Tu sei qui

NonsoloFirenze, a Scandicci in camper

Scandicci è una città alle porte di Firenze, immersa nel verde: dai suoi parchi, giardini e viali alberati alle verdeggianti colline ricche di boschi e coltivazioni, imponente parte del suo territorio. I due parchi più importanti sono quello dell’Acciaiolo e quello di Poggio Valicaia, a pochi chilometri dal centro cittadino ma già in ambiente collinare e boscoso.
Le radici di Scandicci risalgono al periodo romano ed il suo patrimonio artistico è di tutto rilievo ma è una città sviluppatasi (demograficamente, industrialmente e socialmente) negli ultimi 50 anni ed è pertanto progettata con una visione moderna e proiettata ad accogliere il futuro con grande serenità.
 
Scandicci conserva e tutela numerose testimonianze architettoniche fra le quali il Castello dell’Acciaiolo, l’Abbazia di Badia a Settimo , la Pieve di S. Giuliano (la più antica chiesa di Scandicci), la chiesa di S. Martino alla Palma, la pieve di S. Alessandro a Giogoli, la chiesa di S. Zanobi a Casignano, la chiesa di Santa Maria a Marciola e quella di S. Andrea a Mosciano, il complesso paleoindustriale del Mulinaccio. Tanto per citarne alcune.  

Il Castello dell’Acciaiolo ha una storia secolare: costruito verso la metà del 1300 (proprietari erano i Rucellai), numerose famiglie fiorentine ne hanno avuto la proprietà fra il 1400 ed il 1700, fra le quali gli Acciaioli, di cui ancora oggi porta il nome. Dal 1998 appartiene al Comune di Scandicci. Tutto intorno ha un bellissimo parco. Ospita attualmente una preziosa mostra dei Ghirlandaio, famiglia fiorentina che ha vissuto per decenni anche a Scandicci dove hanno lasciato tracce importanti dei loro capolavori; queste opere ed altre portate appositamente per la mostra, costituiscono un meraviglioso percorso nel Rinascimento da non perdere assolutamente.


 
L’Abbazia di Badia a Settimo è uno dei luoghi che conserva affreschi dei Ghirlandaio e non solo. La sua storia è addirittura millenaria, infatti la sua costruzione risale alla fine del primo millennio: inizialmente fu un oratorio poi, nel corso di oltre 3 secoli, fu ampliato, divenne un monastero ed infine un’abbazia.

In tempi floridi, oltre agli ampliamenti, è stata arricchita con affreschi ed opere di notevole valore: Domenico Ghirlandaio, Domenico Buti, Giuliano da Maiano, Cosimo Rosselli e Giovanni da San Giovanni sono solo i nomi più famosi. Vi si ritrovano 4 stili fondamentali: romanico, gotico, rinascimentale e barocco. L’abbazia è fortificata ed accoglie un chiostro del '300 dal quale si accede alla coetanea cripta.


 

La Pieve di San Giuliano è la più antica chiesa di Scandicci.


 


Sicuramente c’è nell'agosto 866 (risulta in un documento relativo alla vendita di beni) ma forse esisteva già negli ultimi anni del regno longobardo (774).


 


Eretta su un impianto romanico, ha avuto aggiunte nel '700.


 
 
Scandicci ha altresì risorse imprenditoriali che hanno creato realtà culturali, sociali ed economiche di eccellenza, dalle numerose e attive associazioni di Volontariato al Museo del GAMPS, dalle aziende agricole certificate alle attività artigianali, fino alla scuola di Polimoda, eccellenza nazionale.  
Ogni anno, in ottobre, Scandicci ospita una Fiera nata oltre cento anni fa come mercato del bestiame e diventata oggi un importante punto di riferimento dell’artigianato locale (e non solo) grazie alla sinergica armonia esistente fra Istituzioni, artigiani, commercianti, volontariato e cittadinanza. La Fiera accoglie centinaia di espositori ed è visitata da centinaia di migliaia di persone ogni anno.
 

Culturalmente Scandicci ha le strutture delle grandi città: il Teatro con una attività costante e ben ripagata dall’enorme affluenza di pubblico; una biblioteca che è riferimento di alta cultura e di eventi non solo locali; un Museo (il GAMPS, completamente realizzato e gestito da volontari) con numerosissimi reperti di paleontologia e di mineralogia; alcuni di questi reperti sono unici al mondo ed hanno contribuito all’aggiornamento delle teorie sull’evoluzione del regno animale.


 


Scandicci ha un Centro Commerciale Naturale che va dal “nuovo” al “vecchio” Comune, passando per la Zona Pedonale e per la spaziosa Piazza del Mercato che ospita (ogni Sabato più particolari quanto numerosi eventi) un mercato di dimensioni fra le maggiori della Regione.


 


Insomma, la Toscana è non-solo-Firenze! il suo hinterland nasconde bellezze ineguagliabili e poco conosciute che meritano sicuramente una visita.


   

L' Associazione Regionale inCHIANTI sta organizzando per i prossimi 8-9 e 10 aprile 2011 un raduno in grande stile a Scandicci.




Chi sono quelli dell'Associazione inCHIANTI?
semplicemente un gruppo di camperisti che nel 1999 si sono riuniti in associazione che non ha fini di lucro e che trai suoi scopi si prefigge di ottenere: la valorizzazione e la promozione del territorio, la difesa del territorio, la promozione della categoria del "camperista", la creazione di infrastrutture destinate al turismo itinerante e non ultimo la libera circolazione delle autocaravan.




Chi è interessato a partecipare al raduno può prendere visione del programma sulle pagine del nostro forum (
vai al programma del raduno).


L'appuntamento è nel piazzale del Municipio di Scandicci - vedi la mappa -


   
 
 
 
 
 

Testo e immagini di Massimo Tomassoli e Giorgio Pierini(Ass. inCHIANTI)
Impaginazione e grafica a cura della Redazione di Camperlife.it



 


 





Punteggio: 
1

Average: 1 (1 vote)

Coordinate: 
Latitudine: 11.182609000000 - Longitudine: 43.759193000000
Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
16-03-2011