Tu sei qui

Alla scoperta del Parco del Delta del Po

 Alla scoperta del Parco del Delta  del Po - Splendide escursioni tra arte, natura e il mare del Lidi di  Comacchio

Immaginate le spiagge tra le più grandi d’Europa, enormi e spaziose, incorniciate da un'oasi naturale che per bellezza e varietà è considerata tra le aree umide più importanti del mondo, paradiso degli uccelli migratori, oasi per fenicotteri rosa e migliaia di altre specie che in esso trovano l’habitat perfetto per potersi riprodurre e per vivere.

Sulla costa della provincia di Ferrara esiste un contesto del genere, dalla sfumature indimenticabili tutte da scoprire, un mondo magico che si affaccia sul grande Mare Adriatico, una natura prorompente e immense spiagge dai mille colori: è il Parco del Delta del Po, uno dei Parchi Naturali più importanti del mondo. Patrimonio dell'UNESCO dal 1999, ecosistema di raro equilibrio e casa per una moltitudine di specie di piante e animali che trovano in questo habitat le condizioni uniche e irripetibili in cui vivere e riprodursi, il Parco è un territorio stimolante, la natura ideale per gli appassionati e il litorale perfetto per le famiglie, ma con tante possibilità di divertimento per tutti: famiglie, giovani, sportivi e, soprattutto, ciclisti grazie alle decine di chilometri ciclabili che si snodano all'interno di questo ambiente tutto da esplorare, con percorsi per tutti i gusti e per tutte le passioni.
Sono tanti infatti i percorsi della provincia di Ferrara, con più di 500 km a disposizione, alcuni vere e proprie superstar nell'ambiente come la Destra Po, una tra le ciclabili più lunghe d'Europa, altri meno celebri e più nascosti, ma altrettanto capaci di emozionare con l'intensità che solo il silente procedere della bicicletta sui profili del territorio è capace di dare.
Dalla grande pianura dell'Alto Ferrarese, passando per lo splendore rinascimentale dell’elegante Ferrara, in un lungo percorso verso Est che si srotola come una pellicola d’autore, nel profondo di un mondo ricco di racconti, giù fino al mare o alle Valli di Comacchio, nella culla di una storia millenaria di convivenza tra l'uomo e la natura impervia, tra le terra e l'acqua. Oppure a spasso, senza fretta, in quei Lidi di Comacchio che sono le sette perle del litorale ferrarese, con i propri servizi all’avanguardia e le innumerevoli possibilità per tutti di divertirsi e trascorrere una vacanza nel benessere e nella quiete, che ne fanno una delle mete più ambite del turismo nazionale ed internazionale: hotel, campeggi, villaggi turistici e appartamenti immersi nel verde e attrezzati con piscine e centri benessere per vacanze senza preoccupazioni e all'insegna della qualità. Per tutte le offerte, le promozioni o semplicemente per raccogliere informazioni sulle vostre vacanze o escursioni, potete visitare il sito ufficiale www.parcodeldelta.com oppure fare richiesta di materiale promozionale gratuito all'indirizzo camplifetur@provincia.fe.it o al numero 0532 299 303. Dettagli ed informazioni sui percorsi ciclabili da e per il territorio ferrarese si trovano all’interno del sito www.ferrarabike.com dove è anche possibile scaricare gratuitamente i road book e i file GPS di ognuno di essi. E’ poi possibile richiedere, sempre gratuitamente, “Ruote panoramiche”, la nuova guida ai percorsi cicloturistici da e per il territorio estense. E’ sufficiente mandare una mail a ruotetur@provincia.fe.itCampeggi e villaggi all’avanguardia per una natura…da fiaba!

A spasso per il Delta del Po, alla scoperta di una natura spettacolare e di una Storia con la S maiuscola, che si affaccia nei cortili, nei giardini e negli edifici delle Delizie Estensi, le residenze “fuori porta” di una delle più importanti Corti del Rinascimento, gli Este che estesero la propria influenza sulla città e sul tutto il territorio della provincia di Ferrara, perseguendo un disegno di bellezza armonia che ancora oggi è possibile respirare.
A passeggio attraverso le Valli fino alle ampie spiagge dei Lidi di Comacchio per godersi il sole e il bel mare Adriatico in completa libertà, magari scegliendo per la propria vacanza il campeggio, senza dubbio il miglior sistema per vivere completamente ogni sensazione proveniente dall’ambiente circostante.
I campeggi infatti, sono uno dei modi più tradizionali per trascorrere le proprie vacanze in questo ricco territorio, un riferimento sicuro e piacevole per gli appassionati della villeggiatura outdoor. Immersi in un ambiente naturale di notevole impatto, i campeggi sparsi sul litorale sono oggi villaggi forniti di ogni genere di comfort, in grado di ospitare comodamente molte persone e mezzi: tende e camper vengono ospitati in ampie piazzole perfettamente servite con luce, acqua e qualunque altro accessorio che possa contribuire ad una migliore permanenza dei propri ospiti, mentre per chi preferisce un po’ di agio in più, sono disponibili bungalows dotati di ogni comodità. Spettacoli, animazioni, piscine, baby club, escursioni, fitness, wellness, terme, corsi, palestre e tanto altro sono la cornice di lusso per questa vacanza che ha il gusto della libertà: tutte le strutture sono accessibili e ottimamente servite da mezzi pubblici e da infrastrutture moderne e con l’aiuto di staff professionali e competenti, la vacanza in campeggio può trasformarsi davvero in una avventura…molto confortevole. . Per tutte le informazioni e le proposte di soggiorno ai Lidi e nel Parco del Delta del Po visita il sito www.parcodeldelta.com

ALCUNI ESEMPI DI PISTE CICLABILI
LA DESTRA PO - KM 125
125 chilometri di pista ciclabile dedicati agli appassionati di cicloturismo che partono dall’estremità ovest della provincia di Ferrara e giungono fino a quella ad est: natura, cultura, architettura e sport in un’unica esperienza.
Suddivisa in dieci itinerari tematici perfettamente collegati tra loro, dalla difficoltà di percorrenza molto limitata per via del paesaggio pianeggiante e dall’assenza di traffico stradale, è inserita nel progetto Eurovelo, una rete di 12 percorsi ciclabili paneuropei checollegano tutti i Paesi del continente, e costituisce il tratto centrale del percorso europeo n. 8 che parte da Atene e arriva a Cadice divenendo uno straordinario punto di osservazione per ammirare il territorio nella sua forma più naturale.
Il percorso scorre lungo l’argine destro del Po partendo dalla Rocca Possente di Stellata e, spesso al confine con il Veneto, conduce alla scoperta, tra l’altro, delle raffinate residenze signorili fuori città, delle emergenze architettoniche di ineguagliabile bellezza come il Castello della Mesola, delle vaste Oasi naturalistiche dalla meravigliosa popolazione animale, delle piacevoli e gustose soste nei vari punti ristoro.
Un’esperienza unica da percorrere nella serenità di un silenzio e di una quiete inebrianti, accompagnati solamente dal ritmico avanzare della propria bicicletta e dal placido scorrere del Grande Fiume.

 LE VALLI DEL PARCO DEL DELTA DEL PO - KM 46
L’itinerario congiunge due tra le più importanti oasi naturalistiche della provincia di Ferrara, le Valli d’acqua dolce di Argenta e le Valli salmastre di Comacchio. Entrambe sono stazioni del Parco del Delta del Po e centri turistici fondamentali per la scoperta del territorio, dove è possibile sperimentare diversi itinerari di grande suggestione, a piedi, in bicicletta o in motonave. Primavera e autunno sono le stagioni ideali anche per praticare il Birdwatching, sia per la quantità di specie avvistabili, sia per i colori e l’aspetto che assume il paesaggio.
Da Argenta si procede in direzione nord-est verso la località La Fiorana e poi per Longastrino. Lasciandosi alle spalle le Valli di Argenta, e proseguendo in direzione Valli di Comacchio lungo le sponde del Reno, si attraversa un territorio agricolo poco abitato, le terre della bonifica del Mezzano, superate le quali si incontrano le Valli di Comacchio, che si estendono verso est con una grande superficie che fa pensare al mare. Si percorre, in direzione Comacchio, l’Argine Agosta, lunga strada a traffico misto, priva di alberatura e limite occidentale delle Valli, che ricalca probabilmente il tracciato della strada romana di collegamento tra Ravenna e Adria e che si conclude nei canneti radi di Valle Zavelea, una zona umida ora d’acqua dolce, relitto di una più vasta area salmastra. Dall’argine di Valle Fattibello, svoltando a destra si raggiunge il centro visite Stazione Foce del Percorso Storico Naturalistico delle Valli di Comacchio, mentre a sinistra si continua a pedalare per il centro storico di Comacchio, la splendida cittadina sospesa tra canali, vicoli, ponti, sottoportici, misteriosa e dall’atmosfera romantica, meta artistica di questo itinerario.

IL PARCO E IL MARE
MESOLA, LIDI DI COMACCHIO, COMACCHIO - KM 55
Un itinerario ricchissimo di tappe tra arte, boschi, natura, mare che tocca i luoghi più significativi del Parco del Delta del Po in territorio ferrarese: si parte dal Castello della Mesola, antica residenza extra moenia della Corte o Delizia estense, fatta costruire da Alfonso II d’Este alla fine del ‘500 ai margini di un’immensa tenuta di caccia. Dopo aver superato il Bosco di Santa Giustina e l’interessante Torre Abate, si giunge al Gran Bosco della Mesola, unico esempio delle antiche foreste che si trovavano fino a qualche secolo fa lungo la costa adriatica. Si pedala attraverso le terre bonificate e restituite all’agricoltura, dove si intrecciano canali di scolo, impianti idrovori, viali alberati dalla tipica vegetazione per giungere alla magnifica Abbazia di Pomposa, luogo magico e carico di suggestioni per il ruolo religioso, sociale ed economico che rivestì fra il IX e il XV secolo. Proseguendo, si oltrepassano l’Oasi Naturalistica di Cannevié-Porticino-Foce Volano, la Torre della Finanza e si arriva al Lido di Volano per prendere la strada Panoramica Acciaioli, una delle uniche che offre una vista sopraelevata sulla magnifica Valle Bertuzzi. Visitando una di seguito all'altra gli altri Lidi di Comacchio si supera Porto Garibaldi e si arriva al Lido degli Estensi e al Lido di Spina. Dal centro peschereccio di Porto Garibaldi, lungo la strada ciclabile, si giunge infine alla città lagunare di Comacchio. Prezioso gioiello dolcemente incastonato tra il caldo rosso dei mattoni e il verde scintillante dei canali. D’origine antica conservò fino al 1821 la sua connotazione di città fluttuante. Ancora oggi si presenta disegnata dall’acqua, da una rete di canali che si sostituiscono alle strade, dai ponti che uniscono quartieri, dalle case a schiera che nascondono gli androni, i lunghi corridoi che conducono alle corti interne.

Per le soluzioni di sosta con i camper consultate il dbase di camperlife

Articoli simili già pubblicati sulle nostre pagine:

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
1.6

Average: 1.6 (5 votes)

Data Aggiornamento: 
30-01-2016
Data Pubblicazione: 
30-04-2010