Tu sei qui

Gli eventi di gennaio, scelti per voi da CamperLife | Centro | Weekend in camper

La coda delle festività natalizie porta con sé tante manifestazioni, per lo più folkloristiche e legate alle tradizioni locali. Entriamo nel 2019 carichi di idee e iniziative che sapranno accontentare tutti i gusti da Nord a Sud

camper camperlife rivista camperisti

Toscana
20 gennaio – Buti (PI)
Palio di Buti 

Manifestazione folkloristica incentrata su una corsa di cavalli condotti da fantini che, rappresentando le sette contrade in cui è suddiviso il paese, si sfidano in una gara il cui scenario è la strada principale di accesso all’abitato. A metà mattina tutte le Contrade sfilano per il paese fino a raggiungere il sagrato del Duomo, dove consegnati ai fantini giubba e berretta vengono benedetti i cavalli che correranno il Palio. Intorno alle 14,45 iniziano le corse. Si chiude la giornata con le cene di Contrada.
Info: www.comune.buti.pi.it
Sosta: PS comunale su asfalto, in leggera pendenza, GPS: N 43° 43' 45.178'' E 10° 35' 7.213''

 

 

 

Emilia Romagna
1-3 marzo- Ferrara
Carnevale Rinascimentale 

Rievocazione Storica del Carnevale Rinascimentale degli Estensi. Cortei e Spettacoli rinascimentali, Rappresentazioni Teatrali e Musicali, Feste in Costume, Visite guidate animate nel Centro Storico e nei Musei, laboratori creativi per bambini e molto altro ancora. L'evento esalta la profonda essenza rinascimentale della storia della città estense. Le parate nel centro storico, all’interno del cortile del Castello Estense o nella bella piazza municipale, antica corte di palazzo dei duchi regnanti, riportano le lancette dell’orologio nelle vie della città a quell’epoca. Musica antica, banchetti rinascimentali, rievocazioni storiche e balli in maschera sono infatti il punto forte del programma della manifestazione. Ovviamente l'evento prevede anche le classiche maschere di Carnevale: accanto ai cortei storici la città estense offre, come in tutte le grandi piazze dei carnevali italiani, laboratori per bambini e occasioni per indossare le maschere moderne.
Info: www.carnevalerinascimentale.eu
Sosta: AA nel Parcheggio Rampari San Paolo, GPS: N 44° 50' 7.559'' E 11° 36' 38.17''. Camping Estense a 2,5 km dal centro, GPS: N 44° 51' 12.424'' E 11° 38' 1.989''

Marche
17 gennaio – Sant'Andrea di Suasa (PU)
Festa del Nino

La Festa del Nino nasce nel 2003 a S. Andrea di Suasa, piccolo borgo della provincia di Pesaro e Urbino, come iniziativa per valorizzare e conservare la tradizione della norcineria locale, basata ancora sulla macellazione del maiale (nino) presso la stessa casa del contadino. Il nome “Nino“, appellativo del dialetto pesarese, usato per indicare il maiale deviva direttamente dal nome del santo protettore degli animali (Sant’Antonio abate - Antonio - Antonino  Nino). Durante la festa è possibile rivivere il momento della preparazione della “pista” cioè della trasformazione della carne di maiale in salsicce, bistecche, braciole, ecc. Tutte queste specialità, insieme a molte altre, cotte alla bracie nella piazza del paese, possono essere subito degustate. Alla sagra si accompagna la celebrazione della festività di Sant’Antonio abate, santo che gode nelle campagne di notevole devozione in quanto appunto protettore degli animali. La festività religiosa vede la celebrazione della messa a lui dedicata con relativa processione della statua del santo per le vie del paese, la distribuzione del pane benedetto, la benedizione pubblica degli animali e dei loro alimenti. La manifestazione si è arricchita nel corso delle varie edizioni di momenti di informazione attraverso convegni e conferenze sul tema della consapevolezza alimentare, della riscoperta del gusto, della salvaguardia delle tradizioni, ecc. Quest'anno si svolgerà la 17ª edizione.
Info: www.festadelnino.org
Sosta: AA a Mondavio, a 500 mt dal centro storico, GPS: N 43° 40' 40.371'' E 12° 57' 37.371''. PS in loc. Passo di Sant'Andrea (Pianaccio) con bus navetta gratuito per raggiungere Sant’Andrea di Suasa distante 10 minuti. Altre AA Barchi, Orciano di Pesaro, San Lorenzo in Campo

Lazio
16 gennaio – Bagnaia (VT)
Sacro fuoco Sant'Antonio 

Gli ingredienti principali della manifestazione che si ripete il 16 gennaio di ogni anno sono il grande falò di legna che brucia nella piazza principale, musica, vino e balli a volontà. Prima della sua accensione un rivisitato corteo storico arriva da dentro le mura percorrendo tutta la parte più antica del paese, mentre i giorni successivi e quelli precedenti vengono organizzati giochi popolari, e vengono offerte cioccolata calda e cavallucci realizzati dalle donne del paese secondo la tipica ricetta paesana.
Info: www.sacrofuocosantantonio.it
Sosta: PS comunale vicino al centro, GPS: N 42° 25' 33.193'' E 12° 9' 26.402''

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
29-12-2018
Data Pubblicazione: 
29-12-2018