Tu sei qui

In camper per il Medioevo in festa a Roccantica (RI)

In camper a Roccantica dove nelle caratteristiche taverne si potranno gustare piatti e musiche medievali dal 12 al 15 agosto

Il sipario si apre, i musici suonano e le trombe squillano. Uomini, donne e bambini fanno il loro ingresso in splendidi abiti medievali, strati su strati di nobili stoffe, calzamaglie, ornamenti per tuffarsi nel passato di molto tempo fa. A Roccantica, il Medioevo è “in festa” dal 12 al 15 agosto, tutti ci potremo trasformare in re, regine, dame di corte, cavalieri, paggi e scudieri utilizzando gli abiti che la proloco del paese reatino mette a disposizione dei visitatori che ogni anno si accalcano in fila per prendere il proprio mantello, la tunica, il bustino e tutto ciò che servirà per diventare un personaggio della rievocazione dell'avvenimento storico più significativo e determinante del paese reatino, avvenuto nel 1059 quando Papa Niccolo' II inseguito dalle truppe dei Crescenzi alleati del suo antagonista Benedetto X, si rifugiò nella rocha de antiquo oggi Roccantica. Favoriti dalla struttura tipicamente medioevale del paese, è stata ricostruita la scenografia di quel tempo attraverso costumi, cibi, musiche, cortei, giochi, armi, e fiaccole. L'atmosfera è animata dai gruppi dei tamburini, delle chiarine, degli sbandieratori e dei mangiafuoco. Tutta la popolazione è coinvolta attivamente nella realizzazione della festa. La narrazione viene eseguita in linguaggio d'epoca e con colonna sonora di musiche medioevali scelte per l'occasione, mentre da torri appositamente allestite sono realizzati effetti speciali con fumi, fiamme e lampi. Il corteo è composto da più di 500 costumanti suddiviso per gruppi di armigeri, cavalieri, notabili e il popolo.


Anche le taverne di Roccantica che ospiteranno i visitatori per la cena riportano nel mondo lontano di dame e cavalieri. Allestimenti, piatti poveri e sempre tipici. Maccheroni a matassa al cinghiale e pasta all’amatriciana saranno le specialità.

I più curiosi, nel corso dei quattro giorni dedicati al Medioevo, potranno chiedere in prestito, gratuitamente, un abito e far parte così della scena insieme a dame, cavalieri, saltimbanchi e giocolieri che trasportano con gioia lo spettatore in un mondo tanto lontano nel tempo quanto affascinante.


 

Maggiori informazioni


La prima giornata della manifestazione è interamente dedicata a questa rievocazione che noi abbiamo titolato: “assalto e incendio della Rocca”. Questo avvenimento è dettagliatamente descritto nel libro “ROCCANTICA MEDIOEVO CHE VIVE” La storia attraverso i documenti che La Pro-Loco, in collaborazione con l’amministrazione comunale, e con il contributo della Regione Lazio ha pubblicato proprio in occasione della prima edizione di questa festa. Quest’opera di attenta e dettagliata ricerca, da parte dell’autore Giovanni Cecchini, testimoniata da numerosi documenti storici che ne scandiscono gli avvenimenti più importanti, ha permesso e permetterà ai giovani e vecchi Roccolani (così si chiamano gli abitanti del nostro paese) di conoscere le origini e la storia del proprio paese. Ai turisti ed agli appassionati di storia offre l’occasione per una conoscenza più approfondita di Roccantica e della Sabina in generale. Ad animare e rendere magica questa atmosfera sono le esibizioni dei gruppi, formati dai nostri giovani: suonatori di chiarine, tamburini, sbandieratori, danzatrici, musici, mangiafuoco, cacciatori.

In queste quattro giornate, oltre a cortei, spettacoli, giochi, storie, fantasie, scene di vita medievale, il programma prevede:

  • La Rievocazione storica dell’assalto e incendio della Rocca, che per il quarto anno consecutivo si svolgerà proprio nei resti della vecchia torre (testimone di quei tragici eventi)

  • la Processione dell’ Assunta in costume medievale, officiata dal vescovo della diocesi di Poggio Mirteto ed alla quale ogni anno partecipano oltre 800 costumanti. A questa processione partecipano ogni anno migliaia di persone in un’atmosfera di forte suggestione. Infatti la piazza viene illuminata da centinaia di torce montate su dei candelabri alti 2,5 metri e allineati su due file parallele in modo da creare due pareti di fuoco all’interno delle quali passa la processione.

  • il suggestivo e coinvolgente “spettacolo del fuoco” che alla mezzanotte del 15 Agosto, concluderà la manifestazione.

Durante la festa verranno allestite due taverne dove sarà possibile gustare un’accurata cucina medievale. Data la grande affluenza di visitatori, verranno montate delle tribune con accesso gratuito ed istituito un servizio di trasporto (navette) che collega la zona di parcheggio con la piazza principale. Inoltre, sempre gratuitamente vengono organizzate delle visite guidate al paese (con ingresso alla vecchia torre) che ormai da anni riscuotono un grande successo di partecipazione.



 


Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 12.692939000000 - Longitudine: 42.320240000000
Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
08-08-2012