Come si effettua la revisione di Caravan e Rimorchi?

Argomento

Una caravan revisionata è una sicurezza per chi la traina e per chi ci segue: sulle strade si aggiunge un altro importante tassello sul fronte della sicurezza

Dopo anni di inspiegabile immobilismo, dal 21 maggio 2018 con il decreto ministeriale 211 si torna a revisionare rimorchi, carrelli e caravan, per la sicurezza di tutti è stata una decisione che non poteva essere più rimandata, perché è inutile avere un’auto in perfetto ordine di marcia che traina un rottame. La cosa non va vista come l’ennesima pratica di burocrazia o come un balzello, i rimorchi devono essere in perfetta efficienza così da garantire la dovuta sicurezza delle persone che viaggiano nella prossimità degli stessi.

Quindi ai rimorchi si applicano le stesse regole delle autovetture, la prima revisione dopo 4 anni dalla data di immatricolazione, e la successiva ogni 2, mentre per il resto del parco circolante date un’occhiata al box qui sotto con le date del calendario revisioni. L’unica seccatura in tutta questa storia è il dover procedere esclusivamente tramite la motorizzazione: per ora infatti, è l’unico ente autorizzato ad effettuare le revisioni dei rimorchi e questo comporta una notevole perdita di tempo per recarsi presso la sede provinciale, dopo aver prenotato ed effettuato il pagamento di 45 euro con l’arcaico sistema del bollettino postale. Le aziende autorizzate alle revisioni auto, che sono capillari sul territorio, moderne e veloci nella gestione del cliente, sono rimaste fuori dall’affare dei rimorchi. 

Cosa viene controllato? 

Come un pensionato curioso ho avvicinato alcuni caravanisti usciti dalla motorizzazione che hanno affrontato la tanto temuta revisione con mezzi “anzianotti” e con le classiche quattro chiacchiere mi hanno elencato i controlli effettuati; gli adesivi del limite di velocità, indice di carico delle gomme ed usura, luci, ammortizzatori, freni/ freno a mano, controllo telaio, numeri di telaio, targa ripetitrice omologata dalla motorizzazione.

La prova dei freni non avviene sui rulli ma in maniera dinamica, ovvero dopo una breve accelerata occorre frenare in maniera decisa, bloccando le ruote del rimorchio rilasciando due strisciate nere sull’asfalto, mentre per il freno a mano occorre, una volta tirato al massimo, innestare la prima marcia e tentare di partire. 

La preparazione del rimorchio

Per la preparazione alla revisione di un rimorchio, esclusi i controlli basilari come luci, gomme e documenti, occorre recarsi da un professionista per quanto riguarda la parte ostica della revisione, ovvero freni e timone. Ho seguito la preparazione di una vecchia caravan degli anni ottanta, a cui il proprietario è particolarmente affezionato, rimessata presso Caravan Camper 2 che ne ha curato la revisione. Vediamo la procedura attraverso la serie fotografica. 

CALENDARIO REVISIONI

Dal 2018 le revisioni dei rimorchi di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg. (O1 e O2) devono essere effettuate secondo le stesse scadenze previste per autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori: 4 anni dalla prima immatricolazione e, poi, ogni 2 anni.

Per la prima fase di attuazione delle nuove regole, dal 2018 al 2020, è stato stabilito uno specifico calendario dei controlli tecnici di questi mezzi già in circolazione, per limitare i disagi degli utenti dato il gran numero di rimorchi da revisionare.

Quindi devono essere sottoposti a revisione: 

-dal 21/5/2018 al 31/12/2018 i rimorchi immatricolati fino al 31/12/2000, esclusi quelli già revisionati nel 2016 o 2017: in questo periodo il controllo tecnico può essere fatto in qualunque mese, anche diverso da quello di immatricolazione

-nel 2019, nel mese corrispondente a quello della prima immatricolazione, i rimorchi immatricolati dall'1/1/2001 al 31/12/2006 e quelli immatricolati prima del 2001 e non revisionati nel 2017 o 2018

-nel 2020, nel mese corrispondente a quello della prima immatricolazione o della revisione, i rimorchi immatricolati dopo l'1/1/2007 e quelli per i quali sono trascorsi 4 anni dalla prima immatricolazione o 2 anni dalla precedente revisione

Iscriviti alla newsletter Camperlife

Camperlife

Camperlife