Lippert Components presenta l’innovativo PopUp Roof “Vela” 

LCI pop_Up
 

Disponibile da settembre il nuovo PopUp Roof di Lippert Components, sviluppato e prodotto in Europa è costruito con la tecnica del termoformato twin sheet. Robusto e leggero, questo tetto a soffietto pesa dal 20 al 30 per cento in meno rispetto ad analoghi prodotti in vetroresina. Capace di contenere un letto matrimoniale da 200 x 130 cm, presenta una soluzione esclusiva, in fase di brevetto, per la canalizzazione dell’aria calda o fredda ed è accessoriato come una vera camera da letto supplementare. 

L’espansione del mercato dei camper van è un trend che Lippert Components (LCI) segue da tempo con interesse. Per questa tipologia di veicoli ricreazionali ha sviluppato diversi prodotti, tra cui alcune interessanti applicazioni slide out per offrire maggior spazio abitabile, solo quando serve. Ora il concetto di “spazio su richiesta” si estende anche verso l’alto con un innovativo tetto a soffietto progettato per i camper van. 

“Era il 2017 quando abbiamo cominciato a focalizzarci su una nuova idea: quella di inserirci nel mercato dei tetti a soffietto”, racconta Michele Checcucci, CEO di LCI RV Europe. “All’epoca i produttori erano solamente due e il segmento lasciava prevedere, come poi è accaduto, una forte crescita. Ma per emergere bisognava avere un prodotto innovativo. Così ci siamo presi il tempo necessario e oggi, tre anni dopo, siamo pronti a debuttare con il nostro PopUp Roof 'Vela' ”. 

Il nuovo componente è stato progettato sin dall’inizio per adattarsi perfettamente all’estetica del veicolo su cui verrà montato e con una tecnologia per il momento unica in questo settore: quella del termoformato “twin sheet”.

Mentre i prodotti tradizionali sono realizzati in vetroresina, l’utilizzo di un termoformato offre importanti vantaggi, tra cui una maggiore capacità produttiva e un peso più contenuto, oltre alla ripetibilità produttiva. 

“Il tetto a soffietto realizzato con la tecnica del termoformato twin sheet ci permette di avere una capacità produttiva molto superiore alla media”, spiega Lorenzo Manni, direttore commerciale di LCI RV Europe. “Rispetto alla vetroresina, dove con uno stampo si riesce a realizzare un pezzo al giorno e se si vogliono produrre due pezzi servono altrettanti stampi, qui con un unico stampo si avvia una produzione industriale. E la ripetibilità della forma ne trae giovamento, quindi ne beneficia anche la qualità della fornitura nel tempo”. 

Robustezza e leggerezza 

La termoformatura twin sheet, che può essere realizzata sia operando con la tecnica del vuoto sia con quella della pressione, prevede la produzione separata di ciascun foglio. Una volta formati, i piani superiore e inferiore vengono rapidamente uniti, per non perdere temperatura superficiale, e bloccati.

Nello spazio che rimane tra i due fogli, grazie a una sagomatura a onda, viene immessa aria ad alta pressione, che contribuisce al processo di irrobustimento e saldatura delle due parti. Il risultato finale è un prodotto molto robusto e leggero, che pesa dal 20 al 30 per cento in meno rispetto ad analoghi prodotti in vetroresina. 

Questo processo ha consentito a Lippert di realizzare un tetto a soffietto più grande della media, capace di contenere un letto matrimoniale da 200 x 130 cm, senza aumentarne il peso. A livello meccanico, LCI ha progettato un sistema di sollevamento con un doppio meccanismo integrato, sia a pantografo sia a libro, che permette di recuperare spazio in altezza anche sul lato più basso. 

Il PopUp Roof viene realizzato con la tecnica del termoformato twin sheet sia nel guscio superiore sia in quello inferiore. La presenza dell’intercapedine anche nella base ha quindi permesso di proporre una soluzione esclusiva e in attesa di brevetto: in quello spazio, è possibile spingere aria calda o fredda a seconda delle esigenze e delle stagioni, migliorando quindi la climatizzazione dell’ambiente superiore, che avrà così una temperatura più simile a quella dell’abitacolo del camper van. 

Una vera stanza in più

L’innovazione Lippert non si limita all’aspetto tecnologico, ma si estende anche all’estetica e alla funzionalità, offrendo una vera camera da letto aggiuntiva quando il PopUp Roof è aperto. La volontà era quella di progettare un prodotto che non fosse una semplice estensione del camper van, ma una vera e propria stanza supplementare.

Per questo, nell’arredo sono stati previsti luce interna, luci perimetrali, spot per la lettura, prese per la ricarica degli smartphone e bocchette per l’aria. Il tessuto, lavabile e sfoderabile, è certificato secondo lo standard statunitense FMVSS302 contro l’infiammabilità ed è prodotto in Italia. In opzione sarà possibile avere uno speciale telo coibentato aggiuntivo con uno strato esterno impermeabile e uno interno isolante, accoppiati in maniera composita per ridurre lo scambio termico tra interno ed esterno. 

“Abbiamo posto particolare attenzione alla robustezza e alla durata nel tempo – dice Luigi Gozzi, direttore tecnico di LCI RV Europe – Per il primo aspetto sono stati condotti dei test lasciando cadere da quattro metri d'altezza delle sfere in acciaio con un diametro di due pollici e un peso di mezzo chilo. Questo impact test garantisce che anche in caso di grandinata anomala non si verifichino rotture. Il PopUp Roof è stato poi messo alla prova in camera climatica. Qui è stata realizzata una serie di cicli di apertura e chiusura per simulare dieci anni di utilizzo a +50° e dieci anni di vita a -20°. In totale, il tetto ha dimostrato di poter superare senza difficoltà 20 anni di funzionamento ai due estremi termici”. 

Il nuovo prodotto di LCI è poi predisposto per l’installazione di oblò e moduli fotovoltaici. Inizialmente il PopUp Roof sarà disponibile per Fiat Ducato, Citroën Jumper e Peugeot Boxer con tetto H2, ma in futuro LCI realizzerà cornici e spoiler specifici anche per altre versioni degli stessi mezzi nonché per altri produttori di pianali. Montato su veicoli di lunghezza L2, L3 e L4 (ovvero da 541, 599 e 636 centimetri), il PopUp Roof lascia anche lo spazio per l’installazione di un climatizzatore da tetto. 

“Siamo arrivati per ultimi in questo settore, ma lo facciamo con il prodotto migliore,” conclude Michele Checcucci. “Il gruppo Lippert Components non parteciperà ad alcuna fiera europea nel 2020, ma abbiamo approntato una piattaforma digitale per presentare i nostri prodotti ai clienti b2b e b2c. La presentazione virtuale è programmata per settembre e Vela sarà disponibile già entro la fine del mese. Inizialmente sarà proposto per l’installazione come primo impianto e poi arriverà anche in after market”. 

Iscriviti alla newsletter Camperlife

Camperlife

Camperlife