Tu sei qui

I Viaggi dei Lettori: Itinerario nel Salento

Su e giù per il Tacco: nel racconto di viaggio vissuto dal nostro lettore Paolo

La partenza e il trasferimento.
Partiamo da Bologna intorno alle 15:00 del 18 giugno. Prendiamo in direzione A13, successivamente prenderemo l'A14 in direzione Bari.
Il traffico è scorrevole, possiamo quindi procedere alla velocità di crociera di 90/100 km/h.
Alle 23.00 arriviamo nella zona di Termoli (Molise) e decidiamo di passare la notte in Autogrill.
Giorno 1 : 19/06/2010
Nottata alquanto rumorosa per il normale via vai che comporta una stazione di servizio in autostrada, per cui ci svegliamo definitivamente intorno alle 7:00 e dopo un’ottima colazione al bar riprendiam la strada verso la nostra prima tappa: Castel Nuovo della Daunia, in provincia di Foggia.
Castel Nuovo della Daunia si trova a circa 30 Km dall’ uscita A14 di S.Severo. E' su di un promontorio a 600 m slm mare ed è esposto ad est. E' il più alto di altri due paesi e ci si affaccia sul Tavoliere della Puglia attraverso una specie di terrazza che poggia su un arco di pietra. Il panorama che se ne gode è da mozzare il fiato.
cliccare per ingrandirecliccare per ingrandire
Il paese non è grande ma la piazza principale del centro merita sicuramente una visita attenta dato che vi si legge la vita di un’agricoltura passata: tutto il paese circondato da vecchie e nuove "masserie".
Sono le 17:00. Riprendiamo la strada alla volta di Gallipoli . Decidiamo di percorrere la strada che passa per il Tavoliere della Puglia attraversandolo da parte a parte fino Lucera (Foggia). Non si poteva fare scelta più azzeccata la strada si presenta in buone condizioni e il panorama è meraviglioso.
Arrivati a Lucera riprendiamo l’autostrada in direzione di Bari, poi la tangenziale e infine ci immettiamo sulla superstrada per Lecce transitando da Brindisi.
cliccare per ingrandirecliccare per ingrandire
Ci fermiamo intorno alle 22:30: la stanchezza si fa sentire e decidiamo di passare la notte in un’area di sosta attrezzata a metà strada tra Brindisi e Lecce più precisamente a Torre Canne.
L’ AA si chiama Torre Canne come il paese che la ospita (GPS :N40.8317,E17.719460) vicino alle terme. (vedi i dettagli sul dbase)
Sia la struttura che i proprietari sono molto accoglienti, di notte è un po’ rumorosa essendo vicino alla superstrada ed essendo anche un lido con bar e ombrelloni. Però tutto passa!

GIORNO 2: 20/06/2010
Ci svegliamo intorno alle 08:00 e dopo aver fatto colazione al bar del lido ci dirigiamo verso Gallipoli .
cliccare per ingrandireLa raggiungiamo verso le 11:00 e decidiamo di alloggiare all’area di sosta attrezzata Torre Sabea (GPS:N40.060362 E:17.994136).
L’area si trova sul mare con attrezzature al suo interno tutte nuove, molto accogliente, come del resto lo sono anche i proprietari. Inoltre offre un servizio di navetta che collega l’area al paese a circa 2 km e le varie spiaggie.
Dopo esserci posizionati decidiamo la sera di andare a fare un giretto per Gallipoli,. La strada che collega alla cittadina è abbastanza trafficata quindi optiamo per il servizio navetta al posto delle biciclette.
La navetta ci accompagna sino all’inizio del corso principale che porta fino a Gallipoli vecchia. Arrivati a metà della via ecco che appare magicamente un ristorantino. Si chiama "trattoria da Olga " . Ne usciamo, dopo aver mangiato, molto soddisfatti sia per il servizio che per il prezzo.
Ancora quattro passi e la stanchezza come al solito ci assale: chiamiamo la navetta che in mezz'ora arriva e ci porta tutti a nanna.

GIORNO 3: 21/06/2010
Al risveglio, dopo la colazione, andiamo a piedi a cercare un posto sugli scogli. Essendo bassi sarebbero ottimali per prendere il sole e fare un bagno, ma il mare non sembra d’accordo! infatti si presenta al nostro cospetto agitato e come se non bastasse il tempo volge al peggio quindi, che fare?
cliccare per ingrandireRientriamo al camper e dalla navetta ci facciamo accompagnare all’ingresso di Gallipoli vecchia.
Gallipoli vecchia si trova su di un isolotto collegato da un ponte ed è completamente circondata da mura a picco sul mare. L'unico ingresso è sorvegliato da una rocca antica, dentro le mura non è grande ma vi assicuro che a girarla tutta non basta mezza giornata. Le stradine piene di negozietti la fanno da padrone.
Intorno alle 15:00 richiamata la fida navetta rientriamo e poiché le condizioni del tempo non sono delle migliori decidiamo di muoverci alla volta di Torre Mozza che si trova tra Gallipoli e S.M. di Leuca.
Percorrendo la litoranea (consigliata) arriviamo verso le 18:00. Sostiamo all’AA Sole Beach cinquanta mt fuori dal paese e sul mare (GPS N°39.860467,18.158757)
Prendiamo posto e dopo cena andiamo a fare un giretto in bicicletta, verso le 22:00 rientriamo per andare a dormire con la speranza che il sole il giorno dopo abbia voglia di farci visita.

GIORNO 4: 22/06/2010
La mattina finalmente il sole, ma il mare continua ad essere agitato. La voglia di fare il bagno in cliccare per ingrandirequell’acqua cristallina e tanta ed io e mia figlia decidiamo di provarci: con discreto successo, devo dire !!
Dopo vari giochi sulla spiaggia libera di fronte alla nostra area, rientriamo per il pranzo e il tempo impietoso torna ad essere minaccioso costringendoci a passare il pomeriggio a fare un altro giro per il paese fino all’ora di cena, quando decidiamo di tornare a mangiare il pesce senza però lo stesso successo di Gallipoli, comunque ugualmente buono e a buon prezzo.

GIORNO 5: 23/06/2010
La mattina, appena svegli, ci accorgiamo subito che il tempo è ancora brutto. Dopo aver parlato con i proprietari decidiamo di lasciare bici, tavolo, sedie e quant’altro scaricato nella nostra piazzola e di muoverci con il camper verso Otranto passando prima per Santa Maria di Leuca.
Dopo aver affrontato - con enorme piacere per gli occhi - un altro pezzo di litoranea, arriviamo a Leuca dove decidiamo di andare a visitare il santuario.
Da qui, dalla terrazza panoramica, c'è la vista sull’incrocio dei tre mari: Ionio, Mediterraneo e Adriatico. Siamo proprio sulla punta più estrema del Tacco.
Verso le 12 decidiamo di muoverci alla volta di Otranto. E' una città che merita assolutamente una visita, dato che conserva meraviglie architettoniche d'altri tempi.
Consiglio sopra ogni cosa la visita al duomo….
E' ormai sera quindi decidiamo di rientrare a Torre Mozza.
cliccare per ingrandirecliccare per ingrandire
GIORNO 6: 24/06/2010
La mattina finalmente un po’ di sole per cui ce andiamo di corsa in spiaggia. Un breve bagno e dopo pranzo partita dell’Italia in compagnia. Grossa delusione per la partita, ma pazienza!. La serata continua - con assaggi di ottimo nocino e un’altrettanto ottimo limoncello, rigorosamente fatti in casa - in compagnia e chiacchierando coi proprietari dell’area e di una coppia di Belluno - molto simpatici - e nostri vicini di piazzola.

GIORNO 7: 25/06/2010
Ci svegliamo con tutta calma. Oggi il sole scalda! dopo una buona colazione ci dirigiamo in spiaggia, dove restiamo fino alle 13:00.
Alle 16:00 partiamo alla volta di Alberobello che raggiungiamo intorno alle 19:00. Decidiamo di sostare al camping Bosco Selva a circa 1 Km dal centro del paese. (GPS: N40.77111, E17.235209) Scopriamo anche qui, con piacere, di un servizio navetta attivo H24.
Dopo avere sistemato il camper chiediamo quindi la navetta e ci dirigiamo in centro, dove consumiamo un’ottima cena al ristorante Il Guercio di Puglia.
Dopo cena optiamo per una passeggiata ma la stanchezza si fa sentire. Richiamiamo quindi la navetta per rientrare al campeggio rimandando la visita al paese il giorno dopo.

GIORNO 8: 26/06/2010
cliccare per ingrandireE' mattina, ci svegliamo che sono le 08:30, e ci dirigiamo subito verso il centro del paese, questa volta in bicicletta.
Ne percorriamo le stradine completamente circondate dai trulli: uno spettacolo assolutamente da non  perdere. Dopo pranzo ci tocca prendere la triste decisione di tornare verso casa. Partiamo intorno alle 16:00 con sosta programmata in terra di Romagna, a Lido di Savio. Sono le 23 quando arriviamo alla nostra destinazione e sostiamo al parcheggio con CS del Bagno Cavallino
(GPS:N44.309225,E12.343185)

GIORNO 9: 27/06/2010
Ci svegliamo con calma e sistemate le pratiche con il parcheggio ci dirigiamo in spiaggia, dove passiamo tutta la giornata.
Sono ormai le 18:00 quando torniamo al camper per percorrere gli ultimi chilometri che ci separano da casa.

Vi abbiamo raccontato della nostra esperienza con l'intento di incuriosirvi, perchè la Puglia merita una visita. La merita la gente, la terra e il mare.  Chiudiamo il nostro breve resoconto con un riepilogo generale.

Il nostro equipaggio: Paolo, Lela, Erika - Il nostro mezzo: MCLOUIS 410
Durante la nostra vacanza abbiamo percorsi 2.300 km. La spesa totale è stata di 1.100€
 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
14-01-2016
Data Pubblicazione: 
11-07-2010