Tu sei qui

Challenger 288 Graphite, una Versione Speciale. VIDEO

Il marchio francese Challenger è da anni uno dei principali attori del mercato che ha saputo interpretare al meglio le richieste del grande pubblico. In catalogo ha una vasta e ben diversificata gamma di prodotti, richiestissimi da tante stagioni per l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo. Nati all’inizio negli anni ottanta, i camper Challenger sono prodotti solidi, ben costruiti e rifiniti, offerti ad un prezzo di listino centrato. Un mix tra qualità, sicurezza a comfort che ne ha decretato il successo commerciale: il marchio è leader in Francia e tra i più venduti in tutta Europa. Molto ampia la gamma dei semintegrali, core business dell’azienda, molto apprezzati nelle due versioni Genesis e Mageo in cui si propone e sulla doppia motorizzazione che può essere scelta con base meccanica Fiat Ducato o Ford Transit.

Anche la gamma 2019 non si sottrae alla piacevole consuetudine di offrire accattivanti versioni speciali, come questa “Graphite” che vedete in queste pagine. Sono cinque i modelli tra i semintegrali che propongono questa versione particolarmente rifinita ed accessoriata, offerta ad un prezzo competitivo.

In queste pagine mettiamo sotto la lente di ingrandimento il modello 288, un semintegrale con letto posteriore centrale, dedicato alla coppia che vuole un veicolo confortevole, rifinito e accessoriato, restando però in un prezzo di listino ancora contenuto e nella soglia dei sette metri, sempre più richiesta negli ultimi anni dal mercato. 

Di questo modello (e anche di altri della gamma) è possibile richiedere la versione con letto basculante, il camper nasce senza come standard, opzione che si vede frequentemente sui listini delle case per una scelta precisa di marketing: quando il target di utilizzo prevalente è quello di coppia, il letto basculante centrale significa una maggiore spesa (la differenza di listino è di 800 euro) e maggiore peso. Sarà quindi l’acquirente a scegliere, sulla base delle scelte personali dell’uso. Da segnalare come importante, seppur sia una caratteristica comune anche ad altri modelli Challenger, la comoda stufa alimentata a gasolio, utilizzabile anche in marcia, una vera manna per toglierci dal pensiero delle bombole nelle vacanza invernali. 

Challenger propone tutta la linea di semintegrali con doppia scelta di base telaistica, Ford o Fiat: in questo caso, per i modelli speciali della serie Graphite, la casa ha optato per la meccanica Ford nella versione più potente, da ben 170 cavalli, accoppiata in questa versione ad un performante cambio automatico sequenziale a controllo elettronico auto-adattivo di ultimissima generazione e ad una serie completissima di accessori già compresi nel prezzo. Un bel valore aggiunto, graditissimo certamente ai clienti italiani che sono molto sensibili a questi aspetti relativi alla parte meccanica, molto più che nel resto d’Europa.

Esterni

Una linea classica ma slanciata, immediatamente identificabile come Challenger già da lontano, specie per le decorazioni grafiche in rosso sulle fiancate, una sorta di “firma” del marchio francese. La meccanica Ford allunga un po’ il fronte del camper, con la sua cabina che ricorda molto quelle di tipo automobilistico, ma la lunghezza totale del veicolo si ferma comunque a 6,99 mt, sotto la soglia pratica e psicologica dei sette metri. Questa versione speciale Graphite propone le fiancate della cellula verniciate con una tinta grigia che stacca molto la cabina di guida in bianco dal resto. Il cupolino resta molto basso e filante, mentre la parete posteriore, in grigio anch’essa, si presenta piuttosto classica, con i due gruppi ottici a tre luci circolari inseriti in un carter separato che fa anche da paraurti posteriore. Di serie i pratici attacchi del portabiciclette, mentre in alto è presente un altro carterino con terza luce di stop e alloggiamento della retrocamera.

Scocca

La struttura di costruzione della scocca, denominata IRP, è utilizzata su tutta la gamma Challenger, a prescindere da quale sia il modello o la versione, con elevato livello di qualità, isolamento ottimale e resistenza e protezione al top. Il rivestimento esterno è in poliestere, resistente ai piccoli graffi, agli idrocarburi e ai dannosi raggi UV, oltre ovviamente alle intemperie in generale. Gli spessori di tetto e pavimento, rispettivamente di 54,5 e 63,5 mm, sono tra i più elevati sul mercato, mentre il telaio è affidato al legno massello in combinazione con materiale composito, unendo le migliori caratteristiche di entrambi, flessibilità e longevità. La coibentazione è affidata al pregiato Styrofoam, sotto al pavimento un foglio di poliestere rinforzato protegge la parte più esposta al rischio di aggressione sulle strade, inoltre uno scolo permette il deflusso facilitato dell’acqua. 

Meccanica

Il modello 288 standard di Challenger di serie prevede due possibili basi, sia su meccanica Fiat Ducato 2.3 che su Ford Transit 2.0, da 130 o 125 cavalli. Per questa ricercata versione Graphite della gamma 2019, la casa francese propone la performante meccanica Ford da ben 170 cavalli, dotata praticamente di tutti gli accessori: dal doppio airbag al clima manuale, dall’autoradio con comandi al volante alla telecamera di retromarcia, dal cruise control ai retrovisori elettrici con sbrinamento. E poi fendinebbia, inserti cromati sul cruscotto, sedili regolabili i altezza, braccioli di serie, ruote da 16 pollici ecc. Ciliegina sulla torta, il comodissimo cambio automatico a convertitore, a sei rapporti, dotato di gestione elettronica e funzione auto-adattiva allo stile di guida, che offre eccellenti performance e paragonabile a quello di un’auto top di gamma. In sintesi, una meccanica d’eccellenza e che vanta una potenza tra le più elevate attualmente sul mercato.

Interni

Curati e ben rifiniti come ci si può aspettare da una versione così esclusiva, prevedono un living relativamente ampio, che sfrutta la semidinette avanzata per lasciare più spazio al disimpegno tra cucina e stanza posteriore, che può essere separata dalla zona giorno. Questa versione speciale Graphite prevede arredi esclusivi bi-tono molto curati e l’oblò panoramico anteriore (qui chiuso per esigenze fotografiche) che regala tanta luce a tutta l’area. Il modello fotografato disponeva del letto basculante opzionale che parzializza la luce proveniente dagli oblò sul soffitto. Sofisticata l’illuminazione a led, anche con effetti d’ambiente sugli arredi e con i pratici segnapassi azzurri notturni.

Cucina

Classica e funzionale, si sviluppa con una forma con una diagonale appena pronunciata in posizione tradizionale, tra la dinette e la doccia. Prevede un buon piano, abbastanza spazioso, con fornello a tre fuochi angolare con protezione antifiamma verso la parete e il lavello a vasca tonda in acciaio, un cassetto con portaposate con fondocorsa soft e due ampi armadietti. La parte alta, nel caso di questo modello dotato di letto basculante, prevede un solo pensile di dimensioni medio/piccole. Davvero molto grande il frigorifero, ben 167 lt, sulla parete opposta a fianco della porta cellula, dotato anche della comoda funzione AES di ricerca dell’energia.

Toilette

Divisa in due parti, si presenta molto rifinita e curata; la parte water dispone di arredi in legno, con un comodo e ampio lavabo a vasca di forma rettangolare, due armadietti (un pensile con specchi scorrevoli e uno sotto lavello) e due portabicchieri cromati sulla parete; la porta a scorrimento ne amplia lo spazio disponibile senza intralciare il passaggio quando aperta. La doccia dispone della sua cabina separata di fronte, comoda e ottimamente rifinita, con le porte semicircolari in plexiglas nero e una elegante pedana in legno sul piatto che prevede la doppia piletta di scarico, comodissima per garantire lo scarico in qualsiasi condizione se il camper non fosse perfettamente livellato. Entrambe le parti sono dotate di oblò a soffitto, mentre una porta scorrevole separa la zona bagno dal living.

Posti letto

Il modello 288 di Challenger nasce, in tutte le configurazioni compresa questa speciale Graphite, con due posti letto di base del grande matrimoniale ad isola posteriore per la coppia, che possono diventare quattro scegliendo di opzionare il letto basculante centrale.

La rete del letto posteriore è sollevabile per accedere allo spazio sottostante e anche direttamente al gavone; dispone anche del sistema Easy Bed per la variazione dell’altezza, con una escursione di ben 30 cm sull’asse verticale, rendendo modulare lo spazio del garage a seconda delle esigenze. I due armadi ai lati sono conformati con una curvatura verso la base che amplia la larghezza del letto, che misura ben 160 cm di larghezza (un record) senza togliere troppo ai vani utili dei guardaroba. L’accesso è facilitato da comodi gradini laterali che sono decisamente utili quando si solleva il letto alla massima altezza possibile per ampliare la cubatura del gavone.

La stanza posteriore può essere separata dal living tramite una porta scorrevole che lascia bagno e doccia all’interno della zona notte, creando di fatto una vera e propria suite matrimoniale.

Gavoni

Il gavone passante posteriore è abbastanza grande, anche se non si può definire un vero e proprio garage nonostante la cubatura sufficiente per accogliere un paio di biciclette o un piccolo motorino. Prevede un portellone più grande sul lato destro (114 x 76 cm), mentre sul lato sinistro è presente uno sportello più piccolo di servizio da 54 x 32 cm. Illuminato e riscaldato, dispone del sistema Easy Bed che può far variare la cubatura in funzione della posizione del letto posteriore che, come accennato, è dotato di sistema saliscendi con 30 cm di escursione. Inoltre, un grande spazio residuo si incunea sotto al matrimoniale che, essendo sollevabile, consente l’accesso anche dalla cellula, caratteristica molto comoda in caso di maltempo ad esempio. Un gavoncino di servizio sulla fiancata sinistra, noto come Technibox e presente da un paio di stagioni sulla gamma Challenger, permette di accedere a quasi tutti i dispositivi elettrici ed idraulici per una più facile manutenzione.

SCHEDA TECNICA 

GIORNO, LIVING 
• 5 posti a tavola  
• 5 posti viaggio fronte marcia TOILETTE 
• centrale, wc girevole, lavabo angolare, doccia con cabina separata; porta scorrevole sul living, oblò da ambo le parti 
 

CUCINA 
• Fornello: 3 fuochi 
• Frigorifero: lt. 167 

NOTTE 
LETTO POSTERIORE 
• 190 x 160 cm 
LETTO BASCULANTE  (OPTIONAL) 
• 190 x 140 cm 

MECCANICA: Ford Transit Euro 6 passo 3.954 mm • CILINDRATA: cc 2.000 170 cv • TRA- ZIONE: anteriore • SCOCCA: struttura IRP con pareti in poliestere, tetto e sottopavimento in poliestere rinforzato, coibentazione in XPS, te- laio in materiale composito e legno massello, tutte le parti esterne sono in materiale imputre- scibile • SPESSORI: • Pareti: n.d. • Tetto: 54,5 mm • Pavimento: 63,5 mm • GAVONI: po- steriore passante con sistema easybed (regola- zione altezza di 30 cm) – porte 114 x 76 destra, 54 x 32 sinistra - portabombole – Technibox per i servizi • IMPIANTISTICA: Riscaldamento: Stufa: riscaldamento a gasolio 4 kW - • Elet- tricitàcentralina elettronica con check batteria, serbatoi acque - illuminazione a led 100% - luce veranda a led – prese: 230/12 v – Techni- box – fissaggi portabici • Acque: Serbatoio ac- qua potabile: 120 lt • Serbatoio acque grigie: 100 lt • Serbatoio wc: 17 lt. 

Impiantistica

I camper della Challenger sono piuttosto ben rifiniti, in particolare nelle più accessoriate versioni Mageo. Le versioni speciali come questa Graphite ovviamente esaltano queste doti che prevedono una finitura ancora più curata e completa. Molto interessante, comunque si tratta di una funzione prevista anche per le versioni standard, il comodo riscaldamento a gasolio da 4 kW che consente l’uso anche in marcia e di svincolarsi dal problema delle bombole che finiscono sempre nel momento meno opportuno. L’illuminazione a led è molto curata, anche con i comodi segnapassi blu notturni, e non mancano la presa usb, la lampada veranda a led, il frigo con funzione AES, le finestre Seitz e il pratico gavone Technibox di servizio.

In aggiunta, questa versione speciale prevede anche la decorazione esterna esclusiva in grigio delle pareti laterali della cellula, la zanzariera sulla porta (di tipo Lusso), la telecamera di retromarcia, rivestimento della cucina retroilluminato, l’oblò panoramico e tantissimi accessori della raffinata meccanica Ford da ben 170 cavalli, tra cui il cambio automatico a convertitore di ultima generazione di serie. 

Punteggio: 
5

Average: 5 (1 vote)

Data Aggiornamento: 
13-03-2019
Data Pubblicazione: 
12-03-2019