Tu sei qui

Rifornimento GPL presso i distributori stradali | La posta dei camperisti

Qualche dubbio ci viene quando dobbiamo fare un'acquisto importante, condividerlo può aiutarci a risolverlo: qui si parla dell'impianto GPL di un vecchio motorhome

Gentile redazione, dovrei acquistare a giorni un vecchio Mobilvetta Yacht 60 del 1989 tenuto benissimo, ma deve essere sostituito il bombolone GPL di serie. Ho sentito che presso i distributori stradali non è più possibile effettuare ilcamper camperlife rivista camperisti pieno. Mi chiedo se valga davvero la pena comprare questo motorhome. A posto del bombolone, posso far ricavare un vano sigillato porta bombole da 10 kg? Per favore, datemi un consiglio. Grazie.
Giovanni Tricesimo

Anche se non è una pratica generalizzata, sono comunque molti i distributori di carburante che rifiutano il pieno del bombolone del GPL installato a bordo delle autocaravan.  Questo accade perché il DL 128/06 vieta, presso le colonnine stradali, il riempimento di serbatoi mobili non destinati all'autotrazione. 
In realtà i serbatoi per l'alimentazione dei servizi di bordo delle autocaravan sono a doppia camera e sono omologati per lo scopo. Sono inoltre dotati di tutti i dispositivi di sicurezza atti a prevenire pericolose fuoriuscite o l'eccessivo riempimento, esattamente come avviene per i serbatoi che vengono montati sulle autovetture.
Purtroppo essendo però destinato ad un uso diverso dall'autotrazione per il timore di incorrere in sanzioni alcuni gestori delle aree stradali rifiutano il rifornimento.
Infatti questi serbatoi vengono assimilati  - dai predetti gestori - ai serbatoi mobili, il riempimento dei quali è assolutamente vietato e pesantemente punito dall'art. 18/5 del Decreto Legislativo 128 del 2006 con sanzioni pecuniarie che vanno da 5 a 10 mila euro per il gestore (con la chiusura temporanea dell'impianto in caso di recidiva) e da 2 a 4 mila euro per il cliente.

C'è comunque da dire che il Coordinamento Camperisti di Firenze sta conducendo una battaglia per modificare il modus operandi dei gestori e che oggi in molti casi basta esibire il certificato di omologazione del serbatoio per ottenere il rifornimento.

Sostituire il serbatoio giunto alla fine dei dieci anni di vita previsti per legge le costerà non meno di 800 euro, ai quali dovrà aggiungere il costo dell'installazione.
Valuti lei se mantenere l’impianto fisso del GPL oppure investire questa somma per sostituirlo con un impianto a norma per bombole standard removibili. L’intervento, che deve essere fatto e certificato da personale abilitato e qualificato per modifiche all’impianto del gas, implica la creazione di un gavone stagno all’interno del mezzo con accesso esclusivamente dall’esterno e la modifica delle tubature con l’installazione di un nuovo regolatore di pressione.
Tutto questo naturalmente se il veicolo da lei menzionato sia veramente a un prezzo equo e in ottime condizioni: 28 anni non sono certo pochi, sia per la cellula che per la meccanica.

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
18-03-2017
Data Pubblicazione: 
18-03-2017