Tu sei qui

Scatti in camper | Tecnologia in viaggio

Suggerimenti per gli acquisti di fotocamere compatte, mirrorless e reflex da regalare o regalarsi, per catturare poi dei bellissimi ricordi di viaggio. Dai modelli più economici a quelli più costosi, da scegliere a seconda del vostro budget

La corsa ai regali di Natale è già terminata da parecchie settimane e ormai dietro l'angolo si vede già la Primavera, ossia il preludio alla bella stagione e ai viaggi del week end e delle vacanze pasquali.
Sarà utile perciò avere a bordo una macchina fotografica, che è ancora uno degli oggetti tecnologici più apprezzati dai veri appassionati di viaggi che amano immortalare le loro mete.
Infatti, anche se i telefoni di nuova generazione sono spesso degli ottimi sostituti, le fotocamere con o senza specchio rimangono ancora la scelta migliore per avere un mezzo affidabile per foto e video di qualità. I modelli sul mercato non mancano e vanno dai 60 ai 6.000 euro. Si comincia dalle compatte, per i primi scatti da principiante, passando poi a mirrorless e reflex.
Ecco i nostri consigli per gli acquisti.

Piccole e leggere
Le point and shoot, letteralmente punta e spara, sono la camera ideale per iniziare ad avvicinarsi alla fotografia perché nella maggior parte dei casi hanno un utilizzo molto intuitivo. Si parte da modelli molto economici, con cifre vicine ai 100 euro, fino ad arrivare a prezzi che oscillano di poco sotto ai mille euro per le fotocamere con funzionalità più elevate. Per restare su prodotti con prezzi a due cifre è possibile optare per Nikon COOLPIX A10 (prezzo camper rivista camper camperlife Nikon COOLPIX A10suggerito 89 euro) che, grazie al monitor LCD da 6,7 cm, semplifica notevolmente l’inquadratura. La comoda impugnatura ne migliora il design mentre lo zoom ottico Nikkor 5x consente di cogliere bellissime espressioni del viso e ottimizzare gli scatti di gruppo. Disponibile nei colori argento, rosso e nero rappresenta una buona scelta per chi desidera un buon compromesso fra prezzo e funzionalità. Un altro modello leggero e sottile da portare sempre con sé è Canon IXUS 175 (prezzo suggerito 110 euro), adatta a qualsiasi contesto e circostanza grazie al grandangolo da 28 mm e allo zoom 8x, con i quali è possibile registrare filmati HD al semplice tocco di un pulsante. Canon ha a catalogo diversi modelli di questa linea che, al salire delle prestazioni, aumentano un po’ anche nel prezzo. Ma l'azienda propone anche modelli compatti su ben altre cifre. Come per esempio Canon PowerShot SX620 HS (prezzo suggerito 269 euro) con zoom ottico 25x, ideale per chi desidera catturare anche i dettagli più distanti con elevata qualità, senza per questo dover rinunciare alla praticità e al peso ridotto di una compatta. Per i più generosi, sono disponibili anche modelli sopra i 500 euro come DSC-RX100 di Sony (prezzo suggerito 600 euro), resistente e leggera, con opzioni di controllo dell’immagine e funzioni accessibili anche ai meno esperti, tra cui la ghiera "Control Ring" che consente di regolare manualmente l’esposizione. Per chiudere segnaliamo Fujifilm X70 (prezzo suggerito 719,99 euro), dedicata a chi desidera avere un’ottima fotocamera ad elevate prestazioni, con in aggiunta la funzione touch screen, senza rinunciare però a un corpo macchina piccolo e leggero.

Le robuste
Anche se una compatta non si nega a nessuno, potrebbe non essere il modello ideale per chi è alla ricerca di camper rivista camper camperlife Fujifilm FinePix XP90macchine un po’ più resistenti, studiate appositamente per le attività ricreative all’aria aperta. Come Fujifilm FinePix XP90 (prezzo suggerito 219,99 euro) che, con un peso di soli 203 grammi, può diventare la compagna d’avventure su snowboard, sci e mountain bike. È impermeabile fino a 15 metri, è in grado di resistere a cadute fino a 1,75 metri, rimane operativa con temperature fino a -10°C ed è resistente all’intrusione di polvere o sabbia. Ultra-robusta e semplice da utilizzare anche Nikon Coolpix W100 (169 euro) che racchiude funzionalità "social" importanti per condividere immediatamente i propri scatti. È subacquea fino a 10 metri e dispone di una modalità di scatto che realizza primi piani sott’acqua senza nemmeno doversi immergere. È resistente agli urti da un’altezza massima di 1,8 metri, al freddo fino a -10°C ed è antipolvere. Riprende filmati in Full HD e permette di scegliere tra un menu per adulti e uno per bambini, che la rende il giusto regalo anche per avviare i piccoli ad amare la fotografia. 

Obiettivi intercambiabili
Le dimensioni, il peso e la praticità di una macchina fotografica certo contano, soprattutto quando si è in viaggio e si è costretti a far entrare tutto in uno zaino. Se però non volete rinunciare alla possibilità di cambiare gli obiettivi pur comprando un modello piccolo e leggero potrete optare per una mirrorless, modelli con mirino elettronico e lenti camper rivista camper camperlife Fujifilm X-A3intercambiabili che nella forma ricordano una compatta, benché di dimensioni maggiori. La quantità delle proposte disponibili sul mercato, le loro prestazioni e l’ampia offerta di ottiche e accessori sta convincendo anche gli utenti più scettici, malgrado il costo sia spesso superiore a quello delle stesse reflex. Partiamo da Canon con EOS M10 (solo corpo macchina 390 euro, kit con ottica EF-M 15-45mm f/3.5-6.3 IS STM 510 euro) dotata del processore d’immagine Canon più avanzato, DIGIC 6, di un sensore APS-C da 18 megapixel e di un autofocus Hybrid CMOS AF II, con un’ottima qualità sia delle immagini che dei video. Il corpo macchina misura 108x67x35 mm e pesa 301 grammi. Sul dorso mostra un display LCD touch screen da 3 pollici, con risoluzione di 1,040 milioni di punti che può essere inclinato fino a 180 gradi e permette scatti da angolazioni difficili o a livello del suolo. Quando lo schermo è inclinato di 180 gradi, la fotocamera avvia automaticamente la modalità Autoritratto, per i selfie. In alternativa, disponendo di un budget leggermente più alto, è possibile optare per Fujifilm X-A3 (prezzo suggerito 669,99 euro), con un design retrò che la rende un oggetto originale e alla moda. La parte superiore, quella frontale e i selettori sono in alluminio mentre la finitura è in pelle sintetica. Anche questa camera, per rendere facile l’esecuzione dei selfie, è fornita di un particolare display LCD con meccanismo “slide-and-tilt” che permette, inclinandolo di 180 gradi, di non essere oscurato dal corpo della fotocamera, garantendo il 100% di visibilità. La fotocamera offre un’autonomia di circa 410 scatti per ogni carica e numerose altre funzionalità.

Per veri appassionati
Ovviamente resta poi l’alternativa delle reflex che, anche se più ingombranti, potrebbero essere il regalo giusto per chiunque abbia voglia di possedere una macchina dalle elevate prestazioni che offre molte opportunità di scatto. Oggi è possibile acquistare un corpo macchina anche a 3-400 euro per un modello base che eleva la qualità del fotografo camper rivista camper camperlife Canon EOS 1300Dprincipiante. Partendo dal catalogo Nikon, un buon compromesso tra prezzo e performance è offerto dalla D3400 (in kit con 18-55mm VR a 629 euro), reflex entry level della famosa serie D3000. È dotata dell’esclusiva tecnologia delle reflex digitali Nikon di fascia alta, ma garantisce al contempo la facilità d’uso caratteristica delle fotocamere per principianti. Tratto distintivo è la presenza del modulo Bluetooth Low Energy che permette di mantenere una connessione sempre attiva con lo smartphone, consentendo il trasferimento delle foto mediante il software SnapBridge. Tale caratteristica la rende la prima reflex entry level con questo supporto che ha fatto il suo esordio su modelli ben più costosi.
Passando a Canon è possibile considerare il modello entry level EOS 1300D (solo corpo macchina 390 euro), ideale per tutti coloro che desiderano avvicinarsi seriamente al mondo della fotografia e vogliono poter condividere con immediatezza sui canali social i propri scatti tramite Wi-Fi e Dynamic NFC. Convince per le sue dimensioni ridotte e per il peso pari a soli 485 grammi (batteria e scheda di memoria incluse). Con questa reflex si chiude questa carrellata di proposte natalizie per fotografi più e meno esperti. Ovviamente, i modelli elencati rappresentano solo una piccola parte di quelli disponibili sul mercato mentre i prezzi indicati sono quelli ufficiali consigliati dai produttori. Ma, soprattutto nel periodo natalizio, gli store online e i negozi praticano spesso sconti e promozioni che rendono ancor più appetibile l’acquisto. Il consiglio è dunque quello di identificare innanzitutto la fotocamera più adatta alle proprie esigenze, spulciare i cataloghi alla ricerca dell’offerta migliore e più conveniente e "scattare" in negozio per essere certi di riuscire a mettere sotto l’albero il modello ideale.

Fotografia: i trucchi del mestiere
Inauguriamo una piccola rubrica di consigli per realizzare delle belle fotografie, con un particolare focus sulle immagini scattate durante le vacanze e le gite in camper.  Cominciamo con suggerimenti di base e, via via, nelle  prossime settimane passeremo ad analizzare le diverse tecniche avvalendoci dell’aiuto di amici fotografi.
Ecco i primi trucchi.

- Allena l’occhio
Per scattare delle belle fotografie è necessario prima di tutto sapere cosa è bello e cosa no. Per allenare il nostro gusto esiste un unico modo: guardare delle immagini stupende, dei bei quadri alle mostre e degli scatti dei grandi fotografi.

- In confidenza con la tua attrezzatura
Non si può pretendere di realizzare buone foto se non si conosce il proprio mezzo fotografico. La lettura del manuale è ovviamente consigliata ma non basta. È necessario mettere in pratica quanto appreso per acquisire dimestichezza e non trovarsi impreparati “sul campo”, magari davanti a un bel sole che tramonta in fretta mentre noi cerchiamo il giusto settaggio con lunghi e noiosi tentativi.

Non dimenticare nulla
Prima di partire per il nostro viaggio o per un’escursione facciamo un check dell’attrezzatura fotografica. Batteria e schede di memoria in primis.

- Evita il banale
Un buon soggetto è la base per una buona fotografia. Non cercare di “prendere tutto”, mettere troppa carne al fuoco è l’errore più comune. In una panoramica o in una foto di ambiente dovresti concentrarti su un numero limitato di particolari, decidendo di assegnargli, tramite l’inquadratura, la stessa importanza o di valorizzarne maggiormente solo alcuni.

- La regola dei terzi
Dividi idealmente l’inquadratura in terzi, sia orizzontalmente che verticalmente, e poni il tuo soggetto in uno dei punti di intersezione delle linee ottenute. Il tuo scatto risulterà più equilibrato e il soggetto verrà valorizzato. Puoi usare questa regola per qualsiasi tipo di fotografia, dai paesaggi al ritratto, dal reportage all’architettura.

- Considera la luce
Fotografia deriva dalle parole greche “scrivere con la luce”. Per questo devi sempre tenerla d’occhio. Per un paesaggio è generalmente meglio la luce delle prime ore del giorno o camper rivista camper camperlifedel tardo pomeriggio, mentre è sconsigliata quella di mezzogiorno. Se passeggi in un bosco invece e vuoi immortalare la luce che filtra tra le foglie degli alberi, le ore centrali sono quelle migliori.

- Non avere fretta
Prima di scattare la foto, gira attorno al soggetto e studialo. Anche solo inginocchiandosi, la prospettiva sul mondo può cambiare ed essere più affascinante.

Polso fermo
Per essere sicuro di ottenere una foto nitida, impugna la macchina fotografica con due mani in modo da tenerla immobile durante il “clic”. Se si tratta di un modello reflex o mirrorless, una mano deve sostenere il corpo macchina e l’altra deve essere poggiata sotto l’obiettivo. Per una compatta o con lo smartphone usa una mano come base d’appoggio e l’altra per scattare.

- Messa a fuoco
Anche le macchine fotografiche con autofocus possono sbagliare mettendo a fuoco una zona dell’immagine diversa da quella che tu desideri. Per ovviare a questo inconveniente, se la tua macchina ti dà la possibilità di scegliere in che punto vuoi mettere a fuoco, opta per questo tipo di impostazione. In caso contrario, per verificare che cosa la macchina abbia automaticamente messo a fuoco, premi a metà corsa il pulsante di scatto. Se l'autofoscus ha sbagliato, solleva il dito, sposta leggermente l’inquadratura e riprova, altrimenti scatta premendo fino in fondo il pulsante.

- Guarda e modifica con calma
Quando torni a casa con una bella serie di nuove foto (se avrai scattato con calma non saranno troppe), investi un po’ di tempo per riguardarle su uno schermo più grande. Cancella senza pietà le foto venute male e cerca di capire come ti sei mosso per scattare quelle venute meglio. È un ottimo modo per valutare da solo i tuoi errori e migliorare in fretta.

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
17-03-2017
Data Pubblicazione: 
16-03-2017