Tu sei qui

Andorra, la piccola perla dei Pirenei | Viaggi in camper

Spartiacque tra Francia e Spagna, il principato di Andorra è la meta ideale per godersi la prima neve dell’anno senza spendere una fortuna. Nonostante le dimensioni ridotte, questo Stato offre suggestivi panorami e le migliori piste da sci di tutti i Pirenei

Pur essendo uno degli Stati più piccoli d’Europa, Andorra vanta numerosi primati. È l’unico Stato in cui il catalano è la lingua ufficiale, la sua capitale Andorra La Vella, collocata a oltre 1000 metri di altitudine, è la capitale più alta d’Europa e il Paese è un paradiso fiscale, cosa da non sottovalutare per gli amanti dello shopping che qui potranno sbizzarrirsi. Arrivarci non è facilissimo, ma non fatevi spaventare perché ne vale veramente la pena, perciò caricate il vostro camper e andate alla scoperta di questo Paese estraneo al turismo di massa, ricco di natura e ideale per passare una vacanza di montagna in un luogo diverso dalle solite destinazioni sciistiche. Gran parte delle sue principali località è rappresentata da paesini adagiati in valli montane, mentre la capitale, anch’essa circondata da montagne, è l’unica vera e propria città del Principato. Inoltre qui si trova la Spa più bella d’Europa, perciò approfittatene per rilassarvi e caricarvi prima di affrontare la fredda stagione invernale.

camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle

La dicotomia di Andorra La Vella
La capitale di Andorra è un connubio di natura e modernità. Una volta messo piede qui rimarrete colpiti da negozi, ristoranti, alberghi quasi tutti di lusso, ponti moderni che tagliano in due la città e, da sfondo, stupende montagne. camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle Pur essendo piccola ci sono diverse cose da visitare. Il tour di La Vella parte quindi dal quartiere antico, il barri antic, dove si trova il simbolo di Andorra, la Casa della Valle, sede del Parlamento dal lontano 1706, un’antica abitazione in pietra risalente al XVI secolo. Le stradine acciottolate e le casette che si susseguono per le viuzze del centro sono una vera delizia. Immancabile una visita all’Iglesia de Sant Esteve e a Plaça del Poble, il cuore della città, delimitata da un teatro e dall’Accademia della musica di Andorra. Gli amanti dello shopping troveranno un vero e proprio paradiso, perché qui i prezzi sono ridotti non essendoci IVA. La via più famosa della città è Meritxell Avenue, piena di negozi, bar e insegne luminose che stridono un po’ con il panorama circostante immerso nella natura. Ma così è Andorra: un mix di antico e moderno, verde e cemento, a cui presto vi abituerete. Durante l’inverno la neve regala a questa città un’atmosfera speciale. Non mancate di visitare le tipiche Bordas, le vecchie case di legno e pietra, oggi trasformate quasi tutte in ristoranti (ce ne sono solo 25 in tutto il Paese), addobbate con luci colorate. Se volete provare qualcosa di veramente tipico non potete non fare una sosta di gusto in una di esse.

camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle

Neve a volontà
Il più grande resort di sci dei Pirenei e del sud Europa, per un totale di 210 chilometri di piste, si trova vicino a La Vella, nel nord del Principato. Si tratta di Grandvalira, uno dei luoghi prediletti dagli amanti dello sci dove annualmente vengono ospitate gare di livello internazionale. Questo è un posto molto gradito anche dai più piccoli camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle che, grazie alle scuole locali, potranno divertirsi insieme ai loro coetanei ed essere iniziati alla scoperta di questo piacevole sport. Se vi allontanate di poco dalla capitale troverete villaggi medievali, piccole case in pietra, verdi vallate, campi coltivali e ristorantini tradizionali ricavati in antiche abitazioni. Sono tutte mete predilette per gli amanti degli sport invernali e della natura, per cui chi è in cerca di autenticità e di relax non deve fare altro che recarsi qui. Andorra, infatti, offre le migliori piste da sci di tutti i Pirenei. Ordino è la tappa ideale per tutto questo e sorge a pochi chilometri dal confine francese, dove si trovano i complessi sciistici di Ordino-Arcalis e Arinsal-Pal. Qui si può sciare, fare escursioni e pernottare in caratteristici rifugi montani. Ordino è un villaggio di charme dove tranquillità e tradizione sono le parole d’ordine. All'interno dei suoi confini si possono fare anche gite di cultura, come quella al Museu D’Areny i Plandolit, situato in un palazzo in tipico stile andorrano.

Caldea, la Spa di cristallo
Se però il vostro stile di vita non è movimentato e allo sci preferite un po’ di relax, allora vi consigliamo di recarvi a camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle Escaldes-Engordany che conta ben 35 fonti termali ricche di zolfo e sali minerali che sgorgano dalla terra alla temperatura di 70°C e hanno proprietà estremamente curative. Qui si trova quella che è stata definita la Spa più bella del Vecchio Continente, Caldea, il più grande centro termo-ludico del sud Europa, opera dell’architetto francese Jean-Michel Ruols (lo stesso che ha progettato il Parc Asterix a pochi chilometri da Parigi). La vista della Spa è un colpo al cuore: una piramide di vetro alta 80 metri sullo sfondo di montagne verdi a 1.024 metri di altezza nel cuore dei Pirenei. Rimarrete ammaliati dalla bellezza di questo posto: già all’ingresso tra galleria commerciale, negozi di souvenir e gioielli, hall, scale argentate e specchi sembra di essere in un altro universo. Per chi ha bisogno di staccare completamente la spina, Caldea è il posto ideale.

Immergetevi nel relax
Dopo aver sistemato le pratiche burocratiche (il biglietto d’ingresso costa 37,50 euro per gli adulti e 26 euro per bambini per tre ore, tariffe ridotte per le entrate notturne, per info www.caldea.com) ed esservi cambiati nello spogliatoio, iniziate il percorso alla Gran Llacuna, una grande piscina bianca e azzurra con acqua a 40°C, una jacuzzi e tre vasche idromassaggio a forma di coppa di champagne. Da qui si può raggiungere la Llacuna externa, la piscina esterna con vista sulle montagne, spettacolare durante la stagione fredda quando nevica e si è circondati da acqua e vapori caldi che regalano una sensazione unica di benessere. Nei bagni indo-romani, con vasche di acqua a 16°C e 37°C, ci si immerge nel relax. Caldea non è solo piscina, qui è possibile fare anche sauna, hammam, bagno turco, bagno scirocco (un percorso dove spruzzano aria calda sotto i piedi mentre uno cammina), bagno di ghiaccio, massaggi e chi più ne ha più ne metta. All’interno della Spa si trova anche un grazioso ristorante che propone cucina mediterranea con tocchi italiani.

camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle
 
Lusso sfrenato
Dalla grande hall che accoglie i visitatori all’ingresso si può raggiungere Inuu, la Spa privata romantica e lussuosa (l’ingresso è, senza limite di orario, di 65 euro ma se si decide di fare Inuu e Caldea arriverete a spendere 80 euro in tutto), dove regnano la calma e il silenzio. Anche qui dalla piscina interna si raggiunge quella esterna che ha una temperatura di 38°C. Ma non finisce qui perché a Inuu si trovano anche una piscina su tre livelli con idromassaggio, tapis roulant in acqua e docce rilassanti. Qui, inoltre, si possono fare massaggi e trattamenti estetici di ogni tipo. Un servizio del tutto unico è offerto dalle piscine al pompelmo e dalle jacuzzi panoramiche con vista sui Pirenei. Inutile dire che rimarrete senza parole.

Divertimento anche per i più piccoli
A Caldea, infine, si trova una Spa dedicata esclusivamente ai più piccoli (dai 3 agli 8 anni). Si tratta di uno spazio baby vicino alla laguna centrale con area acquatica, area relax e spazio per giocare. I bambini sono accompagnati da un’equipe specializzata che li condurrà alla scoperta della Spa: questa formula consente ai genitori di continuare a rilassarsi in tutta tranquillità. Approfittatene per riposarvi un po’ e per far divertire i più piccini!

camper camperlife rivista camperisti Andorra La velle Gironacamper camperlife rivista camperisti Andorra La velle Girona

Toccata e fuga a Girona
Chi ha qualche giorno in più può approfittarne per fare un salto a Girona, in Spagna. In circa tre ore di camper si può raggiungere la bella città catalana spesso trascurata a favore di altre destinazioni più note, come Barcellona. Per questo, un viaggio in Andorra può essere l’occasione perfetta per scoprire la Petita Florencia (uno dei soprannomi di Girona). Bagnata dal fiume Onyar, sul quale affacciano casette colorate, Girona è una graziosa città dove antico e moderno convivono pacificamente. Il centro storico è disseminato da edifici in stile gotico, arabo, ebraico, barocco. Per saperne di più sulla sua storia visitate il Museo d’Historia de la Ciutat e il Museo d’Historia dels Jueus, dedicato alla storia degli ebrei di Girona (nel centro si trova anche il quartiere ebraico che merita una visita per la sua bellezza e autenticità). Una volta qui non può mancare una tappa in quello che nel 2013 ha vinto il premio come miglior ristorante del mondo, El Celler de Can Roca, dove assaggiare ottime tapas e piatti della gastronomia locale che non vi deluderanno.

Informazioni utili per il camperista

Dati e segni particolari
Paese: Principato di Andorra.
Lingua: catalano, ma si parlano anche spagnolo, francese e portoghese.
Segni particolari: il microstato di Andorra è un principato retto da due co-principi, il vescovo della diocesi spagnola di Urgell e il Presidente della Repubblica francese.
Come arrivare nel Principato di Andorra in camper
Il Principato di Andorra dista circa 10 ore di camper da Milano. Si raggiunge tramite A8 e A9/E15 in direzione di N116 a Bouleternère in Francia. Proseguendo su N116, N-260 e N-145, si arriva al Principato.
Dove sostare in camper nel Principato di Andorra
Andorra La Vella: Camping Valira in Av. Solou, a 15 minuti di camminata dal centro della città, tel. 00376722384, , GPS: N 42º 30' 06'' E 01º 30' 54''.
Girona: Camping Can Toni Manescal, Bustia 9, 17458 Fornells de la Selva, Girona, tel. 647714654, GPS: N 41° 55’ 20.683’’ E 2° 49’ 41.768’’.
Info turistiche
visitandorra.com/en/ 

Per le foto si ringrazia: Andorra Turisme, Caldea

 

Autore: 
Francesca Masotti
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
10-01-2018
Data Pubblicazione: 
10-01-2018