Tu sei qui

Salone del Camper 2017: speciale Allestitori

Farsi costruire o arredare un camper sulla base di proprie esigenze o delle proprie scelte. Una possibilità che esiste da sempre ma che in fiera può diventare facilmente realtà visitando gli stand degli allestitori specializzati

Cucito su misura
Il mondo è bello perché vario, recita un antico proverbio, quanto mai attuale in epoca di globalizzazione che ci ha fatto conoscere più facilmente tutte le sfaccettature e le diversità su scala mondiale. E il mondo del camper non si sottare a questa regola: tutte le grandi aziende produttrici da anni offrono possibilità di personalizzazione piuttosto ampie e che non si limitano al colore dei cuscini, però ci sono molti aspetti che la produzione in serie non può soddisfare, per motivi tecnici o più spesso per problemi di costi e numeri esigui.

 salone del camper camperlife rivista camperisti

L’opzione dell’allestitore è quindi sempre una opportunità da verificare quando le nostre esigenze escono dall’ordinario o quando, molto più banalmente, quello che desideriamo a livello di layout non lo abbiamo trovato sul mercato già pronto nelle gamme di serie. Qualche decade fa, a differenza del mondo auto-moto dove oggi internet permette una personalizzazione profonda dei modelli, era proprio il settore degli autocaravan a essere quello dove molti veicoli venivano costruiti quasi su misura; nel tempo, i processi industriali hanno fatto il loro corso ed è diventato normale comprare un camper già finito e proposto nelle sue versioni, oggi come oggi davvero infinite nel numero di proposte. Il problema di non facile soluzione, nelle produzioni di serie, resta però sempre la possibilità solo marginale di modificare concretamente la pianta del camper, potendo solo scegliere tra le soluzioni dei layout proposti, ormai peraltro davvero numerosi e con scelte variabili, specie sulle disposizioni dei letti e delle dinette: in ogni caso si tratta sempre di proposte dalla Casa madre, quasi sempre vincolanti nella disposizione interna. Questo sistema collaudato garantisce ovviamente grandi economie di scala e si sposa bene con i numeri del mercato, che richiede velocità, flessibilità ma allo stesso tempo contenimento di tempi e costi di produzione per non far salire i listini troppo in alto, posizionando fuori mercato il modello proposto. Se invece le motivazioni di acquisto, per le vacanze ma spesso anche per esigenze di altra natura sono preponderanti, oppure se ci piace avere un mezzo esclusivo e realizzato su misura per noi, cucito sulle nostre esigenze, è possibile rivolgersi a vari allestitori che potranno soddisfare le nostre richieste. Non a caso, tante realizzazioni speciali (autocaravan che nascono per essere utilizzati come veicoli per hospitality e immagine di rappresentanza, come nelle competizioni, mezzi officina, veicoli per scopi commerciali, uffici mobili, o grintosi mezzi Adventure su meccaniche 4 x 4 da veri globetrotter) nascono da questa costola speciale del mercato, fatta da tante aziende artigiane di grande competenza, in Italia ne abbiamo illustri esempi. Molto importante poi, e da evidenziare doverosamente, in questa epoca dove il politically correct è diventata una necessità di civile convivenza, è la categoria dei camper destinati ai portatori di disabilità: i modelli delle produzioni di serie, seppur tecnicamente esistenti, sono molto rari per cui, in questo caso, la scelta del camper personalizzato diventa praticamente quasi obbligatoria. Buona parte degli allestitori parte da una base meccanica proponendo modelli già realizzati nel guscio per poi modificare o realizzare gli interni su indicazioni del cliente. La  salone del camper camperlife rivista camperistigrande differenza con i camper di serie sta nella possibilità di organizzare gli spazi interni della cellula a piacimento: far aprire su indicazione porte, finestre, gavoni, strutturare diversamente la coibentazione, personalizzare totalmente gli interni, scegliere la disposizione degli arredi, modificare gli impianti (pensiamo ai camper avventura con tutti gli impianti a gasolio, ad esempio), cambiare rifiniture e servizi: in sintesi, a parte alcuni limiti tecnici quasi tutto diventa possibile.

Artigiani abili
Oltre alla categoria degli allestitori del veicolocompleto, esiste poi quella – diciamo minore ma solo riferendosi all’entità degli interventi - delle ditte artigiane specializzate, molto abili nella modifica degli interni. Ad esempio, per cambiare parte della disposizione per sopravvenute esigenze (variazione dell’equipaggio solito), soluzione che può rivelarsi vantaggiosa senza la necessità di cambiare un camper magari ancora giovane e in forma, quindi con una spesa molto minore. È però evidente e sotto gli occhi di tutti che la possibilità, più o meno estesa, di personalizzare il camper porta con se un risvolto che ovviamente non può essere sorvolato, altrimenti gli immani sforzi delle aziende della produzione di serie per contenere i prezzi sarebbero vani: il maggior costo globale di un autocaravan personalizzato. Una aspetto sicuramente ovvio per chiunque capisca che i numeri industriali consentono di ridurre enormemente i costi spalmandoli su più veicoli e ottimizzando esigenze tecniche e logistiche di produzione, e consentono ancora di più di spuntare migliori prezzi dai fornitori. Ricordiamo poi un altro aspetto determinante prima di affrontare una spesa così importante: la rivendibilità futura sarà sicuramente molto più difficile, tanto più complessa quanto più il camper sarà personalizzato, e il prezzo dell’usato potrebbe crollare enormemente anche se il camper è in ottime condizioni; è del tutto evidente peraltro che spesso chi opta per questa scelta sa cosa sta comprando e perché, ed è probabile che sceglierà un veicolo con cui fare tanta strada insieme. In fiera a Parma la presenza di allestitori è piuttosto importante, segno che la personalizzazione è un tema sempre molto sentito per esigenze particolari ma anche per l’esclusività dei modelli, talvolta realizzati per esigenze di tipo sportivo o per grandi raid avventurosi. Ultima tendenza, che nella scorsa edizione del salone si è fatta vedere, quella dei micro van realizzati sulla base di autovetture che stanno avendo un piccolo boom, essendo un po’ la sintesi tra auto fruibile per tutti i giorni e van per vacanze e gite, seppur un po’ spartane dati gli ingombri minimi e la disponibilità della toilette non sempre presente. Qui di seguito una breve carrellata sui principali allestitori e specialisti che potrete trovare in Fiera a Parma.

Allcar
Azienda storica del settore, si propone su più fronti e servizi (rimorchi, caravan, omologazioni) oltre all’allestimento di ottimi autocaravan personalizzati. Previsti sia camper furgonati che motorhome in vetroresina, con diverse basi meccaniche disponibili, ma anche eccellenti 4x4 su base Iveco o veicoli per la Protezione civile, trasporto disabili, uffici mobili, veicoli sanitari.
www.allcar.it

Allcar  salone del camper camperlife rivista camperistiBimobil salone del camper camperlife rivista camperisti

Bimobil
I conosciutissimi camper della casa tedesca, con la riconoscibilissima cellula quasi sempre di colore grigio e dalle forme decise, mezzi spesso destinati all’avventura e in buona parte a trazione integrale per affrontare le insidie di viaggi impegnativi. Meccaniche sofisticate, in buona parte su base Mercedes ma anche su Iveco, Volskwagen o anche cellule (scarrabili o meno) da utilizzare su auto pick-up fuoristrada e realizzazioni specialistiche per spedizioni davvero impegnative su meccaniche Unimog, come l’EX 435 in foto.
www.bimobil.com

C-lover
Azienda specializzata nella conversione di monovolume, furgoni o mini-van, propone tre diversi livelli di intervento e l’installazione di tetti a soffietto: Full (4/5 posti viaggio e fino a 4 letto), Easy (2/3 posti viaggio e 2 letto) e Light (ancora in fase di definizione). Le realizzazioni possono riguardare sia veicoli immatricolati N1 come autocarri che M1 come autovetture.
www.c-lover.it

C-lover salone del camper camperlife rivista camperistiCampertre salone del camper camperlife rivista camperisti

Campertre
Una delle aziende più conosciute del settore, presente al salone del camper, propone una gamma variegata che spazia dai furgonati agli uffici mobili, dai semintegrali in vetroresina ai veicoli fuoristrada. Campertre propone varie versioni di allestimento (da due a sei posti) e meccaniche differenti (Fiat, Mercedes, Iveco, Ford).
www.campertre.it

Gulliver
Un’azienda che fa del modello Gulliver, declinato in tante versioni, e delle dimensioni contenute, facili da guidare e da parcheggiare, i suoi punti di forza, oltre a creatività e passione. Veicoli agili, dinamici, sempre improntati alla pulizia delle linee e alla razionalità del progetto, ma dotati di serie di preziose soluzioni tecniche. Gli interni sono del tutto personalizzabili con un apposito configuratore che agisce sul sito web. Grande attenzione, oltre alla gamma Gulliver, è riservata alle interessanti versioni su mezzi 4x4, su base Mercedes o Fiat personalizzabili anche nella meccanica e nella trasmissione (anche con riduttore), per affrontare i viaggi nelle condizioni più estreme di tutto il mondo.
www.myspecialcamper.it

Gulliver salone del camper camperlife rivista camperistiNuova Mapa salone del camper camperlife rivista camperisti

Nuova Mapa
Più che un allestitore, un atelier per la personalizzazione degli interni, anche con grandi variazioni come l’aggiunta di letti (anche a movimento elettrico) o la modifica radicale degli spazi e la riformulazione del layout per cambiare la disposizione degli arredi o aggiungere mobili; interventi anche sugli esterni, con riparazioni, modifiche o aggiunta di servizi tecnici, come ad esempio gruppi elettrogeni o altro.
www.mapastore.com

NTC
Visti lo scorso anno al salone in uno stand molto simpatico, movimentato anche dai colori vivaci di uno dei modelli esposti (in foto), i camper NCT sfruttano molto bene gli spazi interni con soluzioni tecniche innovative e propongono un design piuttosto originale. Azienda specializzata negli allestimenti speciali, propone veicoli su base meccanica Fiat o Renault anche di dimensioni molto ridotte (4,96 mt) con finiture di ottimo livello.
www.nctlifeautomotive.it

NTC salone del camper camperlife rivista camperistiOlmeno salone del camper camperlife rivista camperisti

Olmedo
Una azienda specializzata nei veicoli speciali (navette, ambulanze, taxi vip) e per trasporto disabili, lo scorso anno ha presentato queste versioni di minivan su meccanica del Fiat Doblò, con i sedili posteriori che diventano un piccolo matrimoniale per due posti.
www.olmedospa.it

Ququq
Non è propriamente un allestitore, ma una idea innovativa che si inserisce di diritto nel settore specifico: un box capace di trasformare anche una semplice monovolume in un camper già discretamente attrezzato, coniugando il doppio uso dell’auto nella vita di tutti i giorni e come van per le vacanze. Senza richiedere alcuna modifica all’auto, facile da inserire nel bagagliaio grazie alle pratiche maniglie laterali, contiene la suo interno una piccola ma efficace cucina con fornello a due fuochi mentre all’esterno, in alto, è posizionato un letto pieghevole (195 x 110 cm) con materasso da 10 cm che si distende in un attimo. In Italia è distribuito da Camperbusiness.
www.camperbusiness.it

Ququq salone del camper camperlife rivista camperistiTop Group salone del camper camperlife rivista camperisti

Top Group
Una delle aziende storiche e più conosciute del settore, nasce nel 1992 e nel tempo si specializza nei veicoli ricreazionali e da lavoro di particolare caratura e grandezza, e i suoi grandi veicoli, anche fuoristrada, sono sempre tra i più ammirati al salone. Tutti i camper o veicoli speciali nascono dallo studio con ogni cliente delle sue precise e particolari necessità; inoltre produce mezzi che soddisfano le più svariate richieste: uffici, cucine mobili, ambulatori medici, veicoli per i servizi sociali o per disabili ecc. Nel corso degli anni l’azienda ha ampliato la gamma delle sue offerte con le manutenzioni su mezzi di qualsiasi dimensione e nazionalità, con il nolegVivair salone del camper camperlife rivista camperistigio di camper categoria lusso e veicoli in genere fino ad estendersi a tutti i servizi accessori al mondo del camper.
www.topgroup.it

Vivair
I piccoli camper ideati dalla Adami Camping Car, veicoli che non superano i 2 mt di altezza. La gamma è stata studiata per avere la possibilità di avere un veicolo polivalente: durante la settimana può essere la macchina di famiglia per fare la spesa o andare al lavoro, mentre per il weekend si trasforma in un mini camper. Il mezzo è allestito in modo tale da avere una cucina, un frigorifero, letti per dormire e in alcuni modelli c’è anche il bagno. Disponibili in tre linee: Mini, Più e Multi
www.adamicamper.it/vivair

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
08-09-2017
Data Pubblicazione: 
08-09-2017