Tu sei qui

BLURENT alla SHELL ECO-MARATHON EUROPE in Germania con il team H2politO

 


 


 

Il team è rientrato dalla Germania dove ha partecipato alla Shell Eco-marathon Europe, una competizione internazionale in cui non vince chi va più veloce, ma chi consuma meno.



IDRA10 è riuscita a percorrere gli 8 giri dell’Eurospeedway di Lausitz previsti dalla gara, nonostante le sfavorevoli condizioni meteo che hanno in parte compromesso le prestazioni.

Il consumo equivalente è stato di 1148 km/L e il Team si è piazzato 26° su 79 nella classifica generale prototipi e 13° su 37 nella categoria prototipi a idrogeno.


Il Team si è collocato terzo fra i Team Italiani, dietro a quelli della Fondazione Politecnico di Milano e dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi.

Il Team è alla terza partecipazione all’evento internazionale ha ottenuto risultati incredibili:

Ha vinto il prestigioso "Autodesk Design Award" per il sapiente utilizzo di materiali innovativi per la costruzione del veicolo, per l’eccellente qualità e la ricercatezza delle finiture, l’efficienza aerodinamica e l’eleganza. Ancora una volta lo stile e la tecnica italiani trionfano.




Ha vinto per il secondo anno consecutivo il primo premio "Communication & Marketing", per aver saputo coinvolgere in maniera estremamente professionale sponsor finanziari, partner tecnici, media ed istituzioni locali e nazionali, attraverso una strategia completa nata insieme al progetto. Questa strategia mira a creare intorno al Team e al prototipo una visibilità e un’immagine forte, degna dell’Ateneo che rappresenta. Il Team inoltre ha dimostrato di saper sfruttare tutti i canali di comunicazione, dai media tradizionali ai "social networks".

Gli ottimi risultati di Lausitz hanno riempito riempito il Team di orgoglio ma hanno anche permesso di capire i punti deboli su cui occorre lavorare. Proprio a partire da questi verrà fondata la strategia futura, volta a migliorare le prestazioni di IDRA ma anche ad organizzare in modo più efficiente il Team, che da ormai tre anni lavora sulla continuità dei ruoli e del know-how acquisito.

È importante sapere infatti che al di là della competizione questo è un progetto formativo di eccellenza, unico nel suo genere in termini di riconoscimento dell’attività di tesi e di tirocinio all’interno del Politecnico di Torino. Lo scopo principale è quello di formare giovani talenti, futuri ingegneri di domani, pronti ad affrontare le sfide future e il duro ed estremamente competitivo mondo del lavoro.

Con questa ennesima avventura l’ing. Massimiliana Carello (Faculty Advisor del Team) e i 31 studenti del Team hanno dimostrato che la differenza non la fa solamente la competenza tecnica, ma la passione e la determinazione delle persone!




La differenza tra "il sapere e il saper fare", "ready to be different".


 





 


a cura della redazione di Camperlife.it



 



 


Punteggio: 
0
Average: 0 (0 votes)
Data Aggiornamento: 
02-01-2014
Data Pubblicazione: 
03-06-2010