Tu sei qui

In camper a Torrita di Siena, per il Palio dei Somari


 



Anche quest’anno a Torrita (SI) si organizza il 52° Palio dei Somari, che vede la cittadina senese impegnata in una settimana di festeggiamenti, durante i quali le contrade si animeranno di figuranti e si sfideranno in una competizione singolare: una corsa a cavallo di un asino, che ha come premio il palio, un drappo riccamente dipinto.


Questa festa popolare nasce nel 1966, grazie alla volontà di alcuni concittadini di commemorare S. Giuseppe, patrono dei falegnami (infatti si tiene la domenica successiva al 19 marzo) anche perché la lavorazione del legno è una delle principali attività artigiane locali.


Le contrade ed i loro abitanti sono i protagonisti della festa: nel primo we (13-14 marzo) in ogni rione è possibile assistere a mercatini di artisti, al suggestivo corteo dei ceri, a duelli di arcieri ed esibizioni di sbandieratori. Nelle piazze e nelle vie si potranno incontrare acrobati, giullari e giocolieri, che con i loro spettacoli rievocheranno la tradizione medievale degli artisti itineranti.


Nelle otto contrade, che prendono il nome dalle quattro porte del Castello Medioevale di Torrita di Siena, Porta a Pago, Porta a Sole, Porta a Gavina e Porta Nova e dai quattro rioni del paese, Stazione, Refenero, Fonti a Giano e Cavone, sono poi aperte le taverne, dove i viaggiatori possono trovare conforto degustando le specialità toscane.


La manifestazione raggiunge, però, il suo apice nel W.E. del palio:

il Venerdì, nelle rispettive contrade si svolgeranno le cene propiziatorie, mentre il sabato sarà organizzato un Banchetto Medioevale, dove i commensali saranno in abiti quattrocenteschi, per rievocare lo spirito dell’epoca.


In contemporanea si potrà assistere alla benedizione del Palio, all’esibizione della scuola sbandieratori e tamburini di Torrita ed, infine, in notturna, alla grande gara a coppie tra gli sbandieratori e i tamburini delle otto contrade, i quali si sfidano per conquistare il titolo di “migliori”.


Domenica mattina si potrà presenziare ad un imponente corteo storico, che vedrà impegnato un gruppo di più di duecento figuranti in abiti quattrocenteschi perfettamente ricostruiti, accompagnato dal suono delle chiarine, dai tamburini e dagli sbandieratori, che percorrerà le vie della cittadina intorno al castello, fino a raggiungere la sede del palio, un’ampia area vicina alle mura del castello chiamata “il Gioco del Pallone”.


Sempre nella stessa mattinata si svolgerà la festa della bandiera: una rievocazione storica della battaglia del 1363 in cui, grazie ai segnali lanciati dagli araldi turritesi, l'alleata Siena potè liberarsi dall’assedio di mercenari ghibellini e ristabilire la pace nella zona. Gli sbandieratori daranno vita, accompagnati dal ritmo dei tamburini, a coreografie suggestive, ricche di evoluzioni prodotto di tecnica e prestanza fisica.

Durante il pomeriggio la festa entrerà nel vivo, poiché dopo il sorteggio delle contrade e l’abbinamento ai somari, si correrà il palio, dove le contrade gareggeranno a coppie.



Turrita di Siena si raggiunge

dall'A1, sia da Roma che  da  Milano  uscire al casello di Val di Chiana (Uscita 28).

Dal casello  prendere la direzione Torrita di Siena e percorrere senza ulteriori svolte circa 6 km.


Dove sostare coi camper

In occasione dell’evento, la pro-loco mette a disposizione dei camperisti l’area di sosta di via di Ciliano, a Torrita. (visualizza i dettagli)



Per ulteriori informazioni: visitate il sito della Proloco di Torrita e il sito del Palio dei Somari




Nei dintorni di Torrita
Per chi volesse dedicarsi ad esplorare la zona, vi consigliamo di fare una passeggiata nel paesino di Montefollonico, borgo che ha conservato tutto il fascino dell’epoca, ed  il parco del Tondo.


In quest’area verde, che si trova ai confini del borgo e si estende intorno alla collina, si può passeggiare tra boschi di latifoglie ed ammirarne la fauna che vive qui indisturbata, come scoiattoli, caprioli, tassi ed uccelli di vario genere, tra cui il trillino di toscana.


Torrita dista pochi chilometri anche da Montepulciano, dov’è possibile sostare nell'area in Via delle Lettere, Piazzale Autostazione e di fronte ai VV.FF ( vedi i dettagli) , e altrettanti pochi chilometri dalla città turistico termale di Chianciano.

 




Ricerca delle informazioni  a cura della nostra Trillino
Elaborazione grafica  a cura della Redazione di camperlife.it



Punteggio: 
3

Average: 3 (3 votes)

Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
06-03-2010