Assicuratore: perché la Carta Verde cambia colore?

carta verde grafico

 

Una importante novità investe la tradizionale stampa della Carta Verde

Con decorrenza 1° Luglio 2020 trova applicazione quanto approvato nel corso del 2019 dall’Assemblea Generale del Council of Bureaux. Una risoluzione che offre ai paesi membri, tra cui l’Italia, la possibilità di emettere la Carta Verde stampandola su una sola facciata e in bianco e nero. Ma non è finita qui. 

L’U.C.I. (Ufficio Centrale Italiano) che è l’organismo italiano che si occupa, tra l’altro, anche della Carta Verde e della normativa in materia, ha deciso di adottare per l’Italia questa soluzione, e ha stabilito che il mercato italiano aderisce alla scelta di rilasciare le Carte Verdi in colore nero su sfondo bianco (non servirà più il foglio di color verde) e di lasciare il retro della Carta Verde completamente bianco.

Seppur l’adozione della nuova modalità di stampa è facoltativa a livello nazionale, i paesi del Sistema della Carta Verde che decideranno di non modificare il formato, dovranno comunque accettare le Carte Verdi stampate nella nuova modalità. È evidente che questa soluzione semplificherà l’operatività e il rapporto con i clienti assicurati, rendendo più agevole l’opzione dell’invio telematico del documento.

tabella carta verde

L’U.C.I. ha dettato, inoltre, alcune linee guida che si riepilogano di seguito: il nuovo modello riguarderà le Carte Verdi connesse alle polizze emesse dal 1° luglio 2020; le Carte Verdi che saranno già in circolazione il 1° luglio 2020 (quindi su supporto di colore verde) e che scadranno al più tardi entro il 30/06/2021, rimarranno valide e non sarà necessaria la loro sostituzione; laddove si provvederà, in data successiva al 1° luglio 2020, alla stampa o ristampa di una Carta Verde connessa a una polizza precedentemente emessa, dovrà essere utilizzato il nuovo formato in bianco e nero; la stampa deve essere chiara e di qualità, quindi priva di striature e non sbiadita, su carta di colore bianco che non rechi alcuna scritta sul retro.

tabella carta verde

Si ricorda che non è necessario avere con sé la Carta Verde e la garanzia opera a tutti gli effetti sulla base della polizza R.C. Auto, senza possibilità di esclusione (anche se la Carta Verde non è stata materialmente rilasciata), per tutti i paesi dell’Unione Europea, per quelli che aderiscono allo Spazio Economico Europeo e per altri tre paesi extra Unione Europea.

Nella tabella sotto riportata vengono riportati i paesi che aderiscono alla copertura automatica e quindi i veicoli possono entrare e circolare in questi territori anche senza Carta verde al seguito.

È sempre necessario, invece, avere con sé la Carta Verde, se si intende recarsi nei Paesi indicati nella seguente tabella. Ovviamente, per questi ultimi paesi, la Carta Verde non è valida se viene barrata la relativa sigla del paese (da verificare preventivamente alla stipula con la propria Agenzia/Intermediario) n

Per qualsiasi ulteriore informazione potete contattarmi tramite la redazione di CamperLife , oppure direttamente scrivendo a etoninelli@toninelli.srl