Tu sei qui

Il mare d'inverno, a Jesolo e Caorle, in Veneto | Viaggiare in camper

Sabbia bagnata e manifesti sbiaditi di pubblicità: fuori stagione sulle spiagge di Jesolo e di Caorle (VE) sembra che regni la nostalgia. Non è vero, in realtà soffia il vento della quiete, che aiuta a scoprire tutto ciò che d’estate il solleone mette in ombra

«Il mare d’inverno / è un concetto che il pensiero non considera / è poco moderno / è qualcosa che nessuno mai desidera», recita la celebre canzone di Enrico Ruggeri. Ma non è vero, almeno non per tutti. Non certo per noi viaggiatori in camper. Il mare d’inverno suscita altre emozioni, non meno piacevoli e intense, e offre occasioni differenti di visita, che svelano aspetti del territorio altrimenti messi in ombra dal caldo sole estivo.

camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo VenetoTutto un altro mondo
Jesolo durante la stagione balneare è una lunga spiaggia affollata di ombrelloni. Famosa soprattutto come località di mare, grazie ai suoi lunghissimi quindici chilometri di spiaggia, Jesolo presenta in realtà molteplici elementi di interesse. Fuori stagione è molto più di un luogo di villeggiatura. Grazie a un ecosistema particolarmente ricco, il territorio retrocostiero offre una grande varietà di ambienti. C’è la laguna, che guarda verso Venezia, selvaggia e punteggiata da uccelli migratori e stanziali, una verde pineta, le acque tranquille dei fiumi Piave e Sile - e dei numerosi canali da essi derivati -, una campagna coltivata a perdita d’occhio. Non solo spiaggia e ombrelloni, quindi, camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetoma un paesaggio da scoprire ed esplorare con lentezza attraverso escursioni, percorsi in bicicletta e a cavallo, birdwatching.

Girovagando in bici
La bicicletta è uno dei migliori alleati del camperista curioso. Permette di scoprire il territorio facilmente e piacevolmente. Per noi e per tutti gli amanti della bicicletta, l’Amministrazione Comunale ha predisposto «Jesolo Ambient Bike», una carta+guida dei percorsi ciclabili del territorio jesolano. E’ distribuita dall’ufficio del turismo ed è scaricabile dal sito www.comune.jesolo.ve.it sezione turismo, in alta risoluzione. C’è anche un sito dedicato, www.ambientbikejesolo.it, che descrive dettagliatamente i percorsi e informa sui centri assistenza per la riparazione o il noleggio a Lido di Jesolo e a Jesolo Paese; lungo i percorsi non sono presenti centri assistenza. Inoltre il sito indica le aziende agricole dove fermarsi per una piacevole sosta strada facendo, un modo per apprezzare la buona cucina e per conoscere i prodotti tipici coltivati dalle aziende agricole locali. Infine, sempre sul sito, simpatici camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetovideo presentano sommariamente i percorsi stimolando la voglia di partire. Gli itinerari cicloturistici sono in tutto sei, per un totale di circa 150 chilometri, contraddistinti da colori, e guidano alla conoscenza dei diversi ambienti: percorso arancio – terraqueo, segue entrambe le rive del fiume Sile ed è totalmente sterrato; percorso rosa – la riviera del Piave, tra frutteti, vigneti e orizzonti aperti; percorso verde – la laguna di Venezia, in parte sterrato, il più panoramico, verso i silenzi della laguna e delle valli, dove l’elemento naturale prevale su tutto; percorso blu – la campagna, all’insegna del relax; percorso rosso – la bonifica, conduce fino al Villaggio Pineta, dove si possono ammirare gli affreschi sui muri delle case della manifestazione “Muri d’Arte”; percorso giallo – urbano, interamente cittadino e lungo la costa. I percorsi di visita suggeriti sono piacevoli e generalmente affrontabili da tutti, variano dai 15 ai 29 km e si svolgono sempre in piano. Per motivi legati alle condizioni climatiche, qualche itinerario potrebbe essere temporaneamente inagibile.

Jesolo, il paese e il lido
Come diversificato è il territorio, così è anche la fisionomia della parte urbana. Nonostante esista dal punto di vista amministrativo un’unica città, in realtà nel corso degli anni Jesolo si è sdoppiata: nell’entroterra c’è Jesolo Paese e camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetoaffacciato sul mare c’è Jesolo Lido. Il primo, il nucleo storico, è adagiato sulle ampie curve del fiume Sile, un borgo ordinato e un po’ retrò. Il secondo è il centro della vita mondana, un lungo e ininterrotto stabilimento balneare caratterizzato da moderne e attrezzate strutture alberghiere e turistiche. L’area pedonale di Jesolo Lido è molto estesa e ricca di attività commerciali di ogni genere: dalle boutique alle botteghe artigianali, dal negozio di souvenir a quello di complementi d’arredo, dalla gelateria al ristorante elegante. In bassa stagione è inevitabilmente un po’ sottotono, ma è ugualmente piacevole passeggiare nell’area pedonale, lontano dal traffico. Sul Lido svettano inquietanti e alti grattacieli che gareggiano e primeggiano sul Faro del Cavallino. Posto sulla foce del fiume Sile, il vecchio faro è al centro di un’area particolarmente suggestiva e, anche se si trova nel territorio municipale di Cavallino-Treporti, è abitualmente chiamato il faro di Jesolo: se visto dal litorale, il faro sembra infatti far parte del panorama jesolano. La lunga costa ai suoi piedi è ora deserta, ma prima o poi «passerà il freddo / e la spiaggia lentamente / si colorerà / la radio e i giornali / e una musica banale si diffonderà». C’è ancora tempo, per fortuna.

camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetocamper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo VenetoCaorle, stile veneziano
Anche Caorle, a pochi chilometri da Jesolo, è una rinomata località estiva circondata da chilometriche spiagge attrezzate, di sabbia fine e dorata. Dalle inconfondibili origini veneziane, Caorle vive di pesca e di turismo. Pare più di turismo che di pesca in realtà, osservando il numero dei pescherecci ormeggiati nel porto-canale e la quantità di alberghi e di moderni quartieri residenziali fioriti alle spalle della costa. L’antico centro storico della cittadina è però tutto un altro mondo rispetto ai grandi viali della costa: case basse e coloratissime, botteghe e rioni, vie che diventano calli. Rio Terrà della Botteghe è uno dei più frequentati salotti all’aperto di Caorle, un ambiente urbano unico nel suo genere paragonabile solo alle policrome case di Burano. L’identità storica e culturale è senza dubbio rappresentata, nell’ampia piazza Vescovado, dal millenario duomo e dal maestoso campanile cilindrico, che da camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetosempre è simbolo della città. Il duomo di Santo Stefano, eretto nel 1038, sorge davanti al mare sui resti di una precedente chiesa episcopale del VIII secolo; l’interno unisce lo stile romanico a quello bizantino. A fianco, il singolare campanile si eleva maestoso nei suoi 48 metri di altezza. Eretto nel 1070, ha svolto nei secoli la funzione di torre di guardia della città marinara. Il mare aperto, infatti, è lì a due passi. Nel gradevole e pedonalizzato centro storico si trovano tanti negozietti che offrono souvenir, oggettistica, abbigliamento, prodotti enogastronomici e artigianato vario, inequivocabili indicatori di una frequentata località turistica.

Scogliera viva
Dalla piazza Vescovado, dopo una breve scalinata, si è subito sul bel lungomare Petronia. Questa panoramica passeggiata è scenario, dal 1993, del Premio Internazionale «Scogliera Viva», che ha dato forma a una singolare galleria di sculture ricavate dai blocchi di scoglio posti a difesa del centro storico. Le opere sono scolpite da grandi artisti, provenienti da tutto il mondo, che si riuniscono ogni anno a Caorle, nel mese di luglio, per dare vita alle loro creazioni. Si è così creato nel tempo un suggestivo percorso, lungo il quale si possono ammirare insolite opere d’arte: fauna marina, figure geometriche, animali e personaggi fantastici. Una galleria d’arte che ha come sfondo il mare e il cielo. All’estremità del lungomare si erge il santuario della Madonna dell’Angelo, la chiesa più cara alle genti di Caorle. L’edificio, ricostruito nel 1751, racchiude l’immagine della Madonna dell’Angelo, protettrice dei pescatori.

camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetocamper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo VenetoDalle case ai casoni
Dal santuario della Madonna dell’Angelo si può iniziare a pedalare sul primo di sei itinerari ciclabili che circondano Caorle (cartine dettagliate presso l’Ufficio del Turismo oppure scaricabili dal sito www.caorlevacanze.it) e proseguire così l’esplorazione del territorio utilizzando la bici. A eccezione del percorso 1, che si dipana intorno alla città e alla laguna, gli altri itinerari portano nei dintorni di Caorle: percorso 2 fino al porto di Santa Margherita; percorso 3 lungo camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo Venetoil fiume Livenza; percorso 4 sino a Marango per ammirare Villa Franchetti - dove Hemingway veniva in vacanza; percorso 5 tra Eraclea e Caorle; percorso 6 intorno a Valle Vecchia, area a protezione speciale. Il sito offre la spiegazione dettagliata dell’itinerario e suggerisce spunti di approfondimento alla visita. Il primo itinerario, dunque, conduce a scoprire il mondo silenzioso delle zone umide e dei “casoni”, le tipiche abitazioni dei pescatori della laguna di Caorle, costruite in legno e canna palustre. La meta è idealmente l’isola dei Pescatori, il più grande insediamento di casoni ora esistente, un mondo silenzioso che tradisce allegre cene in compagnia. L’isola è collegata con un ponticello alla terraferma e si visita solo a piedi. Gli anziani pescatori, affaccendati a riordinare e aggiustare, solitamente non si sottraggono alle quattro chiacchiere di rito coi visitatori. Per scoprire questo mondo intricato, fatto di valli da pesca, canali, campagna, spiagge ancora deserte e borghi veneziani, la bicicletta è il mezzo ideale: a ritmo lento, come si conviene a un piccolo mondo appartato che sembra voglia quasi farsi dimenticare.

Informazioni utili per il camperista

Come arrivare a Jesolo e Caorle in camper
Dall’autostrada A4: per chi proviene da sud, uscire al casello aeroporto di Venezia – Jesolo – Eraclea; per chi giunge da nord, uscita al casello di Noventa di Piave. Per arrivare a Caorle, dall’autostrada A4 Venezia – Trieste uscire al casello di San Stino di Livenza e proseguire per Caorle.
Cosa vedere e cosa non perdere a Jesolo e Caorle
A Jesolo Paese è da vedere la pedonale piazza I Maggio, decorata da fontane e motivi in pietra, la chiesa parrocchiale di S.Giovanni, il grazioso affaccio del paese sul fiume Sile. Interessante è il Museo Civico di Storia Naturale, in piazza Carducci 49 a Jesolo Lido (tel. 0421.382248, www.museojesolo.org), dotato di dieci sezioni: L’era dei dinosauri, camper camperlife rivista camperisti Caorle Jesolo VenetoL’evoluzione degli ominidi, Biologia marina, Ornitologia paleartica, Mammiferi europei, Artigianato e tradizioni venatorie-vallive, Botanica, Biblioteca ed Emeroteca, Pinacoteca. Posto fra Jesolo e Caorle, il piccolo paese di Cortellazzo è conosciuto anche come il villaggio dei pescatori. E’ una frazione di Jesolo e sorge attorno all’imbocco del canale Cavetta nel fiume Piave. Il porto è tutto un brulicare di bilancioni, reti, sagole, cime e piccole imbarcazioni da pesca che odorano di mare.
Fra Caorle e Bibbione si apre la zona umida di Valle Vecchia, un sito costiero non urbanizzato e interessato nel passato da importanti opere di bonifica, di circa 900 ettari. L’area può essere considerata un’isola, in quanto delimitata sui quattro versanti da acque – marine, fluviali, lagunari – che contribuiscono a formare ambienti di grande interesse naturalistico: un mosaico composto dal litorale sabbioso a dune, dall’entroterra agricolo, dalla palude, dalla pineta. L’area è particolarmente indicata agli amanti del birdwatching e, per le sue valenze naturalistico-ambientali, è soggetta a tutela. Il percorso ciclabile 6 (consultabile su www.caorlevacanze.it) conduce in circa 30 chilometri a visitare questa riserva naturale. Info: www.vallevecchia.it, www.brussa.info.
Dove sostare in camper a Jesolo e Caorle

  • Jesolo
    area attrezzata Don Bosco, via Don Giovanni Bosco 28, Lido di Jesolo, convenzionata con il club di CamperLife, a pagamento, apertura annuale,  GPS: Lat  45.522267 - Long 12.688683.
    Camping Park dei Dogi, apertura annuale, piazzole di varie dimensioni, viale Oriente 13, Jesolo Pineta.
    GPS: Lat 45.521343 - Long 12.688241.
  • Caorle
    area attrezzata Ai Parchi, via Traghete, vicino agli impianti sportivi e al Parco del Pescatore, il centro storico si trova a pochi minuti. Apertura annuale, a pagamento, piazzole con colonnine per l’allaccio elettrico. L’area si trova vicino all’argine del canale Saetta, su cui scorre l’itinerario ciclabile 1, accennato nel servizio,  GPS: Lat  45.605924 - Long 12.88577.

Info turistiche
Comune di Jesolo, tel. 0421/359359, www.comune.jesolo.ve.it;  Azienda di Promozione Turistica Jesolo-Eraclea, piazza Brescia 13, Jesolo Lido, tel. 0421/370601-2, www.jesolo.it.
Ufficio IAT di Caorle, Calle delle Liburniche 16, tel. 0421.81085, www.caorleturismo.it; Consorzio di Promozione Turistica Caorle e Venezia Orientale, piazza Matteotti 2, tel. 0421/210506, www.caorlevacanze.it.
Azienda di Promozione Turistica della provincia di Venezia, tel. 041/52987, www.turismovenezia.it.

 

Autore: 
Arianna Mantovani
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
05-01-2017
Data Pubblicazione: 
05-01-2017