Tu sei qui

In camper in toscana per Pasqua: Montespertoli e il territorio del Chianti

Una meta in Toscana per le vacanze pasquali: Montespertoli, in provincia di Firenze
 

Montespertoli si trova a circa 30 chilometri da Firenze, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene e si snoda tra la val di Pesa e la val d'Elsa.


I primi insediamenti nella zona ove oggi sorge il paese sono di epoca etrusca, epoca nella quale la località era già un'importante centro commerciale. Il borgo nacque e crebbe però in epoca medievale, quando gli Acciacioli, signori della zona, vi edificarono un castello, attorno al quale iniziò a raccogliersi la comunità di Montespertoli.

Il borgo si sviluppò come mercatale grazie al fatto che sorgeva in prossimità di importanti assi viari. Uno tra tutti la "via Francigena", cui era collegato attraverso la "via Volterrana".

Crebbe ulteriormente per importanza grazie ai Medici di Firenze e ai Lorena in epoca successiva. Questi ultimi in particolare, grazie ad opere di bonifica del territorio, ne accrebbero ulteriormente l'importanza economica.

Ai giorni nostri il paese, che conta circa 12 mila abitanti, si è sviluppato economicamente e sul territorio comunale vengono prodotte uve da vino e olive ma sono presenti anche numerose industrie chimiche, di materiali da costruzione, d'abbigliamento e di lavorazione della pelle


Territori & Percorsi


Montespertoli sorge sulla collina a 257 m. s.l.m, immersa nel contorno tipico del paesaggio del Chianti Fiorentino. E' facilmente raggiungibile dalle più importanti vie di comunicazione della Toscana.

E' sita a circa 30 km da Firenze ed in posizione equidistante da altri luighi di notevole interesse turistico e paesaggistico come Siena, Pisa, Volterra e San Gimignano.


Il territorio del comune è già per sua natura un percorso scenografico composto di morbide colline e maestosi crinali, dove si alternano vigneti, oliveti e boschi, e ove sono custoditi piccoli e suggestivi borghi ma anche antichi castelli.


Si tratta di un patrimonio quasi incontaminato, da visitare e conoscere. Val la pena studiare prima della partenza gli itinerari che mostrano al visitatore i tesori di questa terra, che offrendo numerose combinazioni di soggiorno è aperto ad ogni forma di turismo: dai percorsi enogastronomici della Strada del Vino alle escursioni a cavallo sio alle ricche attività culturali.


Da vedere a Montespertoli:


  • Il castello di Montespertoli

  • Il castello di Lucignano

  • Il castello di Poppiano

  • Il castello di Montegufoni

  • Lucardo

 


Curiosità


In località Baccaiano, nella valle del torrente Virginio, si trova la Sorgente dell' Acqua Bolle. In realtà si tratta di una mofeta gassosa che fuoriesce all'interno di un piccolo fossato, ma l'impressione è quella di acqua in ebollizione. La temperatura dell'acqua è quella ambientale, cioè fredda in inverno e appena tiepida d'estate. Il fenomeno si estende anche nelle immediate vicinanze; dopo una pioggia è infatti possibile sentire il terreno gorgogliare, tante sono le piccole emissioni gassose


Il castello di Montespertoli

Oggi chiamato Villa Sonnino, apparteneva ad una famiglia ghibellina, un ramo dei conti Alberti che dominava sul contado locale. Oggi è una residenza privata, sede di una rinomata azienda agricola. La famiglia Sonnino acquistò il castello e la tenuta di Montespertoli, un complesso di oltre 870 ettari di terreno, nel 1830. In quei vasti possedimenti già allora venivano coltivati l'olivo e la vite e vi era una notevole produzione di grano e foraggio, associata all'allevamento di bestiame, attività che i Sonnino vollero incentivare. Fu solo nel 1987, però, che la famiglia assunse il controllo diretto dell'aziena, delegato fino ad allora a persone di fiducia. Nei terreni del castello, oggi, vengono prodotti molti vini pregiati, tra i quali il Sanleone e il Cantinino.



Il castello di Lucignano

Al castello di Lucignano conduce una via di origine romana che, partendo da Montespertoli, corre sul crinale ai cui piedi scorrono la Pesa e il Virginio. L'origine del nome di questa località - forse dalla gens Licinia - la toponomastica delle varie parrocchie e infine il rinvenimento di esti etruschi e romaninella zona di San Quirico confermano l'antichità di questo luogo, ricordato in doumenti cartacei fin dal secolo XI.
 


 



Il castello di Poppiano

Il castello di Poppiano a Montespertoli deriva il suo nome dalla gens Papia o Poppeia. Feudo prima degli Alberti, appartenne fin dal secolo XIII ai Giucciardini che si ritenevano originari dela Popiana Castella. Il castello per la sua posizione dominante sulle vali della Pesa e dell'Elsa, fu teatro di importanti avvenimenti storici. Tutt'oggi è proprietà Guicciardini e le terre che lo circondano producono ottimi vini.
 


Il castello di Montegufoni


La struttura che è arrivata sino ai giorni nostri è stata eretta sulle ceneri dell'antico castello degli Ormanni, distrutto da Firenze nel 1135, nel corso delle lunghe lotte tra la città e le famiglie nobili del contado fiorentino.

Fu proprietà della famiglia degli Acciaioli, ricchi mercanti fiorentini che a Montegufoni stabilirono la propria area di influenza. Fu proprio nel castello che venne alla luce, nel 1310, quel Niccolò Acciaioli che diventò Gran Siniscalco di Napoli.

L'aspetto odierno della costruzione è dovuto ai numerosi interventi di ristrutturazione avvenuti nei secoli, compreso l'ampliamento della struttura avvenuto intorno al 1700.


Il giardino con i giochi d'acqua e le grotte addobbate di stalattiti furono aggiunti ancora successivamente. Il castello, come molti altri luoghi in Toscana, è stato trasformato suddiviso in appartamenti e oggi viene utilizzato soprattutto per cerimonie e convegni. 


Lucardo
Lucardo è probabilmente il più antico insediamento del comune di Montespertoli ed è anche il luogo più ricco di storia di tutta la zona. Il suo insediamento sembra avere origine etrusca come testimonierebbe il nome e come si evince dall'architettura giunta sino ai giorni nostri.

L'abitato attuale è diviso in due parti: il castello o Lucardo alto e il borgo o Lucardo basso. Lucardo presenta ancora l'unica porta di accesso al borgo: si tratta di una porta ad arco a tutto sesto, sopra il cui architrave è murato lo stemma della famiglia Lucardesi. La cinta muraria è costituita dalla facciata esterna delle case del borgo e nei pressi della porta di accesso è visibile una torre rompitratta. La struttura del borgo è costituita da una piazza su cui si affacciano tutte le abitazioni del borgo, tra le quali è possibile individuare un edificio un tempo facente funzione di mastio o cassero. Fuori dalla mura , affacciata su una piazza non pavimentata è collocata la chiesa dei Santi Martino e Giusto.
 


Curiosità enogastronomiche


Grazie al clima, all'esposizione e alla composizione chimica del terreno, la zona di Montespertoli è particolarmente vocata alla coltivazione della vite. Ben 2200 ha sono i terreni coltivati a vigneto, su 1400 dei quali vengono allevati vitigni Docg. Nell'ambito del territorio Comunale opera il Consorzio del Chianti ed è stata attivata la Strada del Vino di Montespertoli.


L'ultima domenica di Marzo vi si tiene ogni anno la Sagra del Bombolone e delle Frittella. Per il 2010 è prevista per domenica 28 Marzo 2010 e questa la 18^ edizione.

Frittelle e bomboloni: sono due dolci tipici della tradizione gastronomica di Montespertoli preparati in particolare per la festa di San Giuseppe.

Nel corso della sagra in paese si potranno inoltre gustare i sapori della cucina tradizionale toscana, dal gusto forte e variato, che offre un'ampia scelta di prodotti: dalle zuppe di cereali e legumi alla costata e alla fiorentina, ai dolci a base di miele, frutta candita ed altre specialità...



Come arrivare a Montespertoli.


Provenendo dall'A1 o dall'A12 mediante la Strada di grande comunicazione (SGC) FI-PI-LI, uscita Ginestra Fiorentina, poi proseguire seguendo le indicazioni stradali per circa 8 km.  


Dove sostare a Montespertoli


Nel paese ci sono pochi e limitati spazi. Potrete certo trovarvi posto per sostare per brevissimi periodi (utili ad una visita) ma per la notte o per il CS vi consigliamo di spostarvi. Nei dintorni di Montespertoli sono numerose le Aree Attrezzate, molte delle quali private e quindi a pagamento. Camperlife.it vi segniala l'area attrezzata realizzata dal Comune di Montespertoli - inaugurata lo scorso anno - e sita in località Baccaiano (maggiori info). Altre utili indicazioni potrete trovarle nel dbase di camperlife.it (vai al dbase)


Maggiori info: Comune di Montespertoli Ufficio Cultura tel. 0571 600228 


 


Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
24-03-2010