Tu sei qui

L'Italia si svela: Casola Valsenio

Risalendo la valle del Senio, nel cuore del Parco Regionale della Vena del Gesso romagnola, fra dolci colline coperte da ordinati filari di viti, si raggiunge Casola Valsenio conosciuta anche come il paese delle erbe aromatiche e dei frutti dimenticati.
Casola Valseno è un piccolo centro della romagna che conta circa 2700 abitanti ed affonda le proprie radici nel medioevo, con testimonianze che sono arrivate sino ai giorni nostri.

Prima di arrivare al paese,lungo la SS 306, si incontra l’Abbazia di Valsenio eretta dai monaci benedettini all’inizio dell’anno mille e primo nucleo di quella che poi sarà la comunità di Casola. Attualmente l’Abbazia è chiusa per restauro.

A circa un chilometro, è visitabile invece Il Cardello, in origine foresteria dell’Abbazia, divenuta residenza dello scrittore/poeta Alfredo Oriani agli inizi del 1900. Oriani riposa nel parco della residenza in un mausoleo , disegnato dall’architetto Arata, eretto fra il 1923/1924. Gli stemmi, omaggio delle città italiane alla memoria dello scrittore, sono stati posti intorno al 1934.
Nel centro storico del paese, la torre civica del XVI secolo si fregia di un grande orologio collocato li sopra perchè i cittadini non vivessero “a benefizio di natura”.

Fra le iniziative proposte per valorizzare il paese, alcuni scultori hanno fatto rivivere l’antico vicolo delle Rimesse, unica strada casolana che un tempo attraversava il paese, collocandovi delle sculture a cielo aperto.
L’apertura al pubblico del Giardino Officinale permette un istruttivo percorso fra circa 450 specie di erbe utilizzate in cucina , nella cosmesi e in medicina.
Nel Giardino è presente una biblioteca specializzata, un museo delle erbe e i laboratori. Preso il centro è possibile acquistare prodotti erboristici, piante e sementi.

Durante l’anno, varie sono le manifestazioni che si susseguono ma le più importanti sono, senza dubbio:

  • Erbe in fiore - ultimo fine settimana di maggio
  • Mercatino delle Erbe - tutti i venerdì di luglio e agosto
  • La festa del marrone - secondo fine settimana di ottobre
  • Festa dei frutti dimenticati - terzo fine settimana di ottobre.

La Strada della Lavanda che si dirama dal paese verso Zattaglia e Fontanelice raggiunge il suo massimo splendore nei mesi estivi. La fioritura della lavanda e della ginestra forma macchie di colore che completano la palette cromatica di calanchi e gessi.
Casola Valsenio ha fatto della tutela della biodiversità la sua bandiera. Per questo motivo frutta, erbe, vini e formaggi meritano senza dubbio un acquisto.

Per la sosta in camper
A Casola Valsenio non ci sono aree attrezzate per la sosta dei camper. In ogni caso si possono utilizzare almeno due parcheggi adatti alla sosta, anche notturna, in via Gramsci e in viale Neri. Il camper service è nella zona industriale, poco fuori dal centro abitato.

La Marquise de Carabas

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 11.622471000000 - Longitudine: 44.223183000000
Data Aggiornamento: 
25-08-2015
Data Pubblicazione: 
25-10-2011