Tu sei qui

Creazione supporto tv per il camper

Scegli una categoria

Se in commercio non troviamo una soluzione che ci aggrada, cos’altro possiamo fare se non rimboccarci le maniche e costruircela da soli? È quello che ha fatto il nostro lettore, che ha realizzato con le sue mani un personalissimo porta-televisione

Il nostro camper è un “onesto” 6 posti sia in marcia che in sosta, grazie ai 4 posti letto fissi e ai 2 ricavati nella dinette. Appena ci siamo saliti, per motivi che poco hanno a che fare con il turismo, ce ne siamo subito innamorati. Gli abbiamo trovato una collocazione nel giardino di casa e, considerando quanto bene si presta alle personalizzazioni, ho passato la stagione invernale a “giocarci” un po’ con l’obiettivo di renderlo più confortevole sia durante la guida che durante il soggiorno. Tra i tanti lavoretti che ho fatto a bordo del camper, ho costruito un supporto TV (in foto qui a destra quello che dovrebbe essere il risultato finale).

Che cosa ci sere
Fresatrice - Trapano a mano

Costi per la lavorazione
Impossibile quantificare il costo del materiale, se non per i pezzi commerciali acquistati. In dettaglio, abbiamo speso in tutto 20 euro tra viti a cavicchia, pomello, perno a molla e tappi in plastica. Per le barre e i pezzi di alluminio dipende invece da molti fattori. Noi abbiamo utilizzato per lo più materiale di risulta ma probabilmente, recuperando questi pezzi in officine meccaniche, non si dovrebbe spendere più di 60/70 euro.
 
Tempi di realizzazione
Non abbiamo calcolato quanto ci abbiamo messo, però con l’attrezzatura giusta è possibile concludere i lavori in un paio di giorni.

Dal progetto al recupero materiali
Dopo avere visionato parecchi modelli presso rivenditori e su siti internet, ho concluso che non avrei mai trovato una soluzione come quella che avevo in mente. Per cui ho preso carta e penna e mi sono lanciato in una personalissima progettazione (foto 2, 3 e 4).

Dopodichè ho dato uno sguardo al materiale che potevo ricavare dal mio magazzino e ho trovato varie cose che potevano fare al caso mio. Difficilmente senza attrezzatura specifica sarà possibile compiere un lavoro preciso. Ma con un po’ di manualità è possibile ottenere un buon risultato.

Prime fasi  di lavorazione
Dopo aver recuperato il materiale, ho tagliato e fresato i particolari secondo i disegni che ho realizzato.

In un secondo momento mi sono dedicato alla creazione del cursore che scorre nella guida fissata alla parete dell’armadio e, in seguito, ho effettuato le prove a banco di funzionalità dei braccetti orientabili. Come si vede nelle foto 8 e 9, i tubi dei braccetti sono stati recuperati.

Passando al carteggio e al fissaggio
Terminato il montaggio a banco e verificato che il tutto si muovesse secondo quanto stabilito, ho dato una carteggiata con carta abrasiva a tutti i pezzi. Dopodichè ho applicato un paio di mani di vernice spray grigio metallizzato e, in seguito, ho fissato la guida all’armadio. Nella foto grande qui sotto vedete il risultato di queste lavorazioni. Da ultimo, per chiudere i fori dei tubi, ho messo dei tappi a resca quadrati in plastica che sono recuperabili in ferramenta e nei negozi di fai-da-te.

Primi esperimenti e considerazioni
Come evidente dalle immagini qui pubblicate, la guida è molto lunga. Questo mi permette di vedere comodamente la TV dal divanetto senza che mi venga il torcicollo. Ma non solo: è possibile guardare contemporaneamente la TV anche dagli occupanti della mansarda senza che il primo copra la vista al secondo. Come si può vedere nelle foto di queste pagine, ho aggiunto un perno a molla di bloccaggio di sicurezza per il viaggio sul lato della guida e un pomello che consente di fissare la televisione all’altezza desiderata. Inoltre, per evitare che il braccetto si apra durante il viaggio, ho creato una nicchia nella staffa snodata che si incastra con le viti della cerniera. In questo modo, se anche dovessi sbandare, il braccio non si aprirebbe proteggendo la TV e gli eventuali passeggeri.

Funzionalità del supporto
Il braccio orientabile può assumere diverse posizioni che sono ben mostrate nelle foto qui sotto.


Nelle foto che seguono infine due dettagli del sistema.

Il braccio può stare sia a destra che a sinistra della guida. Può essere che mi sia sfuggito, ma in commercio non ho trovato niente di simile. Concludo sottolineando che la TV in questione è un apparecchio a LED di 16” con decoder e dvd incorporati. Seppur leggera, quindi, ha una massa considerevole. Ciononostante, a due anni dalla realizzazione del supporto, non ho mai riscontrato alcun problema. Per cui, se si ha un minimo di manualità, è una lavorazione che mi sento di consigliare.

Categoria: 
Autore: 
Enea Ferriani