Tu sei qui

Gastronomia e folklore alla Sagra della Ciuiga

Le Dolomiti di Brenta sono le silenziose guardiane del pittoresco borgo di San Lorenzo in Banale, annoverato nella lista de “I più Belli d’Italia”

camper trentino san lorenzo in banale ciuìga In quest’angolo del Trentino, natura incontaminata, arte e squisite bontà si sposano alla perfezione. Poco distante dal borgo si trovano antichi castelli, sentieri da sogno e rilassanti terme, che offrono una vacanza dalle tante sfaccettature, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.
In queste terre ogni stagione regala scorci e immagini indimenticabili; in inverno un soffice tappeto di neve ricopre i tetti delle case e le cime delle montagne, la primavera e l’estate accendono di colori le valli, l’autunno tinge di rosso il paesaggio.
Proprio questa stagione offre l’opportunità di apprezzare una prelibatezza tradizionale: la ciuìga, protagonista della Sagra che anima il paesino dal 1 al 3 novembre.
La particolarità di questo delizioso salame affumicato, il cui nome si riferisce alla sua forma somigliante alla pigna della conifera, così chiamata nel dialetto locale, è che alla carne suina si uniscono le rape, l’aglio e il pepe nero, che danno alla ricetta un sapore unico e inimitabile.
Questo gustosissimo prodotto norcino nasce nell’Ottocento, in un contesto di grande povertà e racconta nella sua semplicità quel periodo storico. Inizialmente, infatti, la ciuìga era fatta con piccole quantità di scarti di carne di maiale e abbondanza di rape cotte e tritate, solo con il passare del tempo le proporzioni sono state invertite e si è iniziato a utilizzare carne suina scelta, tanto che il salame è oggi presidio Slow Food.
La ciuìga può essere servita in tanti modi, abbinandola alla patata lessata e alla cicoria, al purè di patate, con i crauti e le lenticchie in umido, oppure può essere adagiata su fette di pane tostate e imburrate.
Nei tre giorni della sagra oltre a gironzolare tra i banchetti gastronomici, tra un assaggio e l’altro, si potrà ascoltare musica popolare, conoscere gli antichi mestieri e assistere agli spettacoli di strada.
camper trentino san lorenzo in banale casa mazoletiDopo aver “assaggiato” e assaporato a piccoli bocconi il borgo, vale la pena concedersi una passeggiata alla scoperta delle sue corti, delle cantine e dei “volt”, androni in pietra posti a sostegno delle abitazioni rurali, per respirare le atmosfere di un tempo.

Quattro passi nel borgo
Groviglio di vicoli, lavatoi, fontane, palazzi signorili, piazzette, suggestive case rurali e scorci paesaggistici mozzafiato, è ciò che San Lorenzo in Banale riserva a chi la visita.
Il borgo, che funge da porta di accesso al parco Naturale Adamello Brenta, nasce dalla fusione di sette frazioni, le “Ville”: Berghi, Senaso, Dollaso, Pergnano, Glolo, Prato, Busa.
Per fare un tuffo nel passato e venire a contatto con l’antico mondo contadino si può visitare la Casa del Parco “C’era una volta”, ospitata presso “Casa Osei”, dimora settecentesca ristrutturata come una tipica abitazione di un tempo. Al suo interno è allestita una mostra etnografica permanente che racconta, attraverso utensili, oggetti d’uso quotidiano e attrezzi agricoli, la vita delle genti che hanno abitato queste montagne.
Proprio dove si parcheggia il camper si trova il Centro sportivo Promeghin, attrezzato con campi da calcio, camper trentino san lorenzo in banale terme di comanopallavolo e pallacanestro, piscina coperta, campi da bocce, Beach Volley, palestra naturale di arrampicata, palestra di roccia ad accesso gratuito e un percorso vita attrezzato, dove potersi divertire e rimettersi in forma.
Parlando di salute non può mancare una tappa alle vicine Terme di Comano, distanti circa nove chilometri da San Lorenzo in Banale. Circondate da un immenso parco naturale, le terme sono famose per la cura delle malattie della pelle e si distinguono per l’attenzione che rivolgono ai bambini. I più piccoli in quest’oasi verde, possono divertirsi con numerosi giochi e trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta, ora che il tempo ancora lo permette.
A una quindicina di minuti di strada dal borgo si trova Stenico, dove si può visitare lo splendido Castello medievale. Lasciato il camper nell’abitato, con una breve passeggiata a piedi camper trentino san lorenzo in banale castel Stenicosi raggiunge lo splendido maniero, situato in posizione panoramica sulla vallata.
Esternamente l’edificio si presenta come una possente fortezza, all’interno rivela il suo volto più elegante,
con sculture, preziosi affreschi e suppellettili che arricchiscono i diversi ambienti. La cinta muraria cela il Primo Cortile dove si affacciano edifici costruiti in diverse epoche: il Palazzo di Nicolò, il Palazzo di Levante, l’Edificio Nuovo e il Palazzo Nuovo.
La visita procede nel Secondo Cortile, nella Sala del Giudizio e in quella del Consiglio e nella prigione, dotata di una botola attraverso la quale i prigionieri venivano condotti nelle celle. Si avanza alla scoperta della “Casa Vecchia”, con le sue cantine, la cucina e la Sala dei Medaglioni.
Le altre sale del castello sono decorate con bellissimi fregi pittorici, dipinti, armi da fuoco, mobili, oggetti in ferro, legno e rame, che testimoniano gli sfarzi e i gusti degli uomini che scelsero come loro dimora il castello.

Per saperne di più

  • Azienda per il Turismo Terme di Comano Dolomiti di Brenta, tel. 0465/702626 -email: info@visitacomano.it - Web: www.visitacomano.it
  • Pro Loco di San Lorenzo in Banale, tel. 347/2926474
  • Ufficio Informazioni di San Lorenzo in Banale, via di San Lorenzo, tel. 0465/734040
  • Castello di Stenico, tel. 0465/771004

Per arrivare a San Lorenzo in Banale

  • Da Milano A4 verso Venezia, uscita Peschiera. Seguire le indicazioni per Brescia/Verona/Sirmione, entrare sulla SP11 e proseguire sulla SS450, continuare sull’A22, fino all’uscita verso Rovereto Sud/Lago di Garda Nord. Continuare sulla SS240, SS45bis, SS237 e infine sulla Strada Statale 421, seguendo le indicazioni per San Lorenzo in Banale.
  • Da Roma seguire le indicazioni per A1/Firenze/E35/E45, prendere l’uscita per A22/E45 verso Verona/Brennero, fino all’uscita verso Rovereto Sud/Lago di Garda Nord, imboccare la SS240, seguire il percorso sopra indicato.
  • Da Padova prendere l’A4, fino all’uscita verso Brennero/Verona Nord/Aeroporto, entrare nell’A22 verso Verona/Brennero, seguire il percorso sopra indicato.

Per la sosta in camper a San Lorenzo in Banale

In occasione della sagra si può usufruire del parcheggio gratuito del Centro Sportivo Promeghino  (frazione del borgo), GPS 46°4'12" N  10°54'24"E.
Altra possibilità di sosta a Ponte Arche, situato a nove 9 chilometri di distanza da San Lorenzo in Banale, si può parcheggiare presso l’area camper in via Cesare Battisti, dotata di scarico e acqua corrente, distante 400 metri dallo stabilimento termale delle Terme di Comano.
 

Si ringraziano per la gentile collaborazione Trentino Sviluppo S.p.A.
Foto di Daniele Lira, Vanni Monelli, Gianni Zotta e Trentino Sviluppo S.p.A

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0
Average: 0 (0 votes)
Data Aggiornamento: 
07-09-2015
Data Pubblicazione: 
20-10-2013