Tu sei qui

I sassolini del camperista | Gli editoriali di CamperLife

Noi, viaggiatori del 21° secolo, per seguire un percorso e avere una traccia, abbiamo sostituito le briciole di pane con le mappe del navigatore satellitare.

camper camperlife rivista camperistiPartire è un po’ morire recita “La poesia dell’addio” del francese Edmond Haraucourt. Un’asserzione che, tolta dal contesto del componimento, è divenuta col passare del tempo una massima di vita per chi prova dolore allontanandosi da casa e dai propri affetti ed è invaso da ansie e timori. Non condivido pienamente questa affermazione ma fin da piccolo, come tanti, mi sono immedesimato in Pollicino che per non perdersi nel bosco si riempiva le tasche di sassolini e poi di briciole. Noi, viaggiatori del 21° secolo, per seguire un percorso e avere una traccia, abbiamo sostituito le briciole di pane con le mappe del navigatore satellitare.

Già, ci occorre sempre almeno un briciolo d’informazione, un suggerimento, per allontanarci con tranquillità dai percorsi sicuri della vita di tutti i giorni. Per me partire - e penso anche per molti lettori di questo giornale - significa non tanto lasciare un po’ di noi stessi nel luogo che si ama, ma soprattutto essere predisposti ad accogliere le novità. Iniziamo un viaggio per la curiosità di sapere, allontanandoci col camper dalla banalità di mete troppo scontate, ma pur sempre con dei sassolini in tasca che ci possono aiutare nel percorrere piacevoli itinerari. Il nostro filo d’Arianna, che ci auguriamo sia d’aiuto per le vostre vacanze, è mensilmente CLife, la vostra rivista di turismo che affianca CamperLife. Chi è sul punto di partire, sa bene che nel programmare una vacanza in Italia e in Europa non ha che l’imbarazzo della scelta in un carnet di proposte per itinerari a lungo o corto raggio.

È per questo che i viaggi che mensilmente raccogliamo per voi non vogliono essere né una guida turistica né un libretto d’istruzioni per viaggiatori. Sono piuttosto degli itinerari già “rodati” da chi come voi utilizza un veicolo ricreazionale e, ci auguriamo, una valida soluzione per invogliarvi ad usarlo. Sono nodi al fazzoletto delle vacanze, utili nelle mete brevi e agili dei primi viaggi nelle varie regioni d’Italia o verso le tappe irrinunciabili al di là delle Alpi. Consigli che accrescono il bagaglio di esperienze d’ogni solerte viaggiatore, sia nelle proposte più “easy” che in quelle più impegnative e intriganti. Su tutte troverete il fascino dei luoghi vicini/lontani, la capacità - tipica di chi pratica il turismo itinerante - di raccordarsi con i luoghi visitati, amalgamando motivi ambientali e culturali per trasformarli in patrimonio personale.

In più, nello stile di CamperLife-CLife, non mancano le indicazioni di dove sostare e le strategie di avvicinamento, spesso complete di tappe di rigore e di scoperte inedite. Ma torniamo per un momento alla poesia spunto di questo editoriale. È vero che partire è un po’ morire, ma questo accade in tutti i viaggi della nostra vita per ogni luogo amato dove abbiamo lasciato il cuore come ha scritto Haraucourt: “poiché lasciamo un po’ di noi stessi”. Non rimane quindi che mettersi in cammino.
Buon viaggio. 

 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
22-05-2018
Data Pubblicazione: 
22-05-2018