Malcesine per Camperisti, "Centopercento Garda"

panorama malcesine

Il borgo dei borghi calato nella serenità del lago italiano più grande, dove i camperisti vivono la montagna incontaminata insieme alla dolcezza degli scenari del Garda

Nella parte più settentrionale del Garda c’è Malcesine, per tutti: amici, famiglia, avventurieri degli sport più o meno estremi e traveller in cerca di poesia.

Senz’altro il borgo dei borghi, accarezzato dalle acque increspate del lago più grande d’Italia. Malcesine è così: con le montagne che respirano soffiandoci sopra il vento mattutino del Pelér; i porticcioli con le barche a vela, le spiagge, gli angoli intimi e romantici che invitano a ritrovarsi al cospetto di un mare d’acqua dolce spettacolare.

Malcesine Scorcio
Malcesine Scorcio

Premiato dalla prestigiosa Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Malcesine si avvale della meraviglia dei suoi scenari lacustri, adatti per i weekend brevi di chi lascia le città metropolitane (Milano dista 180 chilometri e Verona soltanto 60 km).

Anche i soggiorni lunghi in camper trovano una vastità di territorio e cultura che non sa stancare nessuno. Scenari da favola pennellati dalla calma terapeutica del bacino del Garda, soprattutto spicca l’ordine, la pulizia del Lungolago e c’è la gran classe dell’accoglienza turistica, che qui fa scuola. Perché Malcesine è una località certificata dall’Unione europea quanto a gestione ambientale, sostenibilità e rispetto della natura. 

orchidea

Le orchidee del Baldo

Il Monte Baldo domina la borgata medievale di Malcesine dalla Riserva del Gardesana Orientale, ed è considerato il “Giardino d’Europa”. Una biodiversità unica: sessanta le specie di orchidee che qui fioriscono insieme ad altri fiori rari.

È facilmente raggiungibile per tutti. Come? Tramite la Funivia Malcesine, un impianto modernissimo dotato di cabine rotanti che offrono la vista a 360 gradi fino a quota 1700 metri. Il Baldo guarda qualsiasi cosa: in basso il lago di Garda e in alto le Prealpi Bresciane, l’Adamello, mentre dal versante settentrionale la vista dell’osservatore più attento scopre il Monte Brione, più in là il Gruppo del Brenta.

Gli amanti del trekking, del nordic-walking e la mountain-bike, troveranno terreno fertile fra i sentieri di questa montagna sul lago di Garda che apre prospettive infinite. E le camminate semplici… grazie all’iniziativa sociale “Camminare insieme” che con le persone del posto ci porta cordialmente alla scoperta di sentieri nascosti e scorci panoramici mozzafiato. Si calcano le antiche mulattiere con facilità, trovando il tempo per gli sguardi intensi e riservati alla grande bellezza della natura del Garda. 

Monte Baldo137
Monte Baldo

L’olivo del Garda

E cosa ci fanno lungo le terrazzate tanti ulivi? Un microclima, una situazione speciale permette la coltivazione di questa pianta mistica sin da tempi antichi. Il risultato è l’Olio Extra Vergine del Garda, ormai raro, condisce alla perfezione le materie prime locali: parliamo del pesce del lago oppure la Garronese Veneta del Baldo (una carne bovina che proviene da allevamenti locali non intensivi), il coniglio e le erbe spontanee raccolte nella Riserva Naturale.

Il vino? La Casa vinicola Ca’ Maiol produce i prelibati DOP Lugana e Valtènesi da gustare per un aperitivo sul lago.

Castello dal Lago

Ancora panorami. Su, fino al Castello Scaligero di Malcesine, tanto bello che Goethe lo descrisse nel suo “Viaggio in Italia”, perciò all’interno della fortezza troviamo un museo dedicato al grande scrittore romantico.

Nel castello si celebrano spesso i matrimoni: i più coraggiosi possono promettersi amore eterno sulla torre dell’imponente mastio, a un’altezza di ben 70 metri sul livello del lago.

In Via Capitanato, vicino al porto di Malcesine, non mancate una visita al Palazzo dei Capitani, di epoca scaligera questo monumento nazionale si correda di un bel giardino in riva al lago di Garda. Gli spazi interni ne raccontano bene la storia: ci sono le finestre veneziane riempite della vista sulle acque limpide e gli stemmi sui soffitti a cassettoni, dicono molto di questo nobile palazzo di cui i Capitani del lago Benaco furono assegnatari.

Sport da guardare (o da praticare)

A Malcesine non ci sono gabbiani, ma alzate il naso: ecco i colori delle vele brandite da gentili (e coraggiosi) signori che in parapendio sorvolano il lago decollando dal Monte Baldo: è un’emozione unica da provare in totale sicurezza con i piloti professionali di “Roberto Paragliding”. L’attrezzatura fra l’altro è fornita interamente. Le vele compaiono anche sul lago dove c’è chi vola a pelo d’acqua trainato da quei mega-aquiloni chiamati kite-surf, e chi va in windsurf alla maniera classica. 

05 Santuario_Madonna_della_Corona-Panorama_credit_ Llorenzi
Santuario Madonna della Corona-Panorama. Credit Llorenzi

Cammino verso il Santuario

Ma volendo tornare con i piedi per terra, una scarpinata intensiva se la merita il famoso Santuario Madonna della Corona, scavato nella roccia del Monte Baldo. È spettacolare e si raggiunge attraverso una scalinata che parte dal paese di Brentino; c’è però una (sola) alternativa ed è la strada asfaltata nei pressi del paese di Spiazzi che attraversa una galleria in cui è conservato un dipinto della Vergine.

Cascata Aril Cassone
Cascata Aril Cassone

Il fiume più corto d’Italia? 

A Cassone, una piccola frazione del Comune di Malcesine, scorre l’Aril, il fiume più corto d’Italia che anche nel mondo intero gode di un primato assoluto. Lungo solo 175 metri il fiume attraversa tre ponti dopo la sorgente di Cassone. Dotato comunque di una buona portata d’acqua, l’Aril finisce il suo corso in una bella cascata che si svuota nel lago di Garda. Perché Cassone? Il famoso pittore austriaco Gustav Klimt dipinse la località dopo un soggiorno sul lago di Garda, contribuendo alla nomea di questo luogo nascosto. 

Info per il viaggio

Valle di Ledro e il lago dentro

La Val di Ledro racchiude il suo lago (balneabile) “dentro”, questo specchio d’acqua sottile e longilineo è sospeso fra le montagne del Trentino e neppure troppo distante: soltanto trenta chilometri lo separano da Malcesine. Il lago è famoso perché a causa di un fenomeno straordinario, dovuto alla fioritura di un’alga, talvolta si tinge di rosso.

In Val di Ledro si va anche al Rifugio Nino Pernici, località Bocca di Trat, è immerso fra le Alpi Ledrensi a 1600 metri di quota, si arriva anche in mountain bike (e si gusta la cucina tipica).

Come arrivare? Da Pieve di Ledro inizia il Sentiero 454, lunghezza sette chilometri, durata di tre ore e mezza. Curiosità. Per chi ama le storie di soldati e della Grande Guerra, non lontano dal rifugio Pernici sono da visitare le trincee della Prima Guerra Mondiale. 

parapendio

Provare l'euforia del parapendio? 

Il sogno di volare va prima o poi realizzato, altrimenti finisce nel dimenticatoio come gli altri sogni che si fanno. Il volo in parapendio fra i cieli di Malcesine si effettua in totale sicurezza, grazie a piloti esperti e professionisti, con attrezzature all'avanguardia, continuamente rinnovate e manutenute. I voli sono singoli o di gruppo, i piloti muniti di brevetto. L’attrezzatura? Viene fornita completamente. Armarsi di coraggio! Informazioni sul Web: tandem-garda.com.  

box bici Strada_del_Ponale_credit_ Adert
Strada del Ponale. Credit Adert

In bici ma dove: La Strada del Ponale 

Non lontano da Malcesine c’è la Strada del Ponale, una famosa strada di epoca ottocentesca che risalendo dalla Valle del Ponale unisce il lago di Ledro con Riva del Garda. È completamente ciclabile e battuta anche dagli escursionisti. E voi chi avete incontrato? 

Come arrivare? 

Le uscite autostradali vicine al Lago di Garda sono l’A22 - Brennero/Modena: uscita Rovereto Sud/Lago di Garda Nord che dista 37 km da Malcesine, sul percorso da Torbole si prosegue per Malcesine. Chi proviene da Milano preferisca l’A4, Milano/Venezia: uscita Peschiera, poi seguire le indicazioni per 47 chilometri: Bardolino, Lazise, Garda, fino a Malcesine.

campeggio a Malcesine in una immagine d'epoca
Campeggio a Malcesine in una immagine d'epoca

Dormir in riva al lago

Camping Priori, Via Navene, 31, 37018 Malcesine VR (GPS 45.765886, 10.810865), Web: campingpriorimalcesine.com. È situato a due passi dal castello di Malcesine, aperto fino al 25 ottobre. Dodici piazzole per buona parte in ombra, c’è una lavatrice comune e una stanza dedicata per riporre le biciclette. Chi lo desidera può servirsi del barbecue in una zona riservata alle grigliate. La piazzola costa 11 euro, gli adulti pagano 9 euro e i bambini 5 euro, prezzi giornalieri. Wi-Fi, docce, WC chimico inclusi.   

Punto sosta nel parcheggio di Via Gardesana, 350, 37018 Malcesine VR; (GPS 45.775010, 10.813984). È un parcheggio fronte lago, vicino ai traghetti, idoneo per la sosta camper a pagamento. Dista dieci minuti dal centro ed è raggiungibile a piedi tramite la passeggiata del Lungolago. È illuminato, aperto tutto l’anno e con il fondo in asfalto. 

Il Camping Tonini, Via Gardesana, 378, 37018 Malcesine VR, (GPS 45.783422, 10.818929); Web: campingtonini.com, si trova ad appena due chilometri dal Centro medievale di Malcesine e appena 12 km da Torbole. Piazzole spaziose e disposte a terrazza con vista lago, ombreggiate dagli ulivi. C’è un piccolo negozio di generi alimentari con annesso bar, ampio spazio giochi per bambini, beach-volley, tavoli per ping-pong. A voi di scoprire il resto! La piazzola costa per notte 16 euro, adulti 10 euro, bambini 6 euro. 

Hotel Camping Bommartini, Via Gardesana, 209, 37018 Malcesine VR, (GPS 45.807783, 10.847662) Web: hotelcamping-bommartini.it. È dotato di 27 piazzole ampie e ombreggiate, allacciamento elettrico, vista sul lago, spiaggia privata. Servizi: WC, docce, lavabi, lavatoi, scarico e servizi igienici per disabili. Eventuali animali domestici sono i benvenuti. Piazzole bordo lago 13 euro, piazzole standard 11 euro; ogni persona paga 8 euro a notte, bambini 6 euro, luce elettrica 2 euro. 

Il campeggio di Benamati Maria in Via Gardesana, 452, 37018 Malcesine VR (GPS 45.799858, 10.837699) è semplice ma familiare, per informazioni chiamare direttamente la proprietaria al numero di telefono: 045 6570377.

Camping Martora In Via Gardesana, 444 37018 Malcesine VR, (GPS 45.789818, 10.825961); Web: camping-martora.business.site; tel. 338 145 3795. Bello, ordinato e pulito, il personale è gentile, lo dicono tutti i camperisti che ci sono stati. Per un preventivo dei costi chiamare la reception al telefono. 

Distante da Malcesine, per chi desidera esplorare l’entroterra del Garda, l’Agriturismo Revena, in Località Revena, 3, 37020 Brentino Belluno VR (GPS 45.632657, 10.875795), include un’area che dispone di 4 posti camper su fondo in ghiaia. Apertura stagionale (marzo-ottobre). Tutta l’area è ben illuminata e offre servizi come bagni con acqua calda e docce, allaccio individuale per carico e scarico dell’acqua e della corrente elettrica, piscina con spazio dedicato ai bambini, prato con spazio giochi, area barbecue; c’è l’officina attrezzata per autoriparazioni delle biciclette! Ai soci del Club Camperlife è riservato uno sconto del 10% sulla sosta. 

***