Tu sei qui

In camper a Genova per le novità  dell'Acquariovillage

Sono due esemplari di lamantino (Trichecus manatus) i nuovi ospiti che dalla fine di settembre nuotano all’Acquario di Genova, la prima struttura italiana ad ospitare questa specie di Mammifero marino.
Pepe e Husar, entrambi maschi, hanno 11 e 5 anni e provengono dallo zoo di Norimberga nel quale sono nati rispettivamente nel 1998 e nel 2003.
Sono mammiferi marini dell’ordine dei Sirenii che, oltre ai lamantini, comprende la famiglia dei dugonghi. Vivono esclusivamente nella fascia tropicale e sub-tropicale nelle vicinanze di lagune e grandi estuari. In particolare, la specie ospite dell’Acquario di Genova è presente nel continente americano nelle acque costiere e nelle acque interne della fascia che si estende da Rhode Island a Nord di New York, sino al bacino del Rio Doce, a Nord di Rio de Janeiro, comprendendo tutta l’area dei Caraibi.
I lamantini sono animali erbivori che in natura si cibano principalmente di piante marine: strappano la vegetazione dal fondale aiutandosi con le grandi labbra prensili e le vibrisse (i grandi e spessi “baffi” presenti nella zona orale). Sono anche in grado di sporgere fuori dalla superficie dell’acqua, appoggiandosi alle radici aeree delle mangrovie per brucare i germogli e le foglie delle fronde più basse. All’Acquario di Genova vengono cibati con una grande quantità di vegetali adatti al consumo umano, piante, foraggi e mangimi.
La femmina è mediamente più grande del maschio e può arrivare a 4 metri di lunghezza e oltre 1500 kg di peso.
Hanno una vista poco sviluppata, sostituita dal tatto, per il quale le stesse vibrisse hanno un ruolo importante; gli arti anteriori sono accorciati, con solo quattro unghie tondeggianti simili a quelle degli elefanti, quelli posteriori talmente ridotti da non essere più visibili esternamente. Hanno sviluppato una pinna caudale formata da un unico grande lobo tondeggiante che ricorda la coda dei castori, senza strutture scheletriche, e che assicura la spinta propulsiva.
Mantengono il calore corporeo grazie allo strato adiposo che sostituisce la pelliccia.
Possono immergersi fino a 60 metri di profondità e restare in apnea anche più di 10 minuti. Normalmente rimangono in prossimità di bassi fondali e si riuniscono in gruppi che possono raggiungere la ventina di individui, principalmente costituiti dalle femmine con i loro cuccioli.
Un maschio può accoppiarsi con più femmine. La gestazione dura 12-13 mesi. Il cucciolo, che alla nascita pesa una trentina di chili allatta esclusivamente in acqua per poco più di un anno dai capezzoli situati nella zona ascellare. Proprio questa caratteristica anatomica, che accomuna i lamantini con gli elefanti, potrebbe essere all’origine della leggenda delle sirene; durante l’allattamento, infatti, le madri assumono una posizione in cui sembrano abbracciare il cucciolo in un atteggiamento simile a quello degli essere umani: da questa posizione deriverebbe l’immagine della figura “metà donna e metà pesce”.
La vita media dei lamantini è stimata in 60 - 70 anni. Tutte le specie di Sirenii - in tutto quattro - sono attualmente considerate in grave pericolo di estinzione.
Per tale motivo, a livello europeo esiste un coordinamento per il mantenimento e la riproduzione in ambiente controllato, che garantisce alle strutture partecipanti lo scambio di individui in base ad un protocollo finalizzato ad assicurare la loro continuità di sopravvivenza. L’arrivo dei due esemplari all’Acquario di Genova si inserisce all’interno di questo progetto.
La vasca dell’Acquario di Genova che attualmente ospita i due esemplari prima accoglieva le foche. La temperatura dell’acqua è variabile tra 24°C e 26°C, quella dell’aria tra 26°C e 28°C ed è garantita un’elevata umidità (tra 75% e 85%). Al momento, l’acqua nella vasca viene mantenuta ad un livello di 1,2 metri, lo stesso della vasca in cui vivevano a Norimberga, per consentire ai due nuovi ospiti di ambientarsi gradualmente al nuovo spazio.

Vedere da vicino i lamantini è una delle emozioni che il pubblico può vivere all’AcquarioVillage, il mondo di Costa Edutainment che coniuga in una proposta ad alto valore aggiunto esperienze legate ai temi del mare e dell’ambiente, della scienza, della storia della navigazione e della cultura proposte in maniera unica, coinvolgente e focalizzata sull’emozione di imparare divertendosi.
Queste esperienze prendono vita di volta in volta nelle diverse strutture dall’Acquario di Genova alla Biosfera, da La città dei bambini e dei ragazzi al Galata Museo del Mare e all’ascensore panoramico Bigo, collegate da un simpatico trenino che conduce le famiglie e i bambini all’interno dell’area nelle diverse strutture.
Il biglietto AcquarioVillage - 35 Euro per gli adulti, 25 Euro per i ragazzi (4-12), gratis per i bambini (0-3) - è valido un anno dal momento dell’acquisto e si può acquistare sui siti www.acquariodigenova.it, www.incomingliguria.it e presso le biglietterie dell’Acquario di Genova, del Galata Museo del Mare e de La città dei bambini e dei ragazzi.

Altre informazioni sull'Acquario di Genova potete trovarle nella sezione News del nostro sito, cliccate qui per esservi reindirizzati.
Infine qualche informazione utile per noi camperisti per le quali ringraziamo anche gli amici di camper2002.tripod.com.

  • Nel centro di Genova non vi sono aree attrezzate. In Piazzale Kennedy, (seguendo le indicazioni Fiera di Genova), è possibile sostare a pagamento; talvolta la zona è occupata da circhi o destinata a manifestazioni varie, e sino a qualche tempo fa veniva segnalata la presenza di un grosso cantiere che non consentiva la sosta. In alternativa si possono usare gli spazi di piazza della Vittoria e quelli attigui sotto i giardini con le caravelle, poco lontani dalla Questura. Anche qui sconsigliata la sosta notturna. A Pegli vi è un piccolo campeggio dotato di camper service. Il parcheggio nei pressi del molo Archetti, sempre a Pegli, non è più utilizzabile causa sbarra a 2 m di altezza. Per andare verso il centro, da Pegli, si possono utilizzare gli autobus AMT (linee1 per Caricamento,2/ per Via di Francia, 3 per Stazione Principe), oppure il treno. Nei mesi estivi dal molo dovrebbero partire dei battelli per gite ed escursioni nel Mare Ligure (Cinque Terre, Portofino, ecc.)
  • Ci è stato segnalato che il pozzetto di scarico, presso il distributore AGIP in via Molassana, è stato ripristinato con area di sosta per circa 10 mezzi : il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 12.00 euro al giorno. Dista dall'acquario circa 15 km.
  • PONS Caravans - in via Funtanin nr. 1/3 traversa di Corso Europa - sta ultimando i lavori per la nuova area di sosta con 15 piazzole. L'area, i cui lavori dovrebbero terminare entro la metà di ottobre - si trova accanto al punto vendita, a pochi metri dall'uscita del casello autostradale di Genova Nervi. Sarà totalmente automatizzata e il costo si aggirerà tra i 15 e i 18 € pro-die compresa la fornitura di energia elettrica. Per il carico e scarico è previsto un sovrapprezzo di 2 euro. All'interno troerà posto anche in sistema di lavaggio automatico. Per raggiungere il centro cittadino dall'area basterà servirsi della linea urbana 17 che dirige verso la Fiera, non distante dall'Acquariovillage. In totale la distanza da coprire è di circa 11 km. Per info: 010 3773231 - 010 3991788 oppure visitate il sito internet Pons Caravans.
  • A Quinto, nel levante genovese, è possibile sostare nel parcheggio della stazione ferroviaria, costo intorno a €20,00. Uscita autostradale consigliata Genova Nervi, terminata la discesa lungo lo svincolo passare sul cavalcavia e svoltare a sinistra per scendere sulla strada a doppia corsia sottostante. Quando trovate, a destra, l'indicazione "Mare" seguitela e dopo essere passati sotto la ferrovia al semaforo svoltare a sinistra in via Quinto. Dopo circa 500m. siete in via Gianelli; al semaforo con giardini pubblici sulla destra, svoltate a sinistra (via Francesco Maria Ruzza e poi a destra (sempre via Francesco Maria Ruzza).
  • Sempre ad un costo che si aggira intorno ai 20,00 € e sempre in parcheggio stazione, a Pegli altra possibilità. Uscita autostradale Genova Pegli, terminata la discesa prendere a destra (direzione obbligatoria), dopo il semaforo e prima del secondo semaforo svoltare a destra seguendo l'indicazione campeggio. Svoltare a sinistra (attenzione: se andate dritti sottopasso molto basso), e poi a destra passando sotto la ferrovia, non seguendo più l'indicazione campeggio, ma quelle Parcheggio FS che vi porteranno allo stesso. Per entrare svolta a U un po' stretta.
  • Per chi vuole evitare il caos della città un'altra possibilità è data da Casella nell'entroterra, uscita autostradale Busalla sulla A7 Genova Milano. Il paese è collegato con treno a scartamento ridotto a Genova, il viaggio offre bei panorami sull'Appennino, particolarmente bello in primavera ed estate. Per sostare non no dovete entrare in paese, ma prendere la via di circonvallazione. Arrivati ai binari non dovete attraversarli bensì dovete girare a sinistra e successivametne, dopo la stazione, a destra. Parcheggio nei pressi di giardini pubblici con giochi per bambini. Si può tranquillamente dormire di notte. In caso di necessità poco lontano, tornando al bivio dei binari, e prendendo per Crocetta d'Orero, ovvero continuare dritto davanti a voi, troverete la stazione di servizo Erg in via Cortino, (tel. 010 3773231) con camper service.
  • Trasporto pubblico la rete AMT collega con autobus e un filobus tutta la città, la rete locale Trenitalia percorre tutta la fascia costiera da Voltri a Nervi e la Val Polcevera. Lo stesso biglietto (€ 1,00 per 90 minuti sul bus e un viaggio in seconda classe sul treno durante la validità) vale sui mezzi AMT e sui treni. Anche sulla metropolitana, che per ora va da Certosa a Piazza De Ferrari, passando per la Stazione di Piazza Principe, vale lo stesso biglietto. Presso le biglietterie aziendali è in vendita il biglietto giornaliero a € 3,00. Altre informazioni su www.amt.genova.it

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

Average: 0 (0 votes)

Coordinate: 
Latitudine: 8.854280000000 - Longitudine: 44.421276000000
Data Aggiornamento: 
15-12-2015
Data Pubblicazione: 
06-10-2009