Tu sei qui

Golfo dei Poeti (SP) | Weekend in camper

Un pugno di isole in un mare cristallino e borghi evocativi a picco sul mare. Il Golfo dei Poeti ha affascinato e ispirato cantori di tutto il mondo e ora spetta a noi la scoperta. Da programmare per il 13 settembre, quando si celebra San Venerio

È accessibile solo un giorno all’anno, il 13 settembre, in occasione delle celebrazioni per San Venerio. Poco più di uno scoglio, questo lembo di terra roccioso dalla forma triangolare, coperto quasi interamente da pini marittimi, lecci, mirto, lentisco e corbezzolo, spunta dal mar Tirreno davanti al Golfo della Spezia. Fa compagnia a Palmaria e a Tinetto che, tutte insieme, danno vita all’Arcipelago di Porto Venere. Praticamente chiusa al turismo, essendo sotto la giurisdizione della Marina Militare, l’isola del Tino è un’oasi di natura preservata e da preservare. Raggiungibile in breve con una gita in barca da Porto Venere, l’isola accoglie il turista col suo porticciolo, unico approdo possibile. Da qui parte un sentiero tra la vegetazione che porta all’area archeologica, con resti dell’epoca romana e rovine del cenobio medievale, testimonianza di antichi insediamenti monastici. Si possono distinguere i resti del chiostro, della chiesa e del monastero che si svilupparono sul sito in cui sorgeva nel VII secolo una cappella votiva, costruita sul luogo in cui fu ritrovato il corpo di San Venerio, santo eremita nativo dell’isola della Palmaria. Pochi scogli separano il Tino dal Tinetto, che conserva i ruderi di un oratorio paleocristiano-altomedievale e quelli di una chiesetta, anch’essa dedicata al culto di San Venerio.

Sbarco sulla terraferma
Ritorniamo a Porto Venere che, per la conformazione del territorio, non è raggiungibile in camper. Dobbiamo infatti lasciare il nostro veicolo nel parcheggio “Il Golfo”, in località Cavo, da dove una navetta in pochi minuti conduce al borgo. Situata su un promontorio che si protende nel mare, Porto Venere è un paese unico, ineguagliabile e non per niente dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Domina il borgo il castello Doria, edificato nel 1161, una delle più maestose architetture militari costruite dalla Repubblica di Genova nel levante ligure. Da qui si apre un panorama meraviglioso sull’arcipelago circostante. Ma tutto è meraviglioso in questa perla del Golfo dei Poeti: la cortina di palazzi dalle facciate color pastello, la chiesa di San Lorenzo - Santuario della Madonna Bianca - dalla facciata romanica striata che conserva opere d’arte, arredi e oggetti sacri, raggiungibile a piedi tramite una scalinata da via Capellini. Per non parlare della chiesa di San Pietro, a picco sul mare, con facciata e campanile che sovrastano le mura merlate a protezione del borgo. La bellezza di questi luoghi è decantata anche da Eugenio Montale, le cui parole sono scolpite su una lapide posta in paese: “Là fuoriesce il tritone dai flutti che lambiscono le soglie d’un cristiano tempio. Ed ogni ora prossima è antica. Ogni dubbiezza si conduce per mano come una fanciulletta amica. Là non è chi si guardi o stia di sé in ascolto. Quivi sei alle origini e decidere è stolto: ripartirai più tardi per assumere un volto”.

Direzione Toscana
Sul versante opposto del Golfo dei Poeti si trova Lerici. È raggiungibile via mare da Porto Venere, oppure via terra attraverso la strada che segue tutto l’arco del Golfo, in circa 1 ora e mezza. Da qui fino alla foce di Magra è un susseguirsi di bei borghi, insenature e calette difficilmente raggiungibili. Da Lerici un percorso pedonale e ciclabile lungomare conduce alla frazione di San Terenzo, con il suo bel castello. Risalendo la collina si raggiungono anche le frazioni più distanti di Fiascherino e Tellaro,  luoghi dalla bellezza straordinaria (con una strada un po’ stretta ma percorribile in camper) dove spicca la chiesa di San Giorgio, costruita sugli scogli e quasi lambita dalle onde del mare. Puntando sempre più a sud, si possono raggiungere Sarzana, altra cittadina da visitare, oppure in direzione Montemarcello si raggiunge Ameglia, borgo arroccato su un colle dominato da un castello.

Informazioni utili per il camperista

Come arrivare in camper a Porto Venere
Il Golfo dei Poeti si raggiunge con l’autostrada A 15 Parma/La Spezia, uscendo a La Spezia, poi seguire per Porto Venere (13 km circa) oppure per Lerici (9 km circa). Tutte le località del Golfo sono facilmente raggiungibili con gli autobus (www.atclaspezia.it) oppure con i battelli.

Cosa vedere e cosa non perdere
A Porto Venere destinare almeno un paio d’ore alla visita del borgo, che si gira solamente a piedi dopo aver varcato la porta d’ingresso nelle mura. A Lerici si consiglia di salire al Castello Doria per ammirare il panorama sul golfo. Inoltre da visitare l’Oratorio di San Rocco nella centralissima Piazza Garibaldi e la Chiesa di San Francesco, vero museo d’arte sacra.
Per un bagno indimenticabile c’è la bella e selvaggia spiaggia di Punta Corvo, raggiungibile a piedi con una camminata di circa un’ora dal borgo di Montemarcello oppure, nei periodi di maggior affluenza turistica, da Fiumaretta con un servizio di barconi.

Dove sostare in camper a Porto Venere
Porto Venere: parcheggio “Il Golfo” in località Cavo, fino a esaurimento posti, non prenotabile, con CS, senza elettricità. Da qui parte una navetta che in pochi minuti conduce al borgo; Comune di Porto Venere, tel. 0187/79481
Lerici: Park La Vallata, tel. 800/322322, www.atcesercizio.it, a pagamento, con alcune postazioni per sosta camper fino a esaurimento posti, servizio gratuito di navetta per Lerici e San Terenzo; Camping Gianna, via Fiascherino - 2° traversa, Tellaro (Lerici), tel. 0187/966411, www.campeggiogianna.com, dista 400 mt da Tellaro e 3 km da Lerici.

Per altre soluzioni di sosta in camper consultate il nostro dbase online oppure potete dotarvi delle nostre App per dispositivi iOS e Android, sarete certamente facilitati nella ricerca delle soluzioni di sosta anche durante il vostro viaggio.
In alternativa potete acquistare la nostra Guida alle aree di sosta per camper.

Info turistiche
Associazione Turistica Pro Loco Porto Venere: Piazza Bastreri 7, 19025 Porto Venere (SP), tel. 0187/790691,  www.prolocoportovenere.it
Consorzio Marittimo 5 Terre Golfo dei Poeti: servizio traghetti per Lerici, Porto Venere, La Spezia, Cinque Terre, Riviera Ligure, Versilia, Passeggiata Morin, La Spezia; via Olivo, Porto Venere, tel. 0187/732987- 0187/777727, www.navigazionegolfodeipoeti.it
Lerici e frazioni: Sviluppo Turistico Lerici, tel. 0187/967840, www.sviluppoturisticolerici.eu
Servizio di motobarche per Punta Corvo: via del Pilota 33, Fiumaretta, tel. 0187/64378 - 380/8663934,   www.servizipuntacorvo.it

©Archivio Agenzia regionale “In Liguria”

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
16-09-2016
Data Pubblicazione: 
12-09-2016