Tu sei qui

A Fucecchio in camper, per l'infiorata del Corpus Domini

Fucecchio è un piccola cittadina sorta intorno all’anno mille con la costruzione di un monastero e del castello di Salamarzana posto a guardia di un ponte sull’Arno che permetteva alla via Francigena di superarlo.


Ha dato i natali a Giuseppe Montanelli protagonista a Curtatone e Montanara e al più famoso Indro, che qui ha lasciato ad una fondazione molte sue cose (visitabili i suoi studi di Roma e Milano perfettamente ricostruiti con tutti ipezzi originali come da suo volere). Il territorio comunale, ricompreso nella provincia di Firenze è un po' territorio di frontiera, dato che confina con ben tre province toscane diverse (Lucca, Pistoia e Pisa). Una posizione strategica, ottimale per chi vuol visitare questa Regione bellissima e lussureggiante, culla della lingua e della cultura italiana. La città dista circa 40 km da Firenze, Pisa, Montecatini, Pistoia e Lucca ed è collocata in un areale che comprende i boschi delle Cerbaie e parte del padule che prende proprio il nome della città. La palude di Fucecchio costituisce la più grande area umida interna d’Italia tanto che è sito classificato SIC (Sito di Interesse Comunitario) nell'ambito della rete di protezione europea "Natura 2000" (visitabile con percorsi che per lo più partono da Larciano dove ha sede l’ente per la salvaguardia e che dista una decina di km)


Una delle principali manifestazioni che si svolge a Fucecchio è l’Infiorata del Corpus Domini, momento in cui vengono realizzati tappeti floreali lungo il selciato delle strade dove transita la solenne processione (c.so Matteotti, via Nelli, via Macchiavelli, via Donateschi, piazza Montanelli).


Quella dell’infiorata è una tradizione iniziata nella Roma papalina, probabilmente intorno al 1265, è assai diffusa in tutta Italia ma la ritroviamo anche in altre zone europee ove il cattolicesimo ha avuto forte influenza.


A Fucecchio un tempo tutto era lasciato al gesto spontaneo della gente che raccoglieva dai campi ciò che la natura offriva.


Oggi un lavoro costante - che dura tutto l’anno - da parte della Proloco fa si che la mattina del Corpus domini il selciato venga ricoperto da veri e propri quadri realizzati e colorati con i fiori. Capolavori effimeri che durano poche ore ma che vengono realizzati nel corso di un'intera. Ovviamente senza contare la fase di preparazione dei fiori stessi, lo spetalamento e la sminuzzatura, oltre lo studio dei bozzetti e l’ingrandimento degli stessi.




Qualche anno fa la ProLoco di Fucecchio ha promosso un concorso per omaggiare un personaggio che tanto ha dato alla ProLoco stessa e ne è stato anche presidente. Il concorso, giunto quest'anno alla IX^ edizione, è destinato ai ragazzi delle scuole medie inferiori che il sabato pomeriggio iniziano a realizzare i 3 migliori bozzetti presentati. Questa attività termina normalmente intorno alle 19.00 e c'è giusto il tempo per un panino prima che i veri maestri infioratori si mettano all’opera. Le vie del centro diventano così un brulicare di gente operosa e la loro attività si protrarrà per tutta la notte, scemando mano mano che i disegni vengono completati, fino a giungere alla mattina della domenica. Spesso si ha giusto il tempo di passar velocemente da per cambiarsi e si torna sulla via, in incognito e vicino al proprio quadro, per ascoltare i commenti o per farne sui lavori degli altri prima che la processione passi e sciupi i lavori.


Non ci sono premi perché tutto è volto a risvegliare lo spirito aggregativo della popolazione ed è bello vedere la sera gente di ogni dove lavorare ad uno stesso quadro.


Oggi questa tradizione si è molto radicata e grazie a ciò la ProLoco è entrata di diritto tra i soci fondatori dell'Associazione “Infioritalia”, che riunisce molti dei Comuni che coltivano e preservano questa stessa cultura. Inoltre il comune di Fucecchio è inserito in un progetto dell’ANCI : res tipica “le vie del…” che ha fatto sì che Fucecchio possa fregiarsi della qualifica di “Città dell’Infiorata”. Dicitura che potrete trovare sulla cartellonistica stradale che guida i turisti di passaggio. I "maestri infioratori" di Fucecchio spesso sono chiamati in altre località per realizzare opere dimostrative.


Altre manifestazioni d'interesse a Fucecchio
► domenica 17 aprile 2011 - Fucecchio in fiore : esposizione auto e trattori d’epoca, mostra mercato florovivaistica
Lunedì 25 aprile 2011 - Fiera del gusto: mostra mercato enogastronomia con mercatino arti ingegno
Domenica 22 maggio 2011 - Palio delle Contrade : grande sfilata in costume la mattina, corsa su cavalli montati a pelo il pomeriggio


Raggiungere Fucecchio


La cittadina è facilmente raggiungibile dall'A1, dall'A11 e dalla SS 1 Aurelia. La SGC passa a pochissimi chilometri e uscendo a San Miniato bastano pochi chilometri per arrivare a Fucecchio


Sostare in camper a Fucecchio


Dalla ProLoco ci segnalano il Piazzale Sandro Pertini quale spazio idoneo per la sosta con i VR, le coordinate GPS per raggiungerlo le trovate nel nostro dbase (vai al dbase - clicca qui); è attrezzato di camper service con due piazzole di svuotamento e fontane di carico per acqua potabile.


Altre "infiorate", vai all'articolo correlato


Immagini dall'infiorata 2011


 


Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 10.811563000000 - Longitudine: 43.729119000000
Data Aggiornamento: 
13-05-2014
Data Pubblicazione: 
12-04-2011