Parallelatore CBE CSB2

Scegli una categoria

Dispositivo ricarica batteria auto (parallelatore) CBE mod. CSB2

Abitualmente si montano sui nostri VR pannelli fotovoltaici collegandoli, attraverso un regolatore, direttamente alla batteria servizi per avere una ricarica più o meno continua durante l’uso in sosta.
Non pensiamo alla batteria motore in quanto in sosta non ci serve. Può capitare che ci rendiamo conto del problema quando mettiamo in moto e la batteria è debole.
Il parallelatore CBE mod CSB2 può risolverci il problema.

Si tratta di un dispositivo per la ricarica della batteria motore, sia dal pannello solare che dal carica batterie, tramite la batteria servizi.
Questo dispositivo viene installato vicino alle batterie evitando in questo modo di dover portare il cavo della batteria auto fino al regolatore.
Ricarica la batteria auto con una corrente regolata da 0,1A a 4A max, a seconda dello stato delle batterie, dando priorità alla batteria servizi.
Il led verde indica che la batteria auto è in fase di ricarica.
Al momento che il pannello fotovoltaico sta facendo il suo dovere e ci mantiene la batteria servizi in buone condizioni possiamo con l’aiuto del parallelatore trasmettere una parte della carica anche alla batteria motore.
Stessa cosa succede se stiamo caricando la batteria servizi con un caricabatterie collegato alla 220V, il CSB2 ci porta una carica anche alla batteria motore.
Nel nostro caso avevamo già un pannello solare installato e collegato, tramite relativo regolatore, direttamente alla batteria servizi.
Il risultato è soddisfacente ma ricarica solo questa.
Ora con l’istallazione del parallelatore si potrà mantenere carica anche la batteria motore senza doverla collegare al pannello fotovoltaico.
Il montaggio è molto semplice in quanto già tutto predisposto e con istruzioni semplici e chiare.
Innanzi tutto occorre procurarsi ca. un paio di metri di cavo elettrico con gli stessi colori e sezione di quelli del parallelatore stesso.
Montare a una estremità i faston a serraggio, inclusi nella confezione, e preferibilmente mettere anche un punto di saldatura a stagno per evitare ossidazioni, procedere a inserire i faston nell’apposita custodia di montaggio in modo da poter staccare il parallelatore in caso di bisogno senza dover smontare tutto il cablaggio.

Trattandosi di un Ducato si è scelta la posizione del parallelatore in cabina e sotto l’angolo destro del cruscotto (lato passeggero) per averlo abbastanza vicino alla batteria motore (lato destro) e inoltre averlo in posizione protetta potendolo vedere facilmente in caso di bisogno.
Ho fatto passare i due cavi (nero = massa, Blu = +Batt-motore) attraverso il cruscotto, usufruendo di un passaggio di comunicazione esistente, fino al vano motore, proprio nelle immediate vicinanze della batteria.
Arrivato nella zona batteria ho tagliato i cavi a lunghezza adeguata, montato un capocorda e fissati rispettivamente:

  • Cavo blu al positivo batteria motore
  • Cavo nero a massa

Completata questa operazione ho fatto passare il cavo rosso (alimentazione) sotto il gradino lato passeggero mantenendo il cavo nascosto e procedendo fino alla panca dove ho le due batterie servizi. Tagliato a lunghezza adeguata e montato un capocorda, quindi fissato al morsetto positivo della batteria.
Tornato al parallelatore ho innestato il mio cablaggio allo spinotto del parallelatore e immediatamente la spia verde si è accesa.

Il led verde indica che la batteria auto è in fase di ricarica.
Rimontate le coperture tolte per il passaggio dei cavi e ora lo lasciamo fare il suo dovere.

 

Autore: 
Fliege