Tu sei qui

L'Italia si svela, Laconi

Vi accompagniamo a visitare Laconi, in provincia di Oristano

Laconi e’ un ridente borgo in provincia di Oristano, antica sede di marchesato e sito importante anche in epoca giudicale. La frequentazione umana nel suo vasto territorio e’ attestata dall’età della pietra. Numerosi sono i reperti trovati nelle campagne di Laconi, tra cui spiccano i famosi menhir. All’era dei metalli appartengono le statue menhir, evoluzione dei primi, dei quali ancora un centinaio si possono trovare disseminati per il territorio laconese, e di cui una quarantina si trovano attualmente al museo delle statue menhir, sito all’interno del palazzo marchionale al centro del paese, unico museo del suo genere in Europa.

Numerose sono le testimonianze relative a quest’epoca che possono trovarsi nelle campagne, tombe megalitiche, scavate nella roccia, alcuni nuraghi e persino un piccolo cromlech, circoli megalitici allineati coi solstizi e gli equinozi, antichi calendari delle popolazioni pagane.
Anche i periodi successivi sono testimoniati nel territorio di quello che era considerato il confine tra “la barbagia e la romania”, teatro di scontri coi popoli invasori cartaginesi prima e romani poi. Ricchissime le testimonianze dell’epoca medioevale, in cui Laconi rappresentava uno dei punti di forza del giudicato d’arborea. Immerse nel parco urbano si possono ancora visitare le rovine di un castello appartenuto ai giudici d’Arborea prima, e durante la dominazione spagnola infeudato alle famiglie dei Dessena, Castelvì ed Aymerich. Di storia parlano anche le antiche chiese campestri, ed il palazzo marchionale coi suoi 5000 metri quadri dove reali e personaggi illustri hanno alloggiato dalla seconda metà dell’ottocento.
Ma Laconi non e’ solo storia, ma anche e soprattutto è natura: un parco urbano, unico esempio in sardegna, 22 ettari di fresco e profumato verde, dove tra cascate, laghetti e ruscelli sono messe a dimora specie arboree centenarie come il famoso cedro del libano e gli eucalipti monumentali, un giardino botanico, quello ottocentesco nobiliare Aymerich, che nei suoi tre ettari racchiude le essenze di quattro continenti, alcune uniche in Sardegna.
Poco fuori dall’abitato oltre alle zone archeologiche particolare interesse meritano l’oasi faunistica di Funtanamela, dove possiamo ammirare i cavallini in libertà della razza sarcidano oltre agli esemplari di cervo e cinghiale sardo, e la foresta di Santa Sofia.
In quest'ultimo sito, in particolare, potrete trovare ben quindici specie di orchidee oltre al tartufo sardo del Sarcidano.
Nel borgo di Laconi sono anche sacro e pagano a fondersi: terra del prmo santo sardo, patrono della provincia di Oristano, Sant’Ignazio da Laconi ha avuto qui i suoi natali nel 1701 ed il borgo continua a festeggiarlo con una importante sagra estiva che porta decine di migliaia di visitatori al suo santuario.

Tutte invernali sono invece la festa dei fuochi di gennaio e la sfilata delle maschere del carnevale sardo, dove i riti ancestrali di un popolo riaffiorano come se il tempo si fosse fermato.

Numerose sono le escursioni che si possono effettuare sul territorio affidandoci alla guida esperta degli amici dell’associazione culturale De Lacòn che potrà mettervi a disposizione personale specializzato e preparato.

Due parole sull'Associazione De Lacòn
L’associazione promuove il turismo sostenibile, ovvero rispettoso dell’ambiente e delle risorse locali: storia, architettura, feste tradizionali e gastronomia. Svolge ricerche storico-archivistiche su racconti, avvenimenti storici, tradizioni e leggende. Cataloga documenti, foto d’epoca, tecniche costruttive, usi, costumi e ricette, al fine di creare un archivio culturale che è sato chiamato “Banca dei Ricordi e dei Saperi”. Individua percorsi archeologici ed ambientali allo scopo di rendere note le peculiarità archeologiche, faunistiche e floreali presenti sul territorio. Promuove beni naturalistici quali: lo storico Giardino Marchionale, il Parco Aymerich, l’Oasi Faunistica di Funtanaemela. Favorisce la riscoperta e la tutela di paesaggi incontaminati, corsi d’acqua e le vecchie vie di comunicazione ancora in parte bordate da muretti a secco.

Principali eventi e ricorrenze a Laconi
Gennaio: festa dei fuochi di Sant’Antonio
Febbraio: sfilata delle maschere sarde “segari pezza”
Giugno: sagra del tartufo di Laconi
Agosto: festa di Sant’Ignazio da Laconi
Ottobre: giornata del plein air
Ottobre: festa Touring, Bandiere Arancioni
Novembre: rassegna di canti corali “cantandu a is occraxius”

Percorsi e visite guidate sul territorio di Laconi con gli amici dell'Associazione Lacòn

  1. Percorso degli Aymerich (parco, palazzo, museo e giardino nobiliare) una giornata;
  2. Visita al parco (semplice-intermedia-intensa) mezza giornata;
  3. Percorso devozionale (centro storico, luoghi del santo) una giornata;
  4. Visita di Laconi (centro storico, parco, palazzo marchionale) mezza giornata;
  5. Visita all’oasi faunistica di funtanamela (semplice-intermedia-intensa) mezza giornata;
  6. Tour delle cascate(foresta di funtanamela, parco e palazzo)una giornata;
  7. Nordic walking con visita guidata al parco (semplice-intermedia-intensa) mezza giornata;
  8. Nordic walking con visita guidata alla foresta (semplice-intermedia-intensa) mezza giornata

Per info sulle escursioni e prenotazioni contatte: Federico Melis - guida turistica regionale - 3403995145 info@delacon.it

Cosa mangiare a Laconi
Il territorio di Laconi si spinge verso l'interno della grande Isola Sarda, tanto da essere uno degli ultimi comuni della provincia di Oristano e da confinare con le provincie di Cagliari e Nuoro. Sono zone dove vige la cultura del consumo delle carni di produzione locale (suine, ovine, caprine) che vengono cucinate molto spesso arrostite o stufate. Tutti ovviamente conoscete il "maialetto alla sarda", il lattonzolo che viene cucinato lentamente alla brace e servito su un letto di rametti di mirto, molto spesso adagiato su un piatto da portata ricavato dal sughero.
A seconda del periodo in cui andrete a visitarla potrete trovare anche pesci d'acqua dolce, quali l'anguilla, che in Sardegna si usa cucinare arrostita.
Ad ogni modo sul territorio operano diversi agriturismi che servono ottime carni locali.

Per sostare a Laconi in camper
Laconi è attrezzata con uno spazio sosta per camper attrezzato con servizi, in grado di ospitare, su fondo sterrato, circa 30 equipaggi. E' sul corso Garibaldi, centrale, ed affaccia su un anfiteatro e una vallata che offre una bella vista.

 

Foto Associazione Lacòn

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 9.052222000000 - Longitudine: 39.856333000000
Data Aggiornamento: 
15-01-2016
Data Pubblicazione: 
08-10-2011