Tu sei qui

A Castiglione del Lago in camper per la Festa dei Tulipani

Dal 14 al 18 aprile a Castiglione del Lago, sulle sponde del Trasimeno, si festeggia l’arrivo della primavera con la 44° edizione della Festa del Tulipano.

La singolare manifestazione nasce dalla presenza di una piccola colonia olandese che, negli anni successivi al dopoguerra, si era insediata in questa località e aveva intrapreso una piccola coltivazione di tulipani.

In occasione dell’arrivo della bella stagione, le famiglie olandesi erano solite decorare finestre e balconi con i primi fiori, non ancora adatti alla vendita per le dimensioni ridotte del gambo, dando vita così ad una tradizione che è diventata negli anni un’usanza locale.

Per questo appuntamento le vetrine, i balconi e le finestre della cittadina sono addobbati con tulipani variopinti, gli abitanti gareggiano anche per il premio del miglior balcone e vetrina fioriti

Il momento più colorato della manifestazione è la sfilata dei carri allegorici, rigorosamente allestiti con dei tulipani, che lasciano i turisti a bocca aperta per lo sfoggio di colori e l'originalità dei temi.



Il programma prevede anche una sfida tra le contrade di Castiglione, un singolare palio in cui quattro barellieri sollevano un contradaiolo in un trasportino, un contenitore con quattro stanghe, correndo pericolosamente lungo un precorso prestabilito per le vie del paese.
Da non perdere è il corteo storico in costume, che apre la festa il mercoledì e si ripete la domenica (giorno in cui la kermesse raggiunge l’apice).

Si tratta della rievocazione del duello di Ascanio della Corgna con Gianneto Taddei: il primo, condottiero impavido che si distinse in numerose battaglie, tra cui quella di Lepanto, era talmente conosciuto all’epoca per la sua bravura come spadaccino che le fonti storiche raccontano che ben tremila persone si misero in viaggio per assistere alla sfida.


Tra un evento e l’altro i turisti si possono ristorare con la cucina locale nelle taverne allestite nel borgo a festa e godersi l’atmosfera festosa offerta dalla rievocazione di giochi e ambienti rinascimentali.

Per info visitate il sito web della manifestazione .

Qualche notizia utile su Castiglione del Lago 



Sorge su un promontorio sulle sponde orientali del Trasimeno. Appartenne alla nobile famiglia Della Corgna fino al 1647, quando passò sotto i domini dello stato Pontificio. Oltre alle mura medievali ben conservate e al palazzo ducale, il borgo è noto per il possente castello, cinto da una imponente struttura muraria, dotata di torri e di un mastio, in ottimo stato di conservazione e visitabili, che rappresentano un vivido esempio di arte militare. 

Vale la pena di spostarsi per visitare l’isola Polvese.
Si tratta dell’isola più estesa del lago Trasimeno, è raggiungibile con i traghetti di linea del servizio APM- Navigazione del Trasimeno, imbarcando dal molo di San Feliciano - Magione. L’area, inserita nel


Parco del Trasimeno, è di interesse storico e naturalistico.

Fu abitata già dall’epoca etrusca e poi romana, tuttavia le testimonianze storiche più rilevanti sono di epoca medievale: si tratta del
Convento degli Olivetani, le chiese di san Giuliano e san Secondo ed una suggestiva rocca, non visitabile, costruita nel Quindicesimo secolo a difesa degli isolani. Recentemente è stato realizzato un interessante giardino di piante acquatiche. Per info visitate il web site dell'isola. 

La zona offre la possibilità di effettuare numerose escursioni: oltre alle coste del Trasimeno,con i suoi caratteristici paesaggi, Castiglione del Lago è a pochi chilometri dal capoluogo Perugia.

Per raggiungere Castiglione del Lago: uscita A1 di Chiusi/Chianciano, seguire poi le indicazioni stradali sul posto per circa 25 km.

Dove sostare in camper


Ci sono diversi punti utili per la sosta:

 

 






Punteggio: 
1

Average: 1 (2 votes)

Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
01-04-2010