mercedes-Benz dedicata a tutte le famiglie, grazie al suo abitacolo che può contenere fino a un massimo di sette posti. Destinato alle molteplici trasformazioni in van e autocaravan, il nuovo e atteso Sprinter dal design più moderno e accattivante che nel bagaglio di novità ha anche la trazione anteriore che si aggiunge come alternativa alla posteriore e a quella integrale. La gamma motori del nuovo Mercedes Sprinter a trazione anteriore prevede tre unità da 114, 143 e 177 cv (quest’ultimo dedicato agli autocaravan) e due nuovi cambi: manuale a 6 marce, che si distingue per il grande comfort di innesto, e automatico con convertitore di coppia a 9 marce.

www.mercedes-benz.it

Volkswagen

Riflettori puntati per i Volkswagen T6 California Beach, Ocean e Overland, protagonista del viaggio televisivo che lo ha portato fino in Asia Occidentale.

Nel 1988 il primo California fu introdotto sul mercato sulla base della terza generazione del furgone Transporter. Iniziò così la storia del “Bulli” camperizzato dal tetto a soffietto che divenne un mitcamper camperlife rivista camperistio. Attualmente Volkswagen Veicoli Commerciali sta producendo il California sulla base della sesta generazione (T6). Il motore 2.0 Euro 6 è offerto in tre potenze (102, 150 e 199 cv). Disponibile anche la trazione integrale 4MOTION. Due le versioni del California esposte: il California Beach che ha di serie 4 posti, il divano posteriore che si trasforma in letto o può essere estratto, tavolo e sedie da campeggio. Il California Ocean è il top di gamma con tetto sollevabile completo di matrimoniale, climatizzatore, finestrini con doppi vetri, riscaldamento ausiliario e molto altro ancora. L’arredo è quello classico col mobile cucina dietro al guidatore. A fianco il California Overland (si tratta comunque di un California Beach), esposto a Parma dopo aver attraversato 19 paesi tra Europa dell’Est e Asia Occidentale, nel lungo e seguito - non solo dai camperisti - viaggio televisivo. Assente, almeno in questa edizione del Salone del Camper, l’annunciato California su base Crafter esposto al Caravan Salon 2018, svoltosi dal 24 agosto al 2 settembre a Düsseldorf.

www.volkswagen.it

 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
28-09-2018
Data Pubblicazione: 
06-09-2018