Camper, la proposta di legge da 100 piazzole in Sardegna

golfo di orosei
Golfo di Orosei

Presentata al Consiglio comunale una proposta di legge per la realizzazione di cento piazzole-camper nell’isola della Sardegna

Al Consiglio regionale della Regione Sardegna è arrivata sul tavolo una proposta di legge per realizzare cento piazzole di sosta dedicate al turismo in libertà. A darne notizia è l'Ansa. Si parla di tre milioni di euro destinati a favorire l’afflusso dei camperisti nell’isola dei sogni, soprattutto nelle zone interne a rischio spopolamento.

Una misura a favore dei camperisti, che - come è noto - da anni lamentano il costo esorbitante dei traghetti per raggiungere una delle più belle isole del Mediterraneo. Le aree attrezzate con servizi, è risaputo, costituiscono dei punti sosta camper più economici e facilitano il soggiorno, abbassando spesso il budget della vacanza. Le amministrazioni comunali, grazie alle aree attrezzate, riuscirebbero a riordinare l’afflusso dei camper, offrendo peraltro servizi idonei e necessari.    

Fra i firmatari della proposta di legge c'è Sara Canu, consigliera regionale in forza alla Lega. Ma altri politici sardi hanno accolto positivamente la proposta.

Il consigliere comunale, Michele Cossa (Riformatori), ha detto che «Questa proposta di legge raccoglie un'esigenza davvero sentita e l'idea di sostenere direttamente i Comuni interessati è vincente». L’obiettivo della proposta di legge, spiega la Canu, sono «29 milioni di euro», equivalenti all’uno per cento del valore della spesa generata annualmente dal turismo in libertà (2,9 miliardi).

(edit 16/10/2020)