Tu sei qui

Cilento in camper in ottobre: Palinuro e Marina di Camerota

Eccoci alla seconda tappa di questo nostro excursus nel Cilento in bassa stagione.

Come già detto parlando di Ascea e Velia il Cilento è un territorio che conquista il viaggiatore, grazie all’incantevole paesaggio che conserva una natura selvaggia e aspra, che abbraccia le valli e le montagne, le cui pareti rocciose, di singolare bellezza, si stagliano nel cielo con sfumature ocra e rosse.

Palinuro, la perla del Cilento

La celebre stazione balneare della costa cilentana, si raggiunge percorrendo la Strada Statale 562D. Il nome della cittadina richiama alla mente quello del valoroso nocchiero di Enea, di cui Virgilio narra nell’Eneide.camper campania salerno cilento colori
Nel V libro del poema, Palinuro è esortato dal dio Sonno a concedere riposo alle stanche membra mentre egli lo sostituirà. L’uomo però non cede alla tentazione del dio che gli scuote sulle tempie un ramoscello umido di acqua stigia e l’infelice, dopo inutili tentativi di resistenza, vinto dal sonno cade a precipizio nel mare. La storia dello sfortunato nocchiero fa da preludio alla visita della bella cittadina, che incanta il camper campania salerno cilento costa palinurovisitatore grazie al suo paesaggio, misterioso, aspro e selvaggio.
In questo luogo la natura dà il meglio di sé, creando scenari mozzafiato, in cui si alternano piccole calette, sorgenti, tunnel, baie e misteriose grotte, un tempo utilizzate come abitazioni e oggi raggiungibili solo con le barche. Le spiagge principali, famose per la sabbia fine e il mare cristallino, sono la baia della Molpa, il Buon Dormire, la Marinella, le Saline, la Ficocella e la caletta situata vicino al Porto.
Oltre alla costa, si rimane colpiti dalle valli verdeggianti, dagli intensi profumi della macchia mediterranea e dall’amenità delle colline che si estendono alle spalle del centro storico e appaiono punteggiate da ulivi e vigneti.
Palinuro accontenta non solo gli amanti della natura ma anche quelli dell’archeologia, che possono visitare l’Antiquarium situato su un promontorio a picco sul mare. Nel museo, costruito negli anni ’60, si conservano numerosi reperti funerari rinvenuti nella vicina necropoli, suppellettili e ceramiche di produzione locale, utilizzate sia per contenere derrate alimentari, sia come cinerari dei defunti sottoposti a cremazione. Nella sala sono inoltre esposti i ritrovamenti dei relitti affondati nel mare di Palinuro, risalenti all’età ellenistica.
camper campania salerno cilento antiquariumcamper campania salerno cilento antiquarium
 
Museo ad ingresso gratuito, che si può visitare, nel periodo invernale, dalle 9:00 alle 13:00, mentre nel periodo estivo l’orario di visita è dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00.
Per maggiori informazioni sulla visita rivolgersi alla Proloco: 0974/938144
 
Ma Palinuro non è solo mare, arte ed archeologia, ma anche terra di cibi e vini genuini, preparati secondo antiche tradizioni che si tramandano di padre in figlio.
Un buon ristorante dove poter gustare la cucina tipica locale è “Da Isidoro” in via Indipendenza. Qui è da assaggiare il piatto della casa, la “Vicciatella della Nonna”, a base di verdure miste di stagione, lattuga, pomodorini, carote, melenzane, peperoni e fagiolini, servite con una fresella a base di grano. Quattro le specialità che si possono richiedere, che variano a seconda del condimento: “vicciatella tradizionale” con uovo al tegamino, “campagnola” con scamorzetta alla piastra, “cilentana” con alici marinate o insalata di polpo. E per i più golosi non può mancare una sosta alla pasticceria “Mascolo” sul corso C. Pisacane, che sforna ottimi dolci ad ogni ora del giorno.
Dopo la sosta ristoratrice il viaggio in camper prosegue in direzione di Marina di Camerota, dove si arriva dopo aver percorso le dolci curve della Strada Statale 562.

In camper Marina di Camerota

camper campania salerno cilento marina di camerota cala lunaLa Strada Provinciale 66 permette di arrivare a Camerota, dove si può parcheggiare il camper in Piazza Castello o nei pressi del Comune. Un dedalo di vicoletti, sormontati da archi, attraversa il centro storico, su cui si affacciano palazzi signorili dai caratteristici portali, come Palazzo Serra, in cui si notano influssi rinascimentali.
Le viuzze si aprono sulle piazze dove si trovano splendide chiese, come quella di San Daniele, costruita dai Greci camper campania salerno cilento marina di camerota baiae poi trasformata in un tempio cristiano, la chiesa di San Nicola e di Santa Maria delle Grazie.
Merita una visita anche il Museo Civico dell'Artigianato e Attrezzi Contadini, sito in via Armando Diaz e aperto dal 1° luglio al 15 settembre dalle 17 alle 21 (ingresso libero). Per visite in altri periodi dell’anno si consiglia di telefonare allo 0974/935289.
Dopo la visita del borgo, si scende a Marina di Camerota, nota località turistica balneare immersa fra le colline cilentane. Qui ci si può concedere una passeggiata sul lungomare Trieste ed entrare in uno dei tanti ristoranti che offrono menù a base di pesce fresco. Con la degustazione di succulenti piatti che sanno di mare termina l’itinerario in camper nel Cilento, una terra ancora tutta da scoprire.

Come arrivare

  • Da Nord: Percorrere l’autostrada del Sole, A1, fino a Caserta. Dopo Caserta Nord prendere l’A30 per Salerno e poi l’A3 direzione Reggio Calabria. Uscire a Battipaglia e prendere la SS18 per Paestum, Vallo della Lucania. Uscita Vallo Scalo e proseguire per Ascea Marina e poi per Palinuro.
  • Da Sud: Percorrere l’autostrada A30 fino all’uscita Buonabitacolo, verso Sapri. Proseguire per Vallo della Lucania, poi uscire a Vallo Scalo e proseguire per Palinuro

Dove sostare in camper

  • Palinuro
    Camping Internazionale Saline, via Saline 13. Dotato di area riservata ai camper. Chiusura metà ottobre. Tel.: 0974/931220.
    ♦ Camping Marbella Club dotato di area riservata ai camper, sito in Loc. Arco Naturale, stagionale (chiuso da metà settembre). Tel.: 0974/931003
    Aree di sosta
    Parcheggio su sterrato adiacente la spiaggia della ficoncella senza servizi, utile per la notte, a pagamento.
    ♦ Parcheggio diurno a pagamento “Belvedere”, in via Belvedere, poco lontano dalle spiagge e dal centro di Palinuro.
  • Marina di Camerota
    Parcheggio al porto, vicino al campo sportivo:
    Parcheggio Europa, su sterrato, stagionale
    ♦ Camping Pineta Club, in Loc. Mingardo con area camper. Apertura stagionale Tel: 0974/931771
    ♦ Villaggio Camping Esca, via Lungomare Trieste 115 con area camper, stagionale, Tel.: 0974/932352
*** Per periodi al limitare della stagione estiva, consigliamo sempre di sincerarsi dell’apertura delle strutture prima di mettersi in viaggio

Info utili

  • Proloco Palinuro P.zza Virgilio, tel.: 0974/938144
  • Proloco Marina di Camerota Via Porto, tel.: 0974 932900
Se si visita Palinuro nel periodo estivo è possibile effettuare anche escursioni in barca. Gite alle grotte sono organizzate dalla compagnia “Ugo e Lucio”, in diversi orari della giornata. Per informazioni e prenotazioni: 0974/931267; 0974/931832; 340/7193072.
A Palinuro è possibile noleggiare biciclette, scooter e moto presso l’officina Iannoco, che si trova sul C.so C. Pisacane 86. Per info: 0974/931671; 360/332576.
 
Quando si visita il Cilento è da tener presente che nella maggior parte dei comuni si effettua la raccolta differenziata, pertanto lungo le strade non troverete cassonetti dei rifiuti. Per maggiori informazioni rivolgersi ai vigili urbani o chiedere ai residenti.
 
 
Le foto di Palinuro e Marina di Camerota (baia) sono di Alessandro Rizzo (www.alessandrorizzo.org).
Le foto dell’Antiquarium e di Marina di Camerota (cala luna) sono state gentilmente concesse dall’Ept di Salerno.
 
Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
08-07-2018
Data Pubblicazione: 
14-09-2012