Tu sei qui

Un arcobaleno di colori ai Giardini di Sissi | Weekend in camper

Nei pressi della confluenza tra il fiume Passirio e l’Adige sorge Merano. Una città circondata da alte montagne e ricca di parchi e giardini, tra i quali quelli di Castel Trauttmansdorff, che aprono i battenti il 1° aprile e che hanno in programma tanti eventi

camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissiUn arcobaleno di colori
Già nell’Ottocento il loro scenario fiabesco aveva incantato la Principessa Sissi. La famosa imperatrice d’Austria aveva infatti scelto Castel Trauttmansdorff come dimora ideale per rilassarsi. I giardini di questo castello sono ancora oggi una delle mete preferite dai turisti dell’Alto Adige e di Merano in particolare, rappresentando un’esperienza per tutti i sensi e per tutte le età. Considerazioni, queste, che trovano conferma nei numeri, visto che solo nel 2016, in poco più di 7 mesi di apertura, essi hanno contato  415.608 visitatori da circa 62 paesi del mondo. Successo che i responsabili di quest’orto botanico intendono ripetere anche nella stagione 2017, sulla quale il sipario si alzerà il 1° aprile.

Tra fiori e riconoscimenti
I visitatori resteranno certamente incantati dall’arcobaleno di fiori: sono oltre 350mila i bulbi che fioriranno dopo il lungo letargo invernale. Come sempre punto di forza dei Giardini sarà il connubio tra natura e arte, che nel 2005 è valso loro il titolo di “Parco più Bello d’Italia” e l’anno dopo “Sesto Parco d’Europa”. Ma il coronamento per l’impegno di Trauttmansdorff nel legare e promuovere giardini e turismo per lo sviluppo degli impulsi economici della regione è stato il premio come “Giardino Internazionale dell’Anno 2013”, ricevuto dai responsabili in occasione dell’International Garden Tourism Conference di Toronto, in Canada.

camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissicamper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissiFocus sull’arte
Tra le novità per il 2017 segnaliamo l'allestimento all'interno dei giardini di IGPOTY, “International Garden Photographer of the Year”, la mostra internazionale del concorso che prevede l'esposizione delle migliori 50 fotografie di parchi e giardini di tutto il mondo scattate anche da fotografi non professionisti e che si sono contraddistinti per la fotografia del verde di altissimo livello. L'installazione della mostra è prevista all'aperto.

Su misura di bambini e disabili
Da segnalare anche l’attenzione dei responsabili dei Giardini di Sissi alle offerte “formato famiglia” e per i meno fortunati. Tra gli eventi della stagione 2017 spiccano in tal senso due giornate dedicate alle persone com problemi di camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissimobilità (il 6 maggio) e alle famiglie in festa (il 21 maggio la “Primavera ai Giardini”). Per il 14 ottobre è invece prevista una giornata dedicata ai cori dell'Alto Adige, con il coinvolgimento  e il 25 ottobre l’”Autunno ai Giardini”) che coinvolgeranno diversi cori dell'arco alpino.

Attenzione alla cultura
E' in programma per questa primavera la mostra contemporanea “Sui passi, pronti, via!”, ospitata nel Touriseum.
Grazie ad un allestimento particolare il percorso che lo unisce al cortile di Castel Trauttmansdorff in un valico di montagna, con tanto di fra tornanti, salite e punti panoramici.
Sarà possibile scoprire il fascino dei passi alpini ammirando oggetti curiosi e manifesti, giungendo alla cima di un ipotetico passo alpino metafora di passaggio, confine ma anche di apertura.

Passeggiando con l'Imperatrice Sissi
camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissiRivivere le atmosfere ottocentesche passeggiando nei giardini in compagnia dell'Imperatrice Elisabetta. Sarà possibile sabato 15 ottobre per i visitatori di Trauttmansdorff che avranno anche l'opportunità di farsi fotografare assieme alla sovrana e scoprire, nelle sale del Touriseum, tante notizie e curiosità su Sissi e i suoi soggiorni a Merano e a Castel Trauttmansdorff. "L'Imperatrice Sissi" sarà inoltre presente, il giorno successivo, alla Festa dell'Uva di Merano, dove ornerà uno dei tre carri di Trauttmansdorff.
La giornata organizzata ai Giardini in onore dell'Imperatrice Elisabetta e la sua nobile presenza alla Festa dell'Uva sono organizzate in collaborazione con il percorso culturale “La Strada di Sisi” di cui i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono partner da diversi anni.
E questo è solo un assaggio di ciò che offrono i Giardini. Per saperne di più, visitate l’aggiornato sito internet.

“Primavera Meranese”, molto più di un festival
I Giardini di Sissi saranno anche quest’anno uno dei palcoscenici del festival della “Primavera Meranese”, che coinvolgerà l’intera città di Merano da fine marzo sino agli inizi di giugno con eventi artistici e culturali.
Nel contesto della “Primavera Meranese” si inserisce anche il nuovo concept  di Mercato Meranese, ovvero un camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissimercato moderno con un aperitivo originale a base di prodotti tipici. Il Mercato Meranese si svolgerà ogni venerdì, dalle 8 alle 13 per tutto l'anno, e qui si potranno acquistare prodotti naturali e artigianali provenienti dall’Alto Adige. Gli stand del mercato, progettati dal designer meranese Martino Gamper, si troveranno nella parte superiore di Corso Libertà, in centro città. Info: www.meranodintorni.com

Informazioni utili per il camperista

Come arrivare a Merano in camper
La rete stradale serve Merano in maniera ottimale. Da sud, tramite l’Autostrada del Brennero A22, è sufficiente uscire a Bolzano sud (svincolo per la Superstrada Bolzano-Merano). Da ovest Merano è raggiungibile attraverso il Passo Resia – SS 40 e attraverso il Passo dello Stelvio - SS 38 (solo in estate). Infine da est è raggiungibile attraverso il Passo Monte Croce (imbocco in Val Pusteria, SS 49) e attraverso la Val di Landro (imbocco in Val Pusteria, SS 49). È invece possibile arrivare ai Giardini di Sissi da Bolzano sulla superstrada MEBO (SS 38) o dal Passo Resia Angel sulla SS 40 e SS 38 fino all’uscita Merano sud, con proseguimento per il centro. Alla seconda rotonda, svoltare per Scena/Schenna e proseguire per circa 2 km fino al parcheggio dei Giardini di Castel Trauttmansdorff. Consigliamo di impostare sul navigatore “I Giardini di Castel Trauttmansdorff”.

Cosa vedere e cosa non perdere a Merano
A Merano e dintorni le tracce del Medioevo sono presenti ovunque. Lo testimonia non solo il nome Burgraviato, che identifica la zona intorno a Merano. Oltre a Tesimo e a Prissiano, anche Lana, Scena, Tirolo e Marlengo possono vantare splendidi castelli, residenze e manieri storici. I più antichi manieri risalgono al primo Medioevo, i più recenti all’epoca del tardo barocco. L’intero Alto Adige può vantare oltre 400 castelli, manieri e rocche, diventando così la regione con più castelli d’Europa. Si contano oltre due milioni di beni culturali. Uno dei castelli più importanti a Merano e dintorni è Castel Tirolo, del XI/XII secolo, che ha dato il suo nome alla regione del Tirolo ed è oggi sede del camper camperlife rivista camperisti Castel Trauttmansdorff merano giardini di sissimuseo storico-culturale della Provincia di Bolzano. Anche Castel Lebenberg e Castel Scena, costruito nel 1350 e acquistato nel 1844 dall’arciduca Giovanni, hanno segnato la storia di Merano e dintorni.
Sono davvero molti i percorsi della cultura e dello stile di vita in Alto Adige. Dodici di essi sono raccolti nella guida Culturonda, con stazioni che forniscono la panoramica di una cultura influenzata dal modo di vivere in simbiosi con la montagna; con le tradizioni di una società rurale da un lato e i progressi realizzati dalle tre lingue (tedesco, italiano e ladino) dall’altro. Oltre alle tematiche di castelli, masi di montagna e monasteri dell’Alto Adige, Culturonda sottolinea anche le sfaccettature gastronomiche altoatesine con la cucina, che spazia dal menù alpino a quello mediterraneo, e le aree viticole del paese. Nell’area vacanze Merano e dintorni, in particolare, sono proposti tre percorsi: Castel Tirolo, I Giardini di Sissi e Ötzi – l’Uomo venuto dal ghiaccio. È possibile scaricare l’applicazione Culturonda da iTunes o da Google Play.
Dove sostare in camper
Si può sostare, per il tempo della visita ai giardini, negli spazi di parcheggio all’ingresso. Per la notte è necessario spostarsi in città.  A Merano la sosta dei camper è tollerata ed è possibile sostare nella zona del parcheggio gratuito della stazione FFSS (strisce bianche); GPS:  Lat: 46.674199 - Long: 11.149759. Il venerdì dalla mattina fino alle 17.00 è vietato il parcheggio perchè nella piazza c’è il mercato.
Campeggio Merano: via Piave 44, tel. 0473231249, GPS:  Lat: 46.66409 - Long: 11.159127. Il camping dispone di 120 piazzole camper, caravan e tende su fondo erboso. Apertura da marzo a gennaio.
Info turistiche
Azienda di soggiorno: Corso Libertà 45, 39012 Merano,  www.meran.eu
Alto Adige Informazioni: Piazza Parrocchia, 39100 Bolzano, tel. 0471/999999,  www.suedtirol.info
Azienda di soggiorno di Merano: Corso Libertà 45, 39012 Merano, tel. 0473272000,   www.meran.eu
Giardini di Castel Trauttmansdorff: via San Valentino 51 a, 39012 Merano (BZ), www.trauttmansdorff.it
Orari di apertura: 1° aprile/31 ottobre: ore 9/19; 1° novembre/15 novembre: ore 9/17. I venerdì di giugno, luglio e agosto: ore 9/23. Ultimo ingresso fino a un’ora prima dell’orario di chiusura
Prezzi d’ingresso: biglietto singolo 13 €; biglietto per famiglie (2 adulti con bambini sotto i 18 anni) 28 €; over 65 10,50 €; bambini; bambini sotto i 6 anni ingresso libero; gruppi (di almeno 15 persone, a persona) 10,00 €

Per le foto si ringraziano I Giardini di Castel Trauttmansdorff, Merano

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
17-03-2017
Data Pubblicazione: 
11-03-2017