Tu sei qui

Addio al Diesel? Parliamone tra vent'anni | Gli editoriali di CamperLife

Il futuro prossimo del motore Diesel forse sarà segnato da una nuova generazione di motori, capaci di interagire con quelli elettrici.

camper, camperlife, rivista camperistiPer chi ha un veicolo a gasolio, indubbiamente non è stato un segnale positivo il recente annuncio della Corte federale amministrativa di Lipsia che ha permesso ai Comuni tedeschi che lo vorranno di vietare fin d’ora la circolazione nei centri abitati delle vetture a gasolio. Come, spostandoci nella nostra capitale, la dichiarazione da parte della sindaca Virginia Raggi dello stop ai Diesel nel centro storico di Roma dal 2024. Siamo dunque prossimi all’estinzione del motore inventato nel 1892 dall’ingegnere tedesco Rudolf Diesel? A sostenere che le macchine a gasolio rischiano di sparire presto dalla circolazione c’è l’Acea - l’associazione europea dei costruttori di automobili, che ha evidenziato come nel 2017 per la prima volta dal 2009 nell’Unione Europea le auto a benzina hanno “sorpassato” quelle turbodiesel, con un calo di queste ultime di un significativo 17% rispetto al 2016. Questo dato nasce indubbiamente dal Dieselgate Volkswagen di due anni fa, ma anche dalle notizie sempre più allarmanti sui danni ambientali legati proprio all’uso del gasolio sbandierate, con motivazioni a ben guardare più ideologiche che tecniche, dalle autorità competenti di grandi città come Londra, Parigi, Madrid, Stoccarda e Düsseldorf, ancor prima della sindaca di Roma. Per tutte, l’intenzione è di mettere al bando i motori a gasolio e negli anni a seguire tutti quelli a combustione interna. Ad accelerare il congedo del Diesel, le emissioni sempre più gravose da rispettare e in particolare quando dal settembre 2019 nessuno potrà più sfuggire ai severissimi limiti per abbattere fino al 90% gli ossidi di azoto imposti dalla normativa Euro 6C.

È chiaro che il Diesel in generale non ha un futuro luminoso, lo pensa anche Marchionne se è vero - salvo smentite - che FCA abbandonerà dal 2022 i programmi di sviluppo di motori diesel. Attenzione però, questi propulsori continueranno a muovere i mezzi commerciali, anche quelli leggeri con una domanda che non è assolutamente in calo. Anzi. A gennaio le immatricolazioni UE di nuovi veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate sono state pari a 153.689 unità, ovvero il 7,8% in più rispetto a gennaio dello scorso anno, con l’Italia (+14,6%) al secondo posto dopo la Spagna. E nei camper? In Germania, dove da adesso sui divieti di guida in città con veicoli Diesel si fa sul serio, non resta che aspettare e vedere se ci sarà recessione nella domanda che invece da febbraio 2017 a gennaio 2018 ha avuto un’impennata facendo registrare 41.210 immatricolazioni (+17% rispetto ai 35.178 dello stesso periodo 2016/2017). Strepitosa poi la crescita nel solo mese gennaio, con 1.894 immatricolazioni che rappresentano un +51,3% rispetto ai 1.252 camper venduti a gennaio 2017. Certo è che in Europa quasi tutti i camper sono allestiti su una meccanica Diesel.

I motivi per questo sono gli stessi dei veicoli commerciali e facili da identificare: coppia elevata, basso consumo e in molte nazioni carburante più economico. Da preventivare per almeno altri vent’anni che il motore a gasolio resterà una certezza industriale, ma è anche vero che la sua diffusione è destinata gradualmente a calare. Sicuramente per il parco circolante più vecchio: tanto per intenderci da Euro 0 a Euro 3, ma visti i rapidi mutamenti, ben presto anche per gli Euro 4 e 5. Stoccarda ad esempio è stata la prima città tedesca ad annunciare le restrizioni alla guida per le auto diesel nel 2018 che non rispettano lo standard sulle emissioni Euro 6. Per chi è intenzionato all’acquisto, conviene quindi puntare su di un camper nuovo Euro 6. Per gli altri desiderosi di continuare a viaggiare in tutta Europa, il consiglio è di documentarsi in tempo per evitare possibili infrazioni attraversando città “off limits” al Diesel. E dopo? Il futuro prossimo del motore Diesel forse sarà segnato da una nuova generazione di motori, capaci di interagire con motori elettrici. Si avranno così consistenti abbattimenti degli ossidi di azoto e allo stesso tempo un risparmio di carburante.

 

 

Autore: 
Redazione CamperLife
Punteggio: 
0

No votes yet

Data Aggiornamento: 
09-05-2018
Data Pubblicazione: 
09-05-2018