Tu sei qui

Com'è difficile la sosta con la caravan! | La posta dei camperisti

Domande, dubbi e problemi relativi alla sosta in caravan, un argomento sempre attuale

Recentemente ho acquistato una caravan che ho camperizzato dotandola anche di una tanica di raccolta per acque grigie. Spesso però non vengo accettato nelle aree di sosta con la scusa dello “zingaraggio”. Possibile che nel 2017 vi sono ancora questi problemi? Come possono essere risolti?
Giuseppe Bosticco

Difficile risolverli nell’immediato, se pensa le non poche difficoltà che hanno ancora i camper quando non sono in sosta nelle apposite strutture. Come ben saprà, la caravan per il Codice della Strada è un rimorchio e, come tale,camper camperlife rivista camper camperisti roulotte disciplinato in modo preciso per la circolazione stradale. È lecito parcheggiarla in un’area privata purché in regola con la tassa di proprietà e posteggiata sulle sole due ruote e sul ruotino. Diversamente scatta la violazione di legge e sono applicabili le relative  sanzioni. Inoltre, nei centri abitati è vietata la sosta dei rimorchi quando siano staccati dal veicolo trainante - e la caravan è a tutti gli effetti un rimorchio - come specificato dal C.d.S. all’art.56, comma 2, lettera “e”. Quindi, nelle soste la caravan deve obbligatoriamente restare agganciata alla motrice. Naturalmente la zona non deve essere coperta dal divieto di sosta per i veicoli in generale e, nello specifico, la caravan non deve poggiare a terra se non con le ruote (senza altri tipi di sostegni), non deve emettere deflussi propri (e in questo lei è perfettamente in regola) salvo che per quelli del propulsore meccanico e la sede stradale non deve essere occupata dalla roulotte in misura eccedente rispetto alle misure del veicolo. Questo vuole dire che come con i camper, non è possibile tenere aperte le finestre a compasso delle pareti laterali e posteriore, come pure l’eventuale scalino esterno. Casomai, restando agganciati alla vettura trainante, è possibile aprire la finestra anteriore che si affaccia sul timone e uno o più oblò. Detto questo, è intuitivo che nelle aree di sosta comunali, che vengono equiparate a un parcheggio pubblico, non possono sostare caravan staccate dalla motrice, mentre  se vuole utilizzare l’auto per gli spostamenti, controlli la presenza di un cartello che estenda l’utilizzo anche alla caravan, altrimenti l’unica soluzione sono i campeggi, come pure le aree di sosta private o le strutture ricettive come certi agriturismi dove è il gestore che decide chi accettare. Al momento l’unico consiglio che le possa dare è quello di informarsi prima di partire con una telefonata o una e-mail.

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0
No votes yet
Data Aggiornamento: 
13-12-2017
Data Pubblicazione: 
13-12-2017
leopardo1970

Bergamo

Posts : 1

Offline
Ultima volta online: 1 anno 11 mesi fa
Inviato il: 28-01-2018 15:36:43

Ci sono delle imprecisioni VOLUTE nella risposta: Lei ha detto che se uno sta negli spazi agganciato può parcheggiare ovunque, ma allo stesso tempo dice che le aree di sosta possono essere proibite alle roulotte se emettono fluidi ecc. In pratica mi sembra che si stia arrampicando sugli specchi per non dire che il divieto è illegale. Infatti non è vero che se uno ha lo scarico delle grige libero non può sostare, ovviamente incorre in sanzioni ed allontanamento se effettivamente scarica liquidi e/o solidi. In aggiunta se un area di sosta è per veicoli ricreazionali, la legge non distingue la categoria di rimorchio o motorizzato. Vero è che possono imporre di non separare l'autotreno e non posare alcun piedino come nei parcheggi. Saluti

 

Accedi o registrati per inserire commenti.